Difference between revisions of "Bumblebee (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
(aggiunto paragrafo)
m (Abilitare la scheda NVIDIA durante lo spegnimento: corretto paragrafo aggiungendo il servizio per systemd)
(4 intermediate revisions by the same user not shown)
Line 30: Line 30:
 
Sono disponibili diversi pacchetti per un setup completo :
 
Sono disponibili diversi pacchetti per un setup completo :
  
* {{pkg|bumblebee}} (o {{aur|bumblebee-git}}) -il pacchetto principale che fornisce il demone e programmi client.
+
* {{pkg|bumblebee}} - Il pacchetto principale che fornisce il demone e programmi client.
* (opzionale) {{pkg|bbswitch}} (o {{pkg|bbswitch-dkms}}) -consigliato per il risparmio energetico disabilitando la scheda Nvidia
+
* (opzionale) {{pkg|bbswitch}} (o {{pkg|bbswitch-dkms}}) -Consigliato per il risparmio energetico disabilitando la scheda Nvidia
 
* (opzionale ) Se si desidera più di un semplice risparmio energetico, per un rendering di programmi sulla scheda Nvidia dedicata, è inoltre necessario:
 
* (opzionale ) Se si desidera più di un semplice risparmio energetico, per un rendering di programmi sulla scheda Nvidia dedicata, è inoltre necessario:
 
** Un driver per la scheda Nvidia. Il driver open-source [[nouveau (Italiano)|Nouveau]] o il driver proprietario [[NVIDIA (Italiano)|Nvidia]]. Vedere la sottosezione.
 
** Un driver per la scheda Nvidia. Il driver open-source [[nouveau (Italiano)|Nouveau]] o il driver proprietario [[NVIDIA (Italiano)|Nvidia]]. Vedere la sottosezione.
 
** Un bridge per il rendering e la visualizzazione. Attualmente sono disponibili due pacchetti che sono in grado di farlo, {{pkg|primus}} e {{pkg|virtualgl}}. Solo uno di loro è necessario, ma possono essere installati ugualmente entrambi.
 
** Un bridge per il rendering e la visualizzazione. Attualmente sono disponibili due pacchetti che sono in grado di farlo, {{pkg|primus}} e {{pkg|virtualgl}}. Solo uno di loro è necessario, ma possono essere installati ugualmente entrambi.
  
{{Note|Se si desidera eseguire una applicazione a 32 bit su un sistema a 64 bit è necessario installare le opportune librerie lib32-* per il programma. inoltre è necessario anche installare {{pkg|lib32-virtualgl}} o {{pkg|lib32-primus}} (o {{AUR|lib32-primus-git}}), in base a cosa avete scelto per effettuare il bridge del rendering. Basta fare in modo di eseguire {{ic|primusrun}} invece di {{ic|optirun}} se si decide di utilizzare bridge Primus per il rendering.}}
+
{{Note|Se si desidera eseguire una applicazione a 32 bit su un sistema a 64 bit è necessario installare le opportune librerie lib32-* per il programma. inoltre è necessario anche installare {{pkg|lib32-virtualgl}} o {{pkg|lib32-primus}}, in base a cosa avete scelto per effettuare il bridge del rendering. Basta fare in modo di eseguire {{ic|primusrun}} invece di {{ic|optirun}} se si decide di utilizzare bridge Primus per il rendering.}}
  
 
=== Installare Bumblebee con Intel/Nvidia ===
 
=== Installare Bumblebee con Intel/Nvidia ===
  
 
* Installare {{pkg|intel-dri}}, {{pkg|xf86-video-intel}}, {{pkg|bumblebee}} e {{pkg|nvidia}}.
 
* Installare {{pkg|intel-dri}}, {{pkg|xf86-video-intel}}, {{pkg|bumblebee}} e {{pkg|nvidia}}.
 
# pacman -S intel-dri xf86-video-intel bumblebee nvidia
 
  
 
Se si desidera eseguire applicazioni a 32-bit (come i giochi su wine) su sistemi a 64-bit, è necessario il pacchetto addizionale  {{pkg|lib32-nvidia-utils}}.
 
Se si desidera eseguire applicazioni a 32-bit (come i giochi su wine) su sistemi a 64-bit, è necessario il pacchetto addizionale  {{pkg|lib32-nvidia-utils}}.
  
{{Nota|Non installare lib32-nvidia-libgl ! Bumblebee troverà le giuste librerie lib32 nvidia senza di esso.}}
+
{{Nota|Non installare lib32-nvidia-libgl! Bumblebee troverà le giuste librerie lib32 nvidia senza di esso.}}
  
 
=== Installare Bumblebee con Intel/Nouveau ===
 
=== Installare Bumblebee con Intel/Nouveau ===
  
Installare i driver [https://www.archlinux.org/packages/?sort=&q=nouveau nouveau] e i pacchetti richiesti:
+
Installare:
 
+
# pacman -S xf86-video-nouveau nouveau-dri mesa
+
  
 
* {{Pkg|xf86-video-nouveau}} driver sperimentale con accelerazione 3D  
 
* {{Pkg|xf86-video-nouveau}} driver sperimentale con accelerazione 3D  
Line 66: Line 62:
 
dove {{ic|$USER}} è il nome di login dell'utente da aggiungere. Ri-effettuare il login per rendere effettive le modifiche.
 
dove {{ic|$USER}} è il nome di login dell'utente da aggiungere. Ri-effettuare il login per rendere effettive le modifiche.
  
Successivamente per avviare automaticamente Bumbleebee all'avvio abilitare il servizio {{ic|bumblebeed}}:
+
{{suggerimento|Se volete che Bumblebee sia disponibile all'avvio, allora abilitate il servizio di [[systemd (Italiano)|Systemd]] '''bumblebeed'''.}}
 
+
# systemctl enable bumblebeed
+
  
 
Ora riavviare il sistema e utilizzare il programma {{ic|[[#Utilizzo|optirun]]}} da un terminale per usufruire della tecnologia Optimus NVIDIA per il rendering.
 
