Arch Linux (Italiano)

From ArchWiki
Revision as of 17:36, 20 November 2017 by Umby213 (talk | contribs) (Pricipi: avanzamento)
Jump to: navigation, search

Arch Linux è una distribuzione GNU/Linux indipendente, sviluppata per un uso general-purpose, rilasciata per l'architettura x86-64. La versione dei pacchetti disponibili per Arch Linux tende ad essere sempre l'ultima stabile possibile. Il modello di sviluppo seguito e` il rolling release. L'installazione di default e` molto minimale, sara` poi l'utente a decidere come dovra` prendere forma il proprio sistema.

Pricipi

Semplicita`

Il concetto di semplicita` a cui si fa riferimento e` senza aggiunte o modifiche. Arch Linux rilascia i software come gli sviluppatori originari in upstream li hanno pensati. I cambiamenti in downstream sono ridotti all'osso.

Anche le configurazioni di default sono quelle previste dagli sviluppatori in upstream, le eventuali modifiche specifiche della distribuzione sono minime e solitamente si tratta solo di modificare i percorsi dei file di sistema. Non vengono forniti automatismi di nessun genere, ad esempio non viene avviato nessun servizio a seguito dell'installazione di un determinato pacchetto. Alcuni pacchetti vengono splittati con il principale scopo di non sprecare troppo spazio su disco. Interfacce grafiche di configurazione non sono ufficialmente fornite (in downstream), gli utenti infatti sono incoraggiati a configurare tramite shell ed editor testuali.

Modernita`

Arch Linux mantiene nei propri repository solo l'ultima versione stabile di ogni pacchetto. Il sistema di rilascio scelto e` rolling release che prevede una sola installazione con continui aggiornamenti.

Arch Linux incorpora tutte le nuove caratteristiche disponibili per ogni utente GNU/Linux, come il sistema di init systemd, moderni file system, LVM2, software RAID, il tutto supportato dall'ultima versione disponibile del kernel.

Pragmatismo

Arch Linux prima di essere una distribuzione ideologica e` pragmatica. I principi qui presentati sono solo utili linee guide. Infatti ogni decisione riguardante la pacchettizzazione e` presa caso per caso e con il consenso di piu` sviluppatori. Le analisi tecniche svolte e la discussione sono alla base delle scelte, questo ha la precedenza su politica o opinioni popolari.

Il grande numero dei pacchetti disponibili nei repository ufficiali sono sia open source sia closed in modo che sia l'utente a scegliere quale usare.

Centralita` dell'utente

Arch Linux e` user-centric a differenza di molte altre distribuzioni che sono user-friendly. Questa distribuzione e` pensata per coprire le necessita` di chi contribuisce, cercare di aumentare il numero di utenti non e` lo scopo di Arch Linux. Il normale target di utenza e` quello di utenti GNU/Linux avanzati o chiunque abbia una buona attitudine al DIY, alla lettura e alla comprensione della documentazione.

Ogni utente e` incoraggiato a partecipare e contribuire alla distribuzione. Ogni aiuto a riportare e risolvere bug o sviluppare il core project e` apprezzato. Gli sviluppatori di Arch Linux sono volontari e spesso i contributori piu` attivi si ritrovano a diventare parte del team. Gli archer possono liberamente contribuire grazie ad Arch User Repository, possono contribuire alla documentazione, partecipare a forum, mailing list o canali IRC. Arch Linux e` un sistema operativo globale, usato da molti utente sparsi in tutto il mondo, esistono molte community internazionali che offrono aiuto e documentazione localizzata.

Storia

Articolo principale: Storia di Arch Linux

Arch Linux è stata fondata dal programmatore canadese Judd Vinet. Il suo primo rilascio formale, Arch Linux 0.1, avvenne l'11 marzo 2002. Anche se Arch è completamente indipendente, trae ispirazione dalla semplicità di altre distribuzioni, tra cui Slackware, CRUX e BSD. Nel 2007, Judd Vinet si è dimesso da Project Lead per perseguire altri interessi ed è stato sostituito dal programmatore Americano Aaron Griffin, che oggi continua a portare avanti il progetto.

