GNOME (Italiano)/Troubleshooting (Italiano)

From ArchWiki
Jump to navigation Jump to search

Vedere GNOME (Italiano) per l'articolo principale.

Contents

GNOME Risoluzioni dei problemi

Shell che si blocca

In caso di blocco della Shell (che potrebbe essere causato da alcune modifiche all'aspetto, estensioni malfunzionanti o forse una mancanza di memoria disponibile) riavviare la Shell premendo Alt + F2 e quindi immettendo 'r' potrebbe non essere possibile.

In questo caso, prova a passare a un altro TTY ( 'Ctrl' + 'Alt' + 'F2' ) e inserisci il seguente comando: pkill -HUP gnome-shell . Potrebbero essere necessari alcuni secondi prima che Shell si riavvii correttamente. Su X11 riavviare la shell in questo modo non dovrebbe disconnettere l'utente ma è una buona idea cercare di assicurarsi che tutto il lavoro sia salvato comunque; su Wayland (attualmente l'impostazione predefinita) il riavvio della shell interrompe l'intera sessione, quindi tutto andrà perso.

Se questo fallisce, il server Xorg dovrà essere riavviato da: pkill X per gli accessi alla console o: systemctl restart gdm per gli accessi GDM. Tieni presente che il riavvio del server Xorg disconnetterà l'utente quindi cerca di assicurarti che tutto il lavoro sia salvato prima di tentare questo.

Shell segfaults

Se riscontri la scomparsa e la ricomparsa di gnome-shell, significa che ha subito un segfault (probabilmente a causa di un'estensione). Le estensioni di Gnome-shell utilizzano javascript; per abilitare il debug delle estensioni, è necessario

1) ricostruisci gjs con le seguenti modifiche al PKGBUILD:

--- PKGBUILD (old)
+++ PKGBUILD (new)
@@ -29,10 +29,13 @@
 build() {
   cd $pkgname
+  export CXXFLAGS='-g -O0'
+  export CPPFLAGS='-D_FORITFY_SOURCE=0'
   ./configure \
+    --enable-debug-symbols=-gdwarf-2 \
     --prefix=/usr \
     --libexecdir=/usr/lib \
     --disable-static \
     --enable-compile-warnings=yes \
     --with-xvfb-tests
   sed -i -e 's/ -shared / -Wl,-O1,--as-needed\0/g' libtool
   make
 }

2) ricostruisci js52 con le seguenti modifiche al PKGBUILD:

--- PKGBUILD (old)
+++ PKGBUILD (new)
@@ -24,0 +25 @@
+options=(debug)
@@ -36,11 +37,9 @@
 build() {
   unset CPPFLAGS
   CFLAGS+=' -fno-delete-null-pointer-checks -fno-strict-aliasing -fno-tree-vrp -flto=3'
   CXXFLAGS+=' -fno-delete-null-pointer-checks -fno-strict-aliasing -fno-tree-vrp -flto=3'
   export CC=gcc CXX=g++ PYTHON=/usr/bin/python2
 
   cd mozilla-unified/js/src
   sh configure \
     --prefix=/usr \
-    --disable-debug \
-    --disable-debug-symbols \

Una volta installati i pacchetti gjs e js52 e riavviato gnome-shell ( Alt + F2 + r), ogni volta che gnome-shell va in crash i simboli di debug saranno disponibili .

Dopo il crash:

$ coredumpctl -1
TIME                            PID   UID   GID SIG COREFILE  EXE
Mon 2017-07-17 15:34:49 CEST  27368  1000  1000  11 present   /usr/bin/gnome-shell
$ coredumpctl gdb 27368
(gdb) bt
#0  0x00007fbc7b997945 in js::GCMethods<JSObject*>::needsPostBarrier(JSObject*) (v=0x7fbc0a9548c0) at /usr/include/mozjs-38/js/RootingAPI.h:663
#1  0x00007fbc7b997945 in JS::Heap<JSObject*>::set(JSObject*) (newPtr=0x0, this=0x254c260) at /usr/include/mozjs-38/js/RootingAPI.h:296
#2  0x00007fbc7b997945 in JS::Heap<JSObject*>::operator=(JSObject* const&) (p=<optimized out>, this=0x254c260) at /usr/include/mozjs-38/js/RootingAPI.h:266
#3  0x00007fbc7b997945 in GjsMaybeOwned<JSObject*>::reset() (this=0x254c250) at ./gjs/jsapi-util-root.h:267
#4  0x00007fbc7b997945 in closure_clear_idle(void*) (data=0x254c220) at gi/closure.cpp:133
#5  0x00007fbc79abd8c5 in g_main_context_dispatch () at /usr/lib/libglib-2.0.so.0
#6  0x00007fbc79abdc88 in  () at /usr/lib/libglib-2.0.so.0
#7  0x00007fbc79abdfa2 in g_main_loop_run () at /usr/lib/libglib-2.0.so.0
#8  0x00007fbc7b27508c in meta_run () at /usr/lib/libmutter-0.so.0
#9  0x0000000000401ff7 in main ()