Ora riavviare il sistema e utilizzare il programma {{ic|[[#Utilizzo|optirun]]}} da un terminale per usufruire della tecnologia Optimus NVIDIA per il rendering.
Line 85: Line 79:
  
 
Per avviare un'applicazione utilizzando la scheda grafica dedicata:
 
Per avviare un'applicazione utilizzando la scheda grafica dedicata:
{{bc|$ optirun [options] <application> [application-parameters]}}
+
 
 +
$ optirun [opzione] ''application'' [parametri-applicazione]
  
 
Alcuni esempi:
 
Alcuni esempi:
Line 91: Line 86:
 
Avviare applicazioni Windows con Optiumus
 
Avviare applicazioni Windows con Optiumus
  
  $ optirun wine <windows application>.exe
+
  $ optirun wine ''windows application''.exe
  
 
Utilizzare NVIDIA Settings con Optimus
 
Utilizzare NVIDIA Settings con Optimus
Line 97: Line 92:
 
  $ optirun -b none nvidia-settings -c :8  
 
  $ optirun -b none nvidia-settings -c :8  
  
Per un elenco di opzioni per {{ic|optirun}} vedere la sua pagina man:
+
Per un elenco di opzioni per {{ic|optirun}} vedere la sua pagina man.
+
$ man optirun
+
  
 
Un nuovo programma in futuro diventerà la scelta predefinita, poichè apporta migliori prestazioni, vale a dire primus. Attualmente è necessario eseguire il programma a parte (che non accetta le opzioni a differenza di {{ic|optirun }}), ma in futuro sarà avviato automaticamente da optirun.  
 
Un nuovo programma in futuro diventerà la scelta predefinita, poichè apporta migliori prestazioni, vale a dire primus. Attualmente è necessario eseguire il programma a parte (che non accetta le opzioni a differenza di {{ic|optirun }}), ma in futuro sarà avviato automaticamente da optirun.  
Line 109: Line 102:
 
== Configurazione ==
 
== Configurazione ==
  
È possibile configurare alcune variabili nel file {{ic|/etc/bumblebee/bumblebee.conf}}.  
+
È possibile configurare il comportamento di Bumblebee per soddisfare le vostre esigenze. Alcune ottimizzazioni come l'ottimizzazione della velocità, la gestione dell'alimentazione e altre cose possono essere configurate in {{ic|/etc/bumblebee/bumblebee.conf}}.  
  
 
=== Ottimizzare la velocità quando si utilizza VirtualGL come bridge ===
 
=== Ottimizzare la velocità quando si utilizza VirtualGL come bridge ===
Line 119: Line 112:
 
Per usare un metodo di compressione per una singola applicazione:
 
Per usare un metodo di compressione per una singola applicazione:
  
  $ optirun -c <metodo-di-comppressione> applicazione
+
  $ optirun -c ''metodo-di-comppressione'' applicazione
  
 
I metodi di compressione influiscono sulle prestazioni di utilizzo della CPU/GPU. I metodi compressi (come {{ic|jpeg}}) caricheranno al massimo la CPU e al minimo possibile la GPU; i metodi non compressi caricheranno più la GPU mentre la CPU avrà il minor carico possibile.
 
I metodi di compressione influiscono sulle prestazioni di utilizzo della CPU/GPU. I metodi compressi (come {{ic|jpeg}}) caricheranno al massimo la CPU e al minimo possibile la GPU; i metodi non compressi caricheranno più la GPU mentre la CPU avrà il minor carico possibile.
Line 127: Line 120:
 
Metodi non compressi sono: {{ic|proxy}}, {{ic|xv}}
 
Metodi non compressi sono: {{ic|proxy}}, {{ic|xv}}
  
Per impostare un metodo di compressione per tutte le applicazioni impostare il valore {{ic|VGLTransport}} con il {{ic|<metodo-di-compressione>}} preferito in {{ic|/etc/bumblebee/bumblebee.conf}}:
+
Per impostare un metodo di compressione per tutte le applicazioni impostare il valore {{ic|VGLTransport}} con il {{ic|''metodo-di-compressione''}} preferito in {{ic|/etc/bumblebee/bumblebee.conf}}:
  
{{hc|/etc/bumblebee/bumblebee.conf|<nowiki>
+
{{hc|/etc/bumblebee/bumblebee.conf|2=
 
[...]
 
[...]
 
[optirun]
 
[optirun]
 
VGLTransport=proxy
 
VGLTransport=proxy
 
[...]
 
[...]
</nowiki>}}
+
}}
  
 
Si può anche fare in modo che VirtualGL legga i pixel dalla vostra scheda grafica. Impostare la variabile di ambiente {{ic|VGL_READBACK}} in {{ic|pbo}} dovrebbe aumentare le prestazioni. In confronto:
 
Si può anche fare in modo che VirtualGL legga i pixel dalla vostra scheda grafica. Impostare la variabile di ambiente {{ic|VGL_READBACK}} in {{ic|pbo}} dovrebbe aumentare le prestazioni. In confronto:
Line 155: Line 148:
 
Impostare le opzioni dei moduli {{ic|load_state}} e {{ic|unload_state}} in base alle vostre esigenze (si veda la [https://github.com/Bumblebee-Project/bbswitch documentazione di bbswitch]).
 
Impostare le opzioni dei moduli {{ic|load_state}} e {{ic|unload_state}} in base alle vostre esigenze (si veda la [https://github.com/Bumblebee-Project/bbswitch documentazione di bbswitch]).
  
{{hc|/etc/modprobe.d/bbswitch.conf|<nowiki>
+
{{hc|/etc/modprobe.d/bbswitch.conf|2=
 
options bbswitch load_state=0 unload_state=1
 
options bbswitch load_state=0 unload_state=1
</nowiki>}}
+
}}
  
 
==== Abilitare la scheda NVIDIA durante lo spegnimento ====
 
==== Abilitare la scheda NVIDIA durante lo spegnimento ====
  
La scheda NVIDIA non viene inizializzata correttamente durante la fase di boot se la scheda è stata spenta quando il sistema è stato arrestato l'ultima volta. Una soluzione è impostare l'opzione {{ic|TurnCardOffAtExit&#61;false}} in {{ic|/etc/bumblebee/bumblebee.conf}}, tuttavia questo consentirà alla scheda di fermare ogni volta il demone Bumblebee, anche se fatto manualmente. Per assicurare che la scheda NVIDIA rimanga sempre accesa durante l'arresto, aggiungere il seguente [[Arch_Boot_Process_%28Italiano%29#Hook_personalizzati|hook personalizzato]] (se state utilizzando {{pkg|bbswitch}}):
+
La scheda NVIDIA non viene inizializzata correttamente durante la fase di boot se la scheda è stata spenta quando il sistema è stato arrestato l'ultima volta. Una soluzione è impostare l'opzione {{ic|TurnCardOffAtExit&#61;false}} in {{ic|/etc/bumblebee/bumblebee.conf}}, tuttavia questo consentirà alla scheda di fermare ogni volta il demone Bumblebee, anche se fatto manualmente. Per assicurare che la scheda NVIDIA rimanga sempre accesa durante l'arresto, aggiungere il seguente servizio di [[Systemd (Italiano)|Systemd]] (se state utilizzando {{pkg|bbswitch}}):
  
