VMware (Italiano)

From ArchWiki
Jump to: navigation, search

Questo articolo tratta l'installazione di VMware in Arch, si potrebbe essere invece interessati a Installare Arch Linux in VMware.

Note: Questo articolo supporta solo l'ultima versione di VMware, ovvero VMware Workstation 8 e VMware Player 4.

Installazione

Nota: VMware Workstation/Player non potrà essere gestito con pacman se i file non saranno installati con esso.

1. Scaricare l'ultima versione di VMware Workstation orVMware Player (si può provare anche una versione di test (Beta/RC)).

2. Avviare l'installazione (il flag --console usa il terminale invece dell'interfaccia grafica):

# chmod +x VMware-<edition>-<version>.<release>.<architecture>.bundle
# ./VMware-<edition>-<version>.<release>.<architecture>.bundle --console

3. Leggere & accettare la EULA per continuare.

4. Impostare gli script dei servizi di sistema in:

/etc/rc.d

5. (Opzionale) Se Eclipse è installato, immettere il percorso della cartella per il Debugger Virtuale Integrato.

6. Riceverete un errore che "rc*.d style init script" non è stato impostato. Questo può essere tranquillamente ignorato.

7. Creare collegamenti per i seguenti demoni:

# ln -s /etc/init.d/vmware /etc/rc.d/vmware
# ln -s /etc/init.d/vmware-workstation-server /etc/rc.d/vmware-workstation-server

Configurazione

Patch per i moduli di VMware

VMware Workstation 8 e VMware Player 4 sono supportati solo dai kernel 3.0 e superiori. I kernel più recenti richiedono l'applicazione dei moduli di VMware

Suggerimento: C'è un pacchetto chiamato vmware-patchAUR in AUR che ha lo scopo di tentare l'automatizzazione del processo di patch (supporta anche le vecchie versioni di VMware).

kernel 3.19

Nella versione 3.19 kernel sarà impossibile compilare il modulo vmnet.

È disponibile una patch a questo indirizzo:

$ curl http://pastie.org/pastes/9934018/download -o /tmp/vmnet-3.19.patch

Estraete i sorgenti del modulo vmnet:

$ cd /usr/lib/vmware/modules/source
# tar -xf vmnet.tar

Applicate la patch:

# patch -p0 -i /tmp/vmnet-3.19.patch

Ricostruite l'archivio:

# tar -cf vmnet.tar vmnet-only

Rimuovete i file temporanei:

# rm -r vmnet-only

Ricompilate i moduli:

# vmware-modconfig --console --install-all

kernel 3.1

La patch per i kernel 3.1 è reperibile a questo indirizzo:

 $ cd /tmp
 $ curl -O http://weltall.heliohost.org/wordpress/wp-content/uploads/2011/09/vmware8linux31fix.tar.gz
 $ tar -xvzf vmware8linux31fix.tar.gz
 # ./patch-modules_3.1.0.sh

Installazione dei moduli di VMware

8. A questo punto potresti voler installare i moduli. Prima di tutto bisogna di cambiare sia la lsmod binary path in /etc/rc.d/vmware da /sbin/lsmod fino a /bin/lsmod:

# sed -i "s|/sbin/lsmod|/bin/lsmod|g" /etc/rc.d/vmware

o creare un link simbolico con:

# ln -s /bin/lsmod /sbin/lsmod

9. Ora si possono installare i moduli. È possibile fare questo o lanciando VMware (da root) e lasciandoglieli installare con l'interfaccia grafica o eseguendo:

# vmware-modconfig --console --install-all

10. (Opzionale) Aggiungere vmware alla serie di DAEMONS in /etc/rc.conf in modo che il server parta automaticamente all'avvio.

11. Ora aprire VMware Workstation (vmware nel terminale) o VMware Player (vmplayer nel terminale) per configurarli e usarli!

Attenzione: Quando viene aggiornato il kernel bisogna ricompilare i moduli di vmware con i seguenti comandi:
# vmware-modconfig --console --install-all
Il fallimento di questa operazione potrebbe risolversi in un crash di sistema quando si aprono le macchine virtuali.

Treucchi e Consigli

Estrazione del BIOS di VMware

Per estrarre il BIOS di VMware BIOS, che può essere manipolato e usato in seguito con le proprie macchine virtuali:

$ objcopy /usr/lib/vmware/bin/vmware-vmx -O binary -j bios440 --set-section-flags bios440=a bios440.rom.Z
$ perl -e 'use Compress::Zlib; my $v; read STDIN, $v, '$(stat -c%s "./bios440.rom.Z")'; $v = uncompress($v); print $v;' < bios440.rom.Z > bios440.rom

Utilizzare un BIOS modificato

Se e quando si decide di modificare il BIOS estratto potete fare la vostra macchina virtuale da usare spostandolo in ~/vmware/<Nome della macchina virtuale>

$ mv bios440.rom ~/vmware/<Virtual machine name>/

e aggiungere il nome al file <Nome della macchina virtuale>.vmx

~/vmware/<Virtual machine name>/<Virtual machine name>.vmx
bios440.filename = "bios440.rom"

Risoluzione dei problemi

Could not open /dev/vmmon: No such file or directory

L'errore completo è:

Could not open /dev/vmmon: No such file or directory.
Please make sure that the kernel module `vmmon' is loaded.

Questo significa che almeno il servizio di VMware vmmon non è partito. Tutti i servizi di VMware possono essere avviati con:

# rc.d start vmware

Kernel headers for version 3.x-xxxx were not found. If you installed them[...]

Installarli con:

# pacman -S linux-headers

L'installer non parte

Se si torna subito al prompt quando si apre il file .bundle, allore probabilmente è installata una versione vecchia del vmware installer e sarebbe opportuno rimuoverla (si può prendere spunto anche dalla sezione Disinstallazione di questo articolo):

# rm -r /etc/vmware-installer

I dispositivi USB non vengono riconosciuti da VMware workstation 8

Per qualche ragione, in alcune installazioni manca lo script vmware-USBArbitrator. Per riaggiungerlo manualmente si veda questa risposta sul forum.

Disinstallazione

La disinstallazione di VMware necessità del nome del prodotto (ovvero vmware-workstation o vmware-player). Per una lista completa dei prodotti:

# vmware-installer -l

e disinstallare con:

# vmware-installer -u <vmware-product>

Le parti inserite manualmente in /etc/rc.d devono essere cancellate manualmente:

# unlink /etc/rc.d/vmware
# unlink /etc/rc.d/vmware-workstation-server

Non dimenticarsi di rimuovere vmware dalla serie di DEMONI in /etc/rc.conf.