Semplicità

Seguendo Il Metodo Arch, Arch Linux è leggera, flessibile, semplice e mira ad essere molto simile a UNIX. Al momento dell'installazione viene fornito un ambiente minimale (senza GUI) compilato per architetture i686/x86-64: invece di andare a rimuovere i pacchetti non necessari e non desiderati, all'utente corrente viene offerta la possibilità di costruire tutto dalle fondamenta, senza alcun modello di default scelto preventivamente. La sua filosofia di progettazione e realizzazione la rendono facilmente estendibile ed adattabile a qualsiasi sistema si vuole ottenere, da una console minimalista al più grandioso degli ambienti desktop disponibili: è l’utente che decide cosa diventerà il suo sistema Arch.

Il semplice sistema di init di Arch è fortemente ispirato dal metodo *BSD, incorporando tutti i riferimenti in un solo file single file (rc.conf) piuttosto che in una struttura di directory SysVinit che contengono dozzine di link simbolici per ogni runlevel. La configurazione del sistema è ottenuta attraverso la modifica di semplici file di testo.

Modernità

Arch Linux si sforza di mantenere gli ultimi rilasci delle versioni stabili del software fornito, fino a quando ciò non causerà errori di sistema. Esso è basato su un sistema rolling-release, che consente di installare una sola volta con costanti aggiornamenti, senza mai dover reinstallare o eseguire elaborati upgrade di sistema inclusi nel passaggio da una versione all'altra. Mediante l'esecuzione di un comando, il sistema Arch sarà aggiornato ed all'avanguardia.

Arch include molte delle tecnologie più recenti disponibili per gli utenti GNU/Linux, tra cui il sistema init systemd, file systems moderni (Ext2/3/4, Reiser, XFS, JFS, BTRFS), LVM2/EVMS, software RAID, il supporto a udev e initcpio (con mkinitcpio), oltre alle ultime versioni del kernel disponibili.

Gestore Pacchetti

Arch è sostenuto da pacman, un semplice gestore di pacchetti binari, che permette di aggiornare l'intero sistema con un solo comando. Pacman è scritto in C e progettato da zero per essere leggero, semplice e molto veloce. Arch offre anche la Arch Build System, un porte-like per rendere più facile la compilazione e l'installazione dei pacchetti da sorgenti, che può anche essere sincronizzato con un unico comando. È anche possibile ricompilare l'intero sistema soltanto con un comando.

Supportando architetture i686 e x86-64,i repository ufficiali forniscono diverse migliaia di pacchetti di alta qualità per soddisfare le varie esigenze software. Inoltre, Arch incoraggia la crescita della comunità ed il contributo, offrendo l'Arch User Repository, che contiene molte migliaia di utenti manteiner di script PKGBUILD, la compilazione e l'installazione dei pacchetti da sorgenti, utilizzando l'applicazione makepkg. È anche possibile, per tutti gli utenti, creare e gestire facilmente i propri repository personalizzati.

Integrità Sorgenti

Arch fornisce software vanilla senza patch; i pacchetti fanno riferimento a sorgenti upstream puri, come l’autore originario intendeva distribuirli. Solo in rari casi i pacchetti vengono patchati, per evitare errori gravi in caso di disallineamenti di versioni che possono verificarsi in un modello rolling-release.

Comunità

La comunità Arch è molto affidabile, vivace ed accogliente: tutti gli "Arcieri" sono invitati a partecipare e dare il loro contributo alla distribuzione, partecipando allo sviluppo del software di base, alla manutenzione dei pacchetti, alla segnalazione e risoluzione dei bugs, al miglioramento della documentazione ArchWiki , aiutando gli altri utenti alla soluzione di problemi o semplicemente scambiando opinioni nel forum, nella mailing lists, nei canali IRC, o tramite la condivisione della propria conoscenza o addirittura tramite lo sviluppo autonomo di applicazioni. Arch Linux è il sistema operativo scelto da molte persone in tutto il mondo, ed esistono diverse comunità internazionali che danno una mano per offrire e fornire la documentazione in diverse lingue.

Vedere Getting Involved per diventare un membro attivo della comunità.

Sommario

Per riassumere: Arch Linux è una distribuzione semplice e versatile, progettata per soddisfare le esigenze degli utenti Linux più competenti. È potente e facile da gestire, rendendola una distro ideale per server e workstation. Si è liberi di fare la propria scelta: se si condivide questa visione di ciò che dovrebbe essere una distribuzione GNU/Linux, allora siete benvenuti ed incoraggiati ad utilizzarla liberamente, ad essere coinvolti ed a contribuire alla comunità. Benvenuti in Arch!