{{hc|/etc/rc.d/functions.d/nvidia-card-enable|<nowiki>
+
{{hc|/etc/systemd/system/nvidia-enable.service|2=
nvidia_card_enable() {
+
[Unit]
BBSWITCH=/proc/acpi/bbswitch
+
Description=Enable NVIDIA card
 +
DefaultDependencies=no
  
stat_busy "Enabling NVIDIA GPU"
+
[Service]
 +
Type=oneshot
 +
ExecStart=/bin/sh -c 'echo ON > /proc/acpi/bbswitch'
  
if [ -w ${BBSWITCH} ]; then
+
[Install]
  echo ON > ${BBSWITCH}
+
WantedBy=shutdown.target
  stat_done
+
}}
else
+
  stat_fail
+
fi
+
}
+
  
add_hook shutdown_poweroff nvidia_card_enable
+
Per attivare il servizio eseguire {{ic|systemctl enable nvidia-enable.service}} come root.
</nowiki>}}
+
  
 
=== Monitor multipli ===
 
=== Monitor multipli ===
  
{{Nota|Questa configurazione è valida solo per i portatili, dove è cablato l 'uscita supplementare per la scheda intel. Purtroppo questo non è il caso per alcuni (o più?) computer portatili, in cui l'uscita HDMI è cablato alla scheda NVIDIA. In questo caso non esiste soluzione ideale, come qui mostrato. Ma potete impostare la vostra uscita supplementare per essere utilizzabile con le istruzioni Bumblebee [https://github.com/Bumblebee-Project/Bumblebee/wiki/Multi-monitor-setup wiki page].}}
+
==== Uscite collegate al chip Intel ====
  
È possibile impostare più monitor con xorg.conf. Si possono impostarli per utilizzare la scheda Intel, ma con Bumblebee è ancora possibile utilizzare la scheda NVIDIA. Un esempio di configurazione, qui di seguito, mostra l'uso di due schermi identici con risoluzione 1080p e con connessione HDMI.
+
Se la porta (DisplayPort/HDMI/VGA) è collegato al chip Intel, è possibile impostare più monitor con xorg.conf. Si possono impostarli per utilizzare la scheda Intel, ma con Bumblebee è ancora possibile utilizzare la scheda NVIDIA. Un esempio di configurazione, qui di seguito, mostra l'uso di due schermi identici con risoluzione 1080p e con connessione HDMI.
  
{{hc|/etc/X11/xorg.conf|<nowiki>
+
{{hc|/etc/X11/xorg.conf|2=
 
Section "Screen"
 
Section "Screen"
 
     Identifier    "Screen0"
 
     Identifier    "Screen0"
Line 244: Line 235:
 
     BusID "PCI:0:1:0"
 
     BusID "PCI:0:1:0"
 
EndSection
 
EndSection
</nowiki>}}
+
}}
  
 
Probabilmente sarà necessario cambiare il BusID in base alle vostre esigenze sia per la Intel e la scheda Nvidia.
 
Probabilmente sarà necessario cambiare il BusID in base alle vostre esigenze sia per la Intel e la scheda Nvidia.
Line 253: Line 244:
  