È quindi possibile segnalare il bug suproject page in GNOME GitLab.

Impostazioni predefinite dell'applicazione non corrette

Quando installi le applicazioni per la prima volta potresti scoprire che GNOME ha l'applicazione sbagliata associata a certi protocolli - per esempio, "easytag" diventa il gestore delle cartelle invece di GNOME Files.

Per i file GNOME vedere la pagina seguente:GNOME Files#Files is no longer the default file manager.

Per Document Viewer, esegui il comando seguente:

$ xdg-mime default evince.desktop application/pdf

Per altre applicazioni, le impostazioni del gestore predefinito sono descritte in dettaglio nella pagina seguente:Default applications.

Opzionale, puoi install gnome-defaults-listAUR. Posizionerà il file di configurazione in /etc/gnome/defaults.list.

Tracker & Documents non elenca alcun file locale

Affinché Tracker (e, quindi, Documenti) rilevi i file locali, devono essere archiviati in una directory compatibile con XDG ( come "Documenti" o "Musica"). Per ulteriori informazioni, vedere XDG user directories.

Puoi anche configurare Tracker per cercare ricorsivamente all'interno di directory specifiche come la tua home directory. Queste impostazioni possono essere effettuate utilizzando tracker-Preferences.

Impossibile aggiungere account in Empathy e GNOME Online Account

Empathy, il motore dietro la messaggistica integrata, gli account online GNOME e tutte le altre impostazioni di sistema basate sugli account di messaggistica non funzioneranno correttamente a meno che il gruppo di pacchetti telepathy o almeno uno dei backend ( telepathy -gabble[broken link: package not found], o telepathy-haze, per esempio) è install ed. Visualizza le descrizioni dei componenti "telepathy" sul freedesktop.org telepathy wiki.

Nota: Il demone Avahi è richiesto per connettersi con l'account People Nearby e anche affinché alcune estensioni desktop funzionino correttamente come / Stato chat

Empathy non usa gli account online GNOME

Dopo aver aggiunto un account online Gnome, potrebbe essere necessario disconnettersi e accedere nuovamente affinché Empathy possa utilizzarlo.

La pagina delle impostazioni degli account online GNOME non viene visualizzata correttamente

In alcuni casi, a causa delle interazioni con Alacarte (editor di menu), la pagina delle impostazioni degli account di Gnome Online non veniva visualizzata. Se ciò accade, "Ripristina configurazione di sistema" in Alacarte può ripristinare le funzioni mancanti in gnome-control-center. (Vedi https://bugzilla.redhat.com/show_bug.cgi?id=1520431.)

Impossibile modificare le impostazioni in dconf-editor

Quando non è possibile impostare le impostazioni in dconf, è possibile che le impostazioni utente di dconf siano corrotte. In questo caso è meglio eliminare i file dconf dell'utente in ~ / .config / dconf / user * e successivamente impostare le impostazioni in dconf-editor.

Quando un'estensione rompe la shell

Quando l'abilitazione delle estensioni della shell causa la rottura di GNOME, è necessario prima rimuovere le estensioni "user-theme" e "auto-move-windows" dalla loro directory di installazione.

La directory di installazione potrebbe essere una di ~ / .local / share / gnome ‑ shell / extensions, / usr / share / gnome ‑ shell / extensions o / usr / / share / gnome-shell / locale estensioni. La rimozione di queste due cartelle contenenti estensioni potrebbe risolvere il problema. In caso contrario, isolare l'estensione del problema con tentativi ed errori.

La rimozione o l'aggiunta di una cartella contenente un'estensione alle suddette directory rimuove o aggiunge l'estensione corrispondente al sistema. I dettagli sulle estensioni della shell GNOME sono disponibili sul sito web GNOME.