 
In questo esempio il BusID è 0:2:0
 
In questo esempio il BusID è 0:2:0
 +
 +
==== Uscite collegate al chip NVIDIA ====
 +
 +
Su alcuni notebook, l'uscita video digitale ( HDMI o DisplayPort ) è cablato al chip NVIDIA. Se si desidera utilizzare tutti i display su un tale sistema simultaneamente, è necessario eseguire due server X. La prima prevede di utilizzare il driver Intel per il pannello notebook e un display collegato a VGA. Il secondo sarà avviato attraverso optirun sulla scheda NVIDIA, e al driver per il display digitale.
 +
 +
Attualmente ci sono diverse istruzioni sul web come una tale impostazione può essere fatta funzionare. Uno può essere trovato sul [https://github.com/Bumblebee-Project/Bumblebee/wiki/Multi-monitor-setup wiki] di Bumblebee.  Un altro approccio è descritto in seguito.
 +
 +
===== xf86-video-intel-virtual-crtc e hybrid-screenclone =====
 +
 +
Questo metodo utilizza un driver patchato Intel, che viene esteso per avere un display virtuale, e il programma hybrid-screenclone che viene utilizzato per copiare il display sopra un display virtuale un secondo server X, che è in esecuzione sulla scheda NVIDIA utilizzando Optirun. Merito va ai [http://judsonsnotes.com/notes/index.php?option=com_content&view=article&id=673:triple-head-monitors-on-thinkpad-t520&catid=37:tech-notes&Itemid=59 Triple-head monitors on a Thinkpad T520] che ha una spiegazione dettagliata di come questo viene fatto su un sistema Ubuntu.
 +
 +
Per semplicità, DP viene utilizzato per riferirsi al Digital Output (DisplayPort) . Le istruzioni devono essere uguali se invece il notebook dispone di una porta HDMI.
 +
 +
* Impostare il sistema in modo da utilizzare esclusivamente la scheda NVIDIA, test combinato DP/Monitor e generare un file {{ic|xorg.nvidia.conf}}. Questo passaggio non è obbligatorio, ma consigliato se il vostro BIOS di sistema ha la possibilità di cambiare la grafica in modalità NVIDIA-only. Per fare questo, prima disinstallare il pacchetto di Bumblebee e installare solo il driver NVIDIA. Successivamente riavviare, entrare nel BIOS e cambiare la modalità grafica in NVIDIA-only. Quando si ritorna in Arch, collegare il monitor sulla porta DP e utilizza startx per verificare se si sta lavorando correttamente. Usare {{ic|Xorg -configure}} per generare un file xorg.conf per la scheda NVIDIA. Questo sarà utile più avanti.
 +
 +
* Reinstallare bumlbebee e bbswitch, riavviare ed impostare la modalità grafica nel BIOS in  Hybrid.
 +
* Installare {{AUR|xf86-video-intel-virtual-crtc}}, e sostituirlo al proprio pacchetto xf86-video-intel.
 +
* Scaricare [https://github.com/liskin/hybrid-screenclone hybrid-screenclone] e compilarlo utilizzando "make".
 +
* Modificare queste impostazioni inbumblebee.conf:
 +
 +
{{hc|/etc/bumblebee/bumblebee.conf|2=
 +
KeepUnusedXServer=true
 +
Driver=nvidia
 +
}}
 +
 +
{{Nota|Lasciare il parametro PMMethod impostato su "bumblebee". Questo è in contrasto con le istruzioni legate nell'articolo sopra, ma su Arch Linux deve essere lasciato è necessaria in modo che il modulo bbswitch venga caricato automaticamente con queste opzioni.}}
 +
 +
* Copiare il file {{ic|xorg.conf}} generato in precedenza nello step1 in {{ic|/etc/X11}} (es. {{ic|/etc/X11/xorg.nvidia.conf}}). Nella sezione [driver-nvidia] di {{ic|bumblebee.conf}}, cambiare il parametro {{ic|XorgConfFile}} in modo che punti ad esso.
 +
* Testare che la configurazione {{ic|/etc/X11/xorg.nvidia.conf}} sia funzionante con {{ic|startx -- -config /etc/X11/xorg.nvidia.conf}}
 +
* Affinché il vostro DP Monitor si presentarsi con la risoluzione corretta nel display virtuale, potrebbe essere necessario modificare la sezione {{ic|Monitor}} nel file {{ic|/etc/xorg.nvidia.conf}}. Dal momento che questo è un lavoro extra, si potrebbe provare a continuare con il file generato automaticamente. Tornare a questo passo delle istruzioni se si scopre che la risoluzione del display virtuale, come mostrato da xrandr, non è corretto .
 +
** Prima di tutto dovete generare una {{ic|Modeline}}. Potete usare il tool [http://amlc.berlios.de/ amlc],che genearte una Modeline se si introduce alcuni parametri di base.
 +
 +
::Esempio:  24" 1920x1080 Monitor
 +
::Avviare il tool con {{ic|amlc -c}}
 +
 +
{{bc|Monitor Identifier: Samsung 2494
 +
Aspect Ratio: 2
 +
physical size[cm]: 60
 +
Ideal refresh rate, in Hz: 60
 +
min HSync, kHz: 40
 +
max HSync, kHz: 90
 +
min VSync, Hz: 50
 +
max VSync, Hz: 70
 +
max pixel Clock, MHz: 400}}
 +
 +
Questa è la sezione Monitor che {{ic|amlc}} generato per questo ingresso:
 +
 +
{{bc|Section "Monitor"
 +
    Identifier    "Samsung 2494"
 +
    ModelName      "Generated by Another Modeline Calculator"
 +
    HorizSync      40-90
 +
    VertRefresh    50-70
 +
    DisplaySize    532 299  # Aspect ratio 1.778:1
 +
    # Custom modes
 +
    Modeline "1920x1080" 174.83 1920 2056 2248 2536 1080 1081 1084 1149            # 174.83 MHz,  68.94 kHz,  60.00 Hz
 +
EndSection  # Samsung 2494}}
 +
 +
Cambiare {{ic|xorg.nvidia.conf}} per includere questa sezione Monitor. È anche possibile tagliare il vostro file in modo che contenga solo ServerLayout, Monitor Device e sezioni Screen. Per riferimento eccovi un esempio:
 +
 +
{{hc|/etc/X11/xorg.nvidia.conf|
 +
Section "ServerLayout"
 +
        Identifier    "X.org Nvidia DP"
 +
        Screen      0  "Screen0" 0 0
 +
        InputDevice    "Mouse0" "CorePointer"
 +
        InputDevice    "Keyboard0" "CoreKeyboard"
 +
EndSection
 +
 +
Section "Monitor"
 +
    Identifier    "Samsung 2494"
 +
    ModelName      "Generated by Another Modeline Calculator"
 +
    HorizSync      40-90
 +
    VertRefresh    50-70
 +
    DisplaySize    532 299  # Aspect ratio 1.778:1
 +
    # Custom modes
 +
    Modeline "1920x1080" 174.83 1920 2056 2248 2536 1080 1081 1084 1149            # 174.83 MHz,  68.94 kHz,  60.00 Hz
 +
EndSection  # Samsung 2494
 +
 +
Section "Device"
 +
        Identifier  "DiscreteNvidia"
 +
        Driver      "nvidia"
 +
        BusID      "PCI:1:0:0"
 +
EndSection
 +
 +
Section "Screen"
 +
        Identifier "Screen0"
 +
        Device    "DiscreteNvidia"
 +
        Monitor    "Samsung 2494"
 +
        SubSection "Display"
 +
                Viewport  0 0
 +
                Depth    24
 +
        EndSubSection
 +
EndSection
 +
}}
 +
 +
* Collegare entrambi i monitor esterni e avviare con startx. Controllare il proprio {{ic|/var/log/Xorg.0.log}}. Verificare che il monitor VGA venga rilevato con le modalità corrette. Si dovrebbe anche vedere un uscita VIRTUAL mostrata con una propria modalità.
 +
* Avviare {{ic|xrandr}} e i tre display dovrebbe essere incluso lì, insieme con le modalità supportate.
 +
* Se i Modelines elencati per il vostro display virtuale non presenta la risoluzione nativa del proprio monitor, prendere nota del nome esatto dell'uscita. Ad esempio {{ic|VIRTUAL1}}. Successivamente ricontrollate il file {{ic|Xorg.0.log}}. Si dovrebbe vedere un messaggio del tipo: ''Output VIRTUAL1 has no monitor section''. Cambieremo questo mettendo un file con la sezione Monitor necessaria in {{ic|/etc/X11/xorg.conf.d}}. Poi usciremo e riavvieremo X.
 +
 +
{{hc|/etc/X11/xorg.conf.d/20-monitor_samsung.conf|
 +
Section "Monitor"
 +
    Identifier    "VIRTUAL1"
 +
    ModelName      "Generated by Another Modeline Calculator"
 +
    HorizSync      40-90
 +
    VertRefresh    50-70
 +
    DisplaySize    532 299  # Aspect ratio 1.778:1
 +
    # Custom modes
 +
    Modeline "1920x1080" 174.83 1920 2056 2248 2536 1080 1081 1084 1149            # 174.83 MHz,  68.94 kHz,  60.00 Hz
 +
EndSection  # Samsung 2494
 +
}}
 +
 +
* Accendere la scheda NVIDIA eseguendo: {{ic|sudo tee /proc/acpi/bbswitch <<< ON}}
 +
* Avviare un altro server X per il monitor collegato alla DisplayPort: {{ic|sudo optirun true}}
 +
* Conrollare il file di log per il secondo server X in {{ic|/var/log/Xorg.8.log}}
 +
* Eseguire xrandr per impostare il display VIRTUAL con la giusta dimensione ed il corretto posizionamento, ad esempio: {{ic|xrandr --output VGA1 --auto --rotate normal --pos 0x0 --output VIRTUAL1 --mode 1920x1080 --right-of VGA1 --output LVDS1 --auto --rotate normal --right-of VIRTUAL1}}
 +
* Prendere nota della posizione del display VIRTUAL nella lista delle uscite mostrata da xrandr. Il conteggio parte da zer , vale a dire che se il terzo display è mostrato, è necessario specificare {{ic|-x 2}} come parametro per {{ic|screenclone}}
 +
* Clonare il contenuto del display VIRTUAL dentro il server X creato da Bumblebee, che è collegato al monitor tramite DisplayPort ed il chip NVIDIA : {{ic|screenclone -d :8 -x 2}}
 +
 +
Ecco fatto, tutti e tre gli schermi dovrebbero ora essere funzionanti.
  
 
== Effettuare lo switch da una scheda integrata all'altra come in Windows==
 
== Effettuare lo switch da una scheda integrata all'altra come in Windows==
Line 260: Line 369:
 
Per imitare questo comportamento in Linux , è possibile utilizzare {{AUR|libgl-switcheroo-git}}. Dopo l'installazione, è possibile aggiungere quanto segue in basso nel vostro {{ic|.Xprofile}}:
 
Per imitare questo comportamento in Linux , è possibile utilizzare {{AUR|libgl-switcheroo-git}}. Dopo l'installazione, è possibile aggiungere quanto segue in basso nel vostro {{ic|.Xprofile}}:
  
{{hc|~/.xprofile|<nowiki>
+
{{hc|~/.xprofile|2=
 
mkdir -p /tmp/libgl-switcheroo-$USER/fs
 
mkdir -p /tmp/libgl-switcheroo-$USER/fs
 
gtkglswitch &
 
gtkglswitch &
 
libgl-switcheroo /tmp/libgl-switcheroo-$USER/fs &
 
libgl-switcheroo /tmp/libgl-switcheroo-$USER/fs &
</nowiki>}}
+
}}
 +
 
 +
A tal fine, è necessario aggiungere quanto segue alla shell da cui si intende avviare le applicazioni (ho semplicemente aggiungerlo al file  .xprofile)
  
A tal fine, è necessario aggiungere quanto segue alla shell da cui si intende avviare le applicazioni (ho semplicemente aggiungerlo al file .xprofile) {{bc|<nowiki>export LD_LIBRARY_PATH=/tmp/libgl-switcheroo-$USER/fs/\$LIB${LD_LIBRARY_PATH+:}$LD_LIBRARY_PATH</nowiki>}}
+
  export LD_LIBRARY_PATH=/tmp/libgl-switcheroo-$USER/fs/\$LIB${LD_LIBRARY_PATH+:}$LD_LIBRARY_PATH
  
 
Una volta che questo è stato fatto tutto , ogni applicazione che si avvia da questo shell aprirà una finestra GTK chiedendo con quale scheda si desidera eseguire (potete anche aggiungere un programma alla whitelist nella configurazione). La configurazione si trova in {{ic|$ XDG_CONFIG_HOME/libgl-switcheroo.conf}}, di solito {{ic|~/.config/libgl-switcheroo.conf}}.
 
Una volta che questo è stato fatto tutto , ogni applicazione che si avvia da questo shell aprirà una finestra GTK chiedendo con quale scheda si desidera eseguire (potete anche aggiungere un programma alla whitelist nella configurazione). La configurazione si trova in {{ic|$ XDG_CONFIG_HOME/libgl-switcheroo.conf}}, di solito {{ic|~/.config/libgl-switcheroo.conf}}.
Line 284: Line 395:
 
Questo è un problema noto con VirtualGL . Come con bumblebee 3.1, fintanto che lo avete installato, è possibile utilizzare Primus come ponte di rendering :
 
Questo è un problema noto con VirtualGL . Come con bumblebee 3.1, fintanto che lo avete installato, è possibile utilizzare Primus come ponte di rendering :
  
  $ optirun -b primus wine <windows program>.exe
+
  $ optirun -b primus wine ''windows program''.exe
  
 
Se questo non funziona, una soluzione alternativa a questo problema è quanto segue:
 
Se questo non funziona, una soluzione alternativa a questo problema è quanto segue:
  
 
  $ optirun bash
 
  $ optirun bash
  $ optirun wine <windows program>.exe
+
  $ optirun wine ''windows program''.exe
  
 
Se state utilizzando il driver NVIDA, una soluzione a questo problema è quello di modificare {{ic|/etc/bumblebee/xorg.conf.nvidia}} e cambiare l'opzione {{ic|ConnectedMonitor}} su {{ic|CRT-0}}.
 
Se state utilizzando il driver NVIDA, una soluzione a questo problema è quello di modificare {{ic|/etc/bumblebee/xorg.conf.nvidia}} e cambiare l'opzione {{ic|ConnectedMonitor}} su {{ic|CRT-0}}.
Line 299: Line 410:
 
In alcuni casi, l'esecuzione di optirun ritorna il seguente errore:
 
In alcuni casi, l'esecuzione di optirun ritorna il seguente errore:
  
{{bc|
+
[ERROR]Cannot access secondary GPU - error: [XORG] (EE) No devices detected.
[ERROR]Cannot access secondary GPU - error: [XORG] (EE) No devices detected.
+
[ERROR]Aborting because fallback start is disabled.
 