Se hai problemi con la disinstallazione di un'estensione tramite extensions.gnome.org/local, probabilmente sono state installate come estensioni a livello di sistema con gnome- pacchetto shell-extensions[broken link: package not found]. La rimozione di nuovo del pacchetto ovviamente influisce su tutti gli account utente.

Le estensioni non funzionano dopo l'aggiornamento a GNOME 3

Nota: Tieni presente che mentre i metodi seguenti ti permetteranno di 'provare' e attivare un'estensione con una versione non supportata di GNOME Shell, non è affatto una garanzia che l'estensione funzionerà correttamente. Il risultato più probabile del tentativo di attivare tale estensione è che GNOME Shell si arresti in modo anomalo e quindi si riavvii.

Prima di provare le soluzioni alternative seguenti, controlla se è disponibile un aggiornamento per l'estensione visitando extensions.gnome.org/local.

Se non è ancora disponibile alcun aggiornamento per la versione corrente di GNOME, utilizzare il comando seguente per disabilitare la convalida della versione per le estensioni:

$ gsettings set org.gnome.shell disable-extension-version-validation true

In alternativa, è possibile modificare l'estensione stessa, cambiando la versione della shell supportata per soddisfare la convalida della versione. Vedi il metodo sotto.

Individua la cartella in cui sono installate le tue estensioni. Potrebbe essere ~ / .local / share / gnome-shell / extensions o / usr / share / gnome-shell / extensions.

Modifica ogni occorrenza di metadata.json che appare in ogni sottocartella di estensione.

Insert: "shell-version": ["3.x"]
Instead of (for example): "shell-version": ["3.4"]

"3.x" indicates the extension works with every shell version. If it breaks, you will know to change it back.

La scorciatoia da tastiera non funziona solo con conky in esecuzione

Le scorciatoie da tastiera della shell GNOME come Alt + F2, Alt + F1 e le scorciatoie da tastiera multimediali non funzionano se conky è l'unico programma in esecuzione. Tuttavia, se è in esecuzione un'altra applicazione come "gedit", le scorciatoie da tastiera funzionano.

Soluzione: modifica .conkyrc

own_window yes
own_window_transparent yes
own_window_argb_visual yes
own_window_type dock
own_window_class Conky
own_window_hints undecorated,below,sticky,skip_taskbar,skip_pager

Impossibile applicare la configurazione memorizzata per i monitor

Se incontri questo messaggio, prova a disabilitare "xrandr" gnome-settings-daemon plugin:

$ dconf write /org/gnome/settings-daemon/plugins/xrandr/active false

Tema del cursore coerente

VedereCursor themes#Desktop environments.

Windows non può essere modificato con il tasto Alt + il pulsante del mouse

In GNOME 3.6 e versioni successive, il modificatore del pulsante del mouse (il tasto che consente di trascinare una finestra da una posizione diversa dalla barra del titolo) è il tasto Super invece del tasto Alt che è stato utilizzato in passato. La modifica è stata apportata in risposta alla seguente segnalazione di bug.

Per riportare il modificatore del pulsante del mouse sul tasto Alt, eseguire quanto segue:

$ gsettings set org.gnome.desktop.wm.preferences mouse-button-modifier '<Alt>'  
Nota: Non è possibile modificare questa impostazione con Impostazioni di sistema > Tastiera > Scorciatoie

Caricamento lento delle icone di sistema / login GDM lento

I problemi con il caricamento delle icone di sistema, come quelle nella barra del titolo di File, potrebbero essere risolti eseguendo il seguente comando:

# gdk-pixbuf-query-loaders --update-cache

L'esecuzione del comando di cui sopra può anche correggere le ricorrenze ripetute del messaggio "Oh no! Qualcosa è andato storto!" schermata di errore e / o caricamento molto lento e login con GDM come descritto nel seguente thread del forum.

Artefatti quando si massimizzano le finestre

L'ottimizzazione delle finestre può causare artefatti a partire da GNOME 3.12.0 - vedere quanto segue thread del forum e cgi? id = 728385 segnalazione di bug. Una soluzione è descritta in dettaglio nella sezione seguente: #Video senza strappi con Intel HD Graphics.

Video senza strappi con Intel HD Graphics

DRI3

Secondo this bug report, DRI3 include l'estensione buffer_age che consente al compositore Mutter di GNOME Shell di sincronizzare le finestre in vblank in un modo efficiente. Dalla versione 1: 2.99.917 + 682 + g4eaab17-1, DRI3 è abilitato per impostazione predefinita in xf86-video-intel [1].