+
[ERROR]Aborting because fallback start is disabled.}}
+
  
 
In questo caso sarà necessario spostare il file {{ic|/etc/X11/xorg.conf.d/20-intel.conf}} da qualche altra parte, o rimuoverlo se non utilizzato. Riavviare il demone bumblebeed e l'errore non dovrebbe più ripresentarsi. Se si ha bisogno di modificare alcune caratteristiche su modulo Intel , una soluzione è spostare il vostro {{ic|/etc/X11/xorg.conf.d/20-intel.conf}} in {{ic|/etc/X11/xorg.conf}}.
 
In questo caso sarà necessario spostare il file {{ic|/etc/X11/xorg.conf.d/20-intel.conf}} da qualche altra parte, o rimuoverlo se non utilizzato. Riavviare il demone bumblebeed e l'errore non dovrebbe più ripresentarsi. Se si ha bisogno di modificare alcune caratteristiche su modulo Intel , una soluzione è spostare il vostro {{ic|/etc/X11/xorg.conf.d/20-intel.conf}} in {{ic|/etc/X11/xorg.conf}}.
Line 325: Line 434:
 
Se ottenete un errore simile nella console:
 
Se ottenete un errore simile nella console:
  
{{bc|
+
[ERROR]Cannot access secondary GPU - error: [XORG] (EE) NVIDIA(0): Failed to assign any connected display devices to X screen 0
[ERROR]Cannot access secondary GPU - error: [XORG] (EE) NVIDIA(0): Failed to assign any connected display devices to X screen 0
+
[ERROR]Aborting because fallback start is disabled.
[ERROR]Aborting because fallback start is disabled.
+
 
}}
+
  
 
Potete cambiare questa linea in {{ic|/etc/bumblebee/xorg.conf.nvidia}} da:
 
Potete cambiare questa linea in {{ic|/etc/bumblebee/xorg.conf.nvidia}} da:
  
{{bc|
+
Option "ConnectedMonitor" "DFP"
Option "ConnectedMonitor" "DFP"
+
}}
+
  
 
a
 
a
  
{{bc|
+
Option "ConnectedMonitor" "CRT"
Option "ConnectedMonitor" "CRT"
+
}}
+
  
 
=== ERROR: ld.so: object 'libdlfaker.so' from LD_PRELOAD cannot be preloaded: ignored ===
 
=== ERROR: ld.so: object 'libdlfaker.so' from LD_PRELOAD cannot be preloaded: ignored ===
Line 354: Line 458:
 
Problemi di tearing video sono piuttosto comuni utilizzando Bumblebee. Per risolvere il problema, è necessario attivare {{ic|vsync}}. Dovrebbe essere abilitato per impostazione predefinita sulla scheda Intel, ma verificarlo dai log di Xorg. Per verificare se sia o non sia abilitato per nvidia, eseguire:  
 
Problemi di tearing video sono piuttosto comuni utilizzando Bumblebee. Per risolvere il problema, è necessario attivare {{ic|vsync}}. Dovrebbe essere abilitato per impostazione predefinita sulla scheda Intel, ma verificarlo dai log di Xorg. Per verificare se sia o non sia abilitato per nvidia, eseguire:  
  
{{bc|optirun nvidia-settings -c :8 }}
+
$ optirun nvidia-settings -c :8
  
 
Le voci {{ic|1=X Server XVideo Setings -> Sync to VBlank}} e {{ic|1=OpenGL Settings -> Sync to VBlank}} dovrebbero essere entrambi attivati.  
 
Le voci {{ic|1=X Server XVideo Setings -> Sync to VBlank}} e {{ic|1=OpenGL Settings -> Sync to VBlank}} dovrebbero essere entrambi attivati.  

Revision as of 15:35, 8 September 2013

Tratto da Bumblebee's FAQ:

"Bumblebee è una soluzione per rendere la tecnologia di Nvidia Optimus, presente sui computer portatili predisposti, disponibile nei sistemi GNU/Linux. Tale caratteristica coinvolge due schede grafiche con due differenti profili di consumo di alimentazione, che collegati in modo stratificato condividono un singolo framebuffer."

Bumblebee: Tecnologia Optimus per Linux

La Tecnologia Optimus è un'implementazione grafica ibrida senza hardware multiplexer. La GPU integrata gestisce il display, mentre la GPU dedicata gestisce il rendering più impegnativo ed invia il risultato alla GPU integrata per la visualizzazione. Quando il portatile è alimentato a batteria, la GPU dedicata si spegne per risparmiare energia e aumentare l'autonomia.

Bumblebee è un'implementazione software composta di due parti:

  • Il rendering di programmi off-screen sulla scheda video dedicata e visualizzati sullo schermo utilizzando la scheda video integrata. Questo bridge è fornito da VirtualGL o primus (leggere di seguito) e si connette a un server X avviato per la scheda video dedicata.
  • Disattivare la scheda video dedicata quando non è in uso (si veda il paragrafo Gestione energetica).

Si cerca di imitare il comportamento della tecnologia Optimus, utilizzando la GPU dedicata per il rendering quando necessario e spegnerlo quando non in uso. Le versioni attuali supportano solo il rendering su richiesta, l'avvio automatico di un programma con la scheda video dedicata in base al carico di lavoro non è implementata.

Attenzione: Bumblebee è un attualmente ancora in fase di sviluppo. Ogni aiuto per il suo sviluppo è il benvenuto.

Installazione

Prima di procedere all'installazione di Bunblebee controllare il vostro BIOS e attivare l'opzione Optimus (nei vecchi computer portatili è chiamato "switchable"), se disponibile (non tutti i BIOS forniscono questa possibilità), e assicurarsi di installare il driver Intel per la scheda video secondaria.

Sono disponibili diversi pacchetti per un setup completo :

  • bumblebee - Il pacchetto principale che fornisce il demone e programmi client.
  • (opzionale) bbswitch (o bbswitch-dkms) -Consigliato per il risparmio energetico disabilitando la scheda Nvidia
  • (opzionale ) Se si desidera più di un semplice risparmio energetico, per un rendering di programmi sulla scheda Nvidia dedicata, è inoltre necessario:
    • Un driver per la scheda Nvidia. Il driver open-source Nouveau o il driver proprietario Nvidia. Vedere la sottosezione.
    • Un bridge per il rendering e la visualizzazione. Attualmente sono disponibili due pacchetti che sono in grado di farlo, primus e virtualgl. Solo uno di loro è necessario, ma possono essere installati ugualmente entrambi.
Note: Se si desidera eseguire una applicazione a 32 bit su un sistema a 64 bit è necessario installare le opportune librerie lib32-* per il programma. inoltre è necessario anche installare lib32-virtualgl o lib32-primus, in base a cosa avete scelto per effettuare il bridge del rendering. Basta fare in modo di eseguire primusrun invece di optirun se si decide di utilizzare bridge Primus per il rendering.

Installare Bumblebee con Intel/Nvidia

Se si desidera eseguire applicazioni a 32-bit (come i giochi su wine) su sistemi a 64-bit, è necessario il pacchetto addizionale lib32-nvidia-utils.

Nota: Non installare lib32-nvidia-libgl! Bumblebee troverà le giuste librerie lib32 nvidia senza di esso.

Installare Bumblebee con Intel/Nouveau

Installare:

Avviare Bumblebee

Per poter utilizzare Bumblebee è necessario innanzitutto aggiungere il proprio utente (anche altri eventuali utenti) al gruppo Bumblebee:

# gpasswd -a $USER bumblebee

dove $USER è il nome di login dell'utente da aggiungere. Ri-effettuare il login per rendere effettive le modifiche.

Suggerimento: Se volete che Bumblebee sia disponibile all'avvio, allora abilitate il servizio di Systemd bumblebeed.

Ora riavviare il sistema e utilizzare il programma optirun da un terminale per usufruire della tecnologia Optimus NVIDIA per il rendering.

Se si desidera semplicemente disabilitare la scheda nvidia, questo dovrebbe essere tutto ciò che è necessario, oltre ad avere bbswitch installato. Il demone bumblebeed, per impostazione predefinita, istruisce bbswitch per spegnere la scheda quando viene avviato. Vedi anche la sezione Gestione energetica.

Utilizzo

La riga di comando programma optirun fornito con Bumblebee è il vostro migliore amico per l'esecuzione di applicazioni sulla scheda NVIDIA Optimus.

È possibile testare Bumblebee con questo comando:

$ optirun glxgears -info

Se il programma viene eseguito con successo e il terminale fornisce informazioni sulla scheda NVIDIA, allora significa che Optimus con Bumblebee è funzionante.

Per avviare un'applicazione utilizzando la scheda grafica dedicata:

$ optirun [opzione] application [parametri-applicazione]

Alcuni esempi:

Avviare applicazioni Windows con Optiumus

$ optirun wine windows application.exe

Utilizzare NVIDIA Settings con Optimus

$ optirun -b none nvidia-settings -c :8 

Per un elenco di opzioni per optirun vedere la sua pagina man.

Un nuovo programma in futuro diventerà la scelta predefinita, poichè apporta migliori prestazioni, vale a dire primus. Attualmente è necessario eseguire il programma a parte (che non accetta le opzioni a differenza di optirun ), ma in futuro sarà avviato automaticamente da optirun.

Utilizo:

$ primusrun glxgears

Configurazione

È possibile configurare il comportamento di Bumblebee per soddisfare le vostre esigenze. Alcune ottimizzazioni come l'ottimizzazione della velocità, la gestione dell'alimentazione e altre cose possono essere configurate in /etc/bumblebee/bumblebee.conf.

Ottimizzare la velocità quando si utilizza VirtualGL come bridge

Bumblebee gestisce il rendering dei fotogrammi per la scheda NVIDIA Optimus in un server X invisibile con VirtualGL e li trasporta di nuovo al vostro Server X visibile.

I Frames saranno compressi prima di essere trasportati - ciò consente di risparmiare larghezza di banda e può essere utilizzato per l'ottimizzazione della velocità di Bumblebee.

Per usare un metodo di compressione per una singola applicazione:

$ optirun -c metodo-di-comppressione applicazione

I metodi di compressione influiscono sulle prestazioni di utilizzo della CPU/GPU. I metodi compressi (come jpeg) caricheranno al massimo la CPU e al minimo possibile la GPU; i metodi non compressi caricheranno più la GPU mentre la CPU avrà il minor carico possibile.

Metodi compressi sono: jpeg, rgb, yuv

Metodi non compressi sono: proxy, xv

Per impostare un metodo di compressione per tutte le applicazioni impostare il valore VGLTransport con il metodo-di-compressione preferito in /etc/bumblebee/bumblebee.conf:

/etc/bumblebee/bumblebee.conf
[...]
[optirun]
VGLTransport=proxy
[...]

Si può anche fare in modo che VirtualGL legga i pixel dalla vostra scheda grafica. Impostare la variabile di ambiente VGL_READBACK in pbo dovrebbe aumentare le prestazioni. In confronto:

# PBO dovrebbe essere più veloce
VGL_READBACK=pbo optirun glxspheres
#Il valore predefinito è sync
VGL_READBACK=sync optirun glxspheres
Note: CPU frequency scaling influisce direttamente sulle prestazioni rendering

Gestione energetica

L'obiettivo di gestione dell'alimentazione è quello di spegnere la scheda NVIDIA quando non viene utilizzata da nessuna applicazione, e riaccenderla quando è necessario. Se bbswitch è installato, verrà rilevato automaticamente quando si avvia il demone Bumblebee. Nessuna configurazione aggiuntiva è necessaria.

Risparmio energetico predefinito della scheda NVIDIA con bbswitch

Il comportamento predefinito di bbswitch è di lasciare lo stato di alimentazione della scheda invariata. bumblebeed non fa altro che disabilitare la scheda quando viene avviato, in tal modo, quanto segue è necessario solo se si utilizza bbswitch senza bumblebeed .

Impostare le opzioni dei moduli load_state e unload_state in base alle vostre esigenze (si veda la documentazione di bbswitch).

/etc/modprobe.d/bbswitch.conf
options bbswitch load_state=0 unload_state=1

Abilitare la scheda NVIDIA durante lo spegnimento

La scheda NVIDIA non viene inizializzata correttamente durante la fase di boot se la scheda è stata spenta quando il sistema è stato arrestato l'ultima volta. Una soluzione è impostare l'opzione TurnCardOffAtExit=false in /etc/bumblebee/bumblebee.conf, tuttavia questo consentirà alla scheda di fermare ogni volta il demone Bumblebee, anche se fatto manualmente. Per assicurare che la scheda NVIDIA rimanga sempre accesa durante l'arresto, aggiungere il seguente servizio di Systemd (se state utilizzando bbswitch):

/etc/systemd/system/nvidia-enable.service
[Unit]
Description=Enable NVIDIA card
DefaultDependencies=no

[Service]
Type=oneshot
ExecStart=/bin/sh -c 'echo ON > /proc/acpi/bbswitch'

[Install]
WantedBy=shutdown.target

Per attivare il servizio eseguire systemctl enable nvidia-enable.service come root.