Intel TearFree

Abilitare l 'Xorg Intel TearFree option è una soluzione nota per i problemi di tearing sugli adattatori Intel. Tuttavia, il modo in cui questa opzione agisce aumenta il consumo di memoria e riduce le prestazioni, vedere the original bug report's final comment.

Mutter tweaks
Nota: Questa soluzione alternativa è stata segnalata per avere effetti collaterali e potrebbe non risolvere lo strappo in tutti i casi.

Il compositore Mutter di GNOME Shell ha un tweak noto per risolvere i problemi di tearing (vedere il suggerimento originale per questa correzione e la sua menzione in [https: // bugs.freedesktop.org/show_bug.cgi?id=37686#c59 la segnalazione di bug di Freedesktop]). Per abilitare questo tweak, aggiungi la seguente riga a / etc / environment: CLUTTER_PAINT = disable-clipped-redraws: disable-culling. Quindi riavvia il server Xorg.

Disable Fullscreen Unredirect

Gnome Shell non reindirizza le applicazioni a schermo intero per impostazione predefinita. Ciò potrebbe provocare lacrimazione. Puoi disabilitarlo con l'estensione della shell gnome gnome-shell-extension-disable-unredirectAUR.

La finestra si apre dietro altre finestre quando si utilizzano più monitor

Questo è probabilmente un bug in GNOME Shell che causa l'apertura di nuove finestre dietro ad altre. Per risolvere questo problema, è possibile eseguire il seguente comando:

$ gsettings set org.gnome.shell.overrides workspaces-only-on-primary false

Il pulsante di blocco non riesce a riattivare il touchpad

Alcuni laptop hanno un pulsante di blocco del touchpad che disabilita il touchpad in modo che gli utenti possano digitare senza preoccuparsi di toccare il touchpad. Attualmente, sembra che sebbene GNOME possa bloccare il touchpad premendo questo pulsante, non può sbloccarlo. Se il touchpad si blocca, puoi eseguire quanto segue per sbloccarlo:

$ xinput set-prop "SynPS/2 Synaptics TouchPad" "Device Enabled" 1

Il menu dei sorgenti della tastiera della shell GNOME non è visibile

Un menu che mostra le sorgenti di input della tastiera (ad esempio "en" per un layout di tastiera inglese) dovrebbe essere visibile accanto all'area di stato contenente le icone per la rete, il volume e le sorgenti di alimentazione. Se il menu delle sorgenti della tastiera non è visibile, probabilmente è perché hai configurato il layout della tastiera Xorg in un modo che GNOME non riconosce.

Per assicurarti che il menu sia visibile, rimuovi qualsiasi configurazione della tastiera Xorg che potresti aver creato e imposta le impostazioni internazionali della tastiera usando localectl.

Dopo aver eseguito il comando e poi disconnesso, dovresti scoprire che il menu delle sorgenti di input della tastiera è visibile in GDM e nel desktop GNOME Shell. Vedere Input sources in GNOME per maggiori informazioni.

Cursore del mouse mancante

Quando si utilizza un window manager separato con gnome-settings-daemon , il cursore del mouse potrebbe scomparire. lanciare questo comando:

$ gsettings set org.gnome.settings-daemon.plugins.cursor active false

Nessun pulsante di riavvio nel menu della sessione quando lo schermo è bloccato

Se è installato XScreenSaver, assicurarsi che non sia in esecuzione all'avvio, vedere GNOME#Autostart.

PulseAudio a livello di sistema causa ritardi in GNOME e GDM

Se si esegue PulseAudio in modalità a livello di sistema, l'aggiornamento di PulseAudio 7.0 interrompe GDM e GNOME. Vedi questo post del forum per maggiori informazioni.

GNOME si arresta in modo anomalo quando si tenta di riordinare le applicazioni in GNOME Shell Dash

Il trattino è la "barra degli strumenti" che appare, per impostazione predefinita, a sinistra quando fai clic su Attività. Le applicazioni possono essere riordinate nel trattino trascinandole e rilasciandole. Se questo fallisce e / o causa l'arresto anomalo di GNOME, prova a cambiare il tema dell'icona.