Monitor multipli

Uscite collegate al chip Intel

Se la porta (DisplayPort/HDMI/VGA) è collegato al chip Intel, è possibile impostare più monitor con xorg.conf. Si possono impostarli per utilizzare la scheda Intel, ma con Bumblebee è ancora possibile utilizzare la scheda NVIDIA. Un esempio di configurazione, qui di seguito, mostra l'uso di due schermi identici con risoluzione 1080p e con connessione HDMI.

/etc/X11/xorg.conf
Section "Screen"
    Identifier     "Screen0"
    Device         "intelgpu0"
    Monitor        "Monitor0"
    DefaultDepth    24
    Option         "TwinView" "0"
    SubSection "Display"
        Depth          24
        Modes          "1980x1080_60.00"
    EndSubSection
EndSection

Section "Screen"
    Identifier     "Screen1"
    Device         "intelgpu1"
    Monitor        "Monitor1"
    DefaultDepth   24
    Option         "TwinView" "0"
    SubSection "Display"
        Depth          24
        Modes          "1980x1080_60.00"
    EndSubSection
EndSection

Section "Monitor"
    Identifier     "Monitor0"
    Option         "Enable" "true"
EndSection

Section "Monitor"
    Identifier     "Monitor1"
    Option         "Enable" "true"
EndSection

Section "Device"
    Identifier     "intelgpu0"
    Driver         "intel"
    Option         "XvMC" "true"
    Option         "UseEvents" "true"
    Option         "AccelMethod" "UXA"
    BusID          "PCI:0:2:0"
EndSection

Section "Device"
    Identifier     "intelgpu1"
    Driver         "intel"
    Option         "XvMC" "true"
    Option         "UseEvents" "true"
    Option         "AccelMethod" "UXA"
    BusID          "PCI:0:2:0"
EndSection

Section "Device"
    Identifier "nvidiagpu1"
    Driver "nvidia"
    BusID "PCI:0:1:0"
EndSection

Probabilmente sarà necessario cambiare il BusID in base alle vostre esigenze sia per la Intel e la scheda Nvidia.

$ lspci | grep VGA
00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation 2nd Generation Core Processor Family Integrated Graphics Controller (rev 09)

In questo esempio il BusID è 0:2:0

Uscite collegate al chip NVIDIA

Su alcuni notebook, l'uscita video digitale ( HDMI o DisplayPort ) è cablato al chip NVIDIA. Se si desidera utilizzare tutti i display su un tale sistema simultaneamente, è necessario eseguire due server X. La prima prevede di utilizzare il driver Intel per il pannello notebook e un display collegato a VGA. Il secondo sarà avviato attraverso optirun sulla scheda NVIDIA, e al driver per il display digitale.

Attualmente ci sono diverse istruzioni sul web come una tale impostazione può essere fatta funzionare. Uno può essere trovato sul wiki di Bumblebee. Un altro approccio è descritto in seguito.

xf86-video-intel-virtual-crtc e hybrid-screenclone

Questo metodo utilizza un driver patchato Intel, che viene esteso per avere un display virtuale, e il programma hybrid-screenclone che viene utilizzato per copiare il display sopra un display virtuale un secondo server X, che è in esecuzione sulla scheda NVIDIA utilizzando Optirun. Merito va ai Triple-head monitors on a Thinkpad T520 che ha una spiegazione dettagliata di come questo viene fatto su un sistema Ubuntu.

Per semplicità, DP viene utilizzato per riferirsi al Digital Output (DisplayPort) . Le istruzioni devono essere uguali se invece il notebook dispone di una porta HDMI.

  • Impostare il sistema in modo da utilizzare esclusivamente la scheda NVIDIA, test combinato DP/Monitor e generare un file xorg.nvidia.conf. Questo passaggio non è obbligatorio, ma consigliato se il vostro BIOS di sistema ha la possibilità di cambiare la grafica in modalità NVIDIA-only. Per fare questo, prima disinstallare il pacchetto di Bumblebee e installare solo il driver NVIDIA. Successivamente riavviare, entrare nel BIOS e cambiare la modalità grafica in NVIDIA-only. Quando si ritorna in Arch, collegare il monitor sulla porta DP e utilizza startx per verificare se si sta lavorando correttamente. Usare Xorg -configure per generare un file xorg.conf per la scheda NVIDIA. Questo sarà utile più avanti.
  • Reinstallare bumlbebee e bbswitch, riavviare ed impostare la modalità grafica nel BIOS in Hybrid.
  • Installare xf86-video-intel-virtual-crtcAUR, e sostituirlo al proprio pacchetto xf86-video-intel.
  • Scaricare hybrid-screenclone e compilarlo utilizzando "make".
  • Modificare queste impostazioni inbumblebee.conf:
/etc/bumblebee/bumblebee.conf
KeepUnusedXServer=true
Driver=nvidia
Nota: Lasciare il parametro PMMethod impostato su "bumblebee". Questo è in contrasto con le istruzioni legate nell'articolo sopra, ma su Arch Linux deve essere lasciato è necessaria in modo che il modulo bbswitch venga caricato automaticamente con queste opzioni.
  • Copiare il file xorg.conf generato in precedenza nello step1 in /etc/X11 (es. /etc/X11/xorg.nvidia.conf). Nella sezione [driver-nvidia] di bumblebee.conf, cambiare il parametro XorgConfFile in modo che punti ad esso.
  • Testare che la configurazione /etc/X11/xorg.nvidia.conf sia funzionante con startx -- -config /etc/X11/xorg.nvidia.conf
  • Affinché il vostro DP Monitor si presentarsi con la risoluzione corretta nel display virtuale, potrebbe essere necessario modificare la sezione Monitor nel file /etc/xorg.nvidia.conf. Dal momento che questo è un lavoro extra, si potrebbe provare a continuare con il file generato automaticamente. Tornare a questo passo delle istruzioni se si scopre che la risoluzione del display virtuale, come mostrato da