Gnome si blocca durante l'installazione di gnome-extra

Tango-view-fullscreen.pngThis article or section needs expansion.Tango-view-fullscreen.png

Reason: Is there a related bug report? (Discuss in Talk:GNOME (Italiano)/Troubleshooting (Italiano)#)

Il tentativo di installare il gruppo gnome-extra mentre è in esecuzione un ambiente gnome farà andare in crash gnome durante l'installazione di gnome-getting-started-docs. X continuerà a funzionare, ma gnome non funzionerà finché non verrà risolto. Per risolvere il problema, installa semplicemente gnome-extra da un terminale piuttosto che da gnome. Al termine, gnome dovrebbe funzionare di nuovo.

Nessun video H264 in Gnome Video Player (Totem)

Vedi Codec[broken link: invalid section]

Nessuna sospensione alla chiusura del LID

L'impostazione predefinita di GNOME è questo comportamento sulla sospensione:

  • Nessun monitor esterno collegato, il computer va in sospensione quando il LID si chiude.
  • Monitor esterno collegato, il computer non va in sospensione alla chiusura del LID.

Attualmente gnome-tweaks non è in grado di modificare il comportamento nel secondo caso, quando un monitor è collegato al computer. Anche se può inibire la sospensione senza monitor collegato.

Nota: Il comportamento alla chiusura del LID è controllato anche da systemd. Vedere Power management#Power management with systemd.

gnome-shell / gnome-session si arresta in modo anomalo all'avvio della sessione

A volte gnome-session si blocca immediatamente dopo il login. Questo potrebbe essere più visibile su Wayland e potrebbe sembrare che ogni secondo tentativo di accesso fallisca. Il problema può essere temporaneamente aggirato rimuovendo i file in ~ / .config / gnome-session / saved-session. Una soluzione più duratura è disabilitare la funzione auto-save-session del gestore sessioni:

$ gsettings set org.gnome.SessionManager auto-save-session false

Prestazioni OpenGL basse e balbuzie

  • Con driver NVIDIA proprietario

This bug is much likely the cause of it. You should revert 383ba566bd7c2a76d0856015a66e47caedef06b6 commit in mutter. Use ABS for this and add git revert -n 383ba566bd7c2a76d0856015a66e47caedef06b6 to the prepare() function in the PKGBUILD or simply install mutter-performanceAUR instead.

  • Con driver non-propetario

Se la riproduzione del video si interrompe (un po '), prova "GNOME su Xorg" invece di Wayland.

Sessione GNOME Wayland non disponibile

GNOME Wayland non supporta ancora più di una GPU per l'output, falling back su GNOME X11.

Se i tuoi display sono collegati solo a uno dei tuoi dispositivi video, aggiungilo a system environment variables:

MUTTER_ALLOW_HYBRID_GPUS=1

Per evitare problemi con alcuni chipset abilitare Early KMS.


gnome-control-center è vuoto e non elenca alcuna categoria

Sotto gestori di finestre alternativi (i3 per esempio), "gnome-control-center" inizia come una finestra vuota. È necessario impostare la variabile XDG_CURRENT_DESKTOP su GNOME per avviarla (in uno script o esportando la variabile in ~ / .profile).

 export XDG_CURRENT_DESKTOP=GNOME
 gnome-control-center &


Gnome si blocca per un secondo dopo aver utilizzato una scorciatoia da tastiera Funzione (Fn)

Questo è un problema con la tastiera brasiliana portoghese ABNT 2. Se hai abilitato il portoghese brasiliano, GNOME potrebbe riscontrare questo problema. Per risolvere questo problema e continuare a utilizzare questo layout di tastiera, annullare la mappatura del pulsante di blocco dello scorrimento commentando questa riga in / usr / share / X11 / xkb / symbols / br:

 modifier_map Mod3   { Scroll_Lock };

E riavvia la sessione (disconnettiti e accedi).

Le scorciatoie da tastiera Zoom avanti / indietro non funzionano su alcune app

Ctrl + + e Ctrl + - scorciatoie da tastiera per le funzioni di zoom in / out non funzionano immediatamente su alcuni Gnome app, come File e Gnome-Terminal.

In questi casi, apri GNOME Tweaks ( gnome-tweaks) e vai a Tastiera e Mouse> pulsante Opzioni di layout aggiuntive> Layout del tastierino numerico. Modificare il valore Disabled in Hexadecimal.

La configurazione delle stampanti non funziona nelle impostazioni di GNOME

CUPS e system-config-printer dovrebbero essere installati

Lo screen reader non funziona

Installa espeak-ng. In alternativa, è possibile utilizzare festival

Il software Gnome non mostra i pacchetti archlinux

Installa gnome-software-packagekit-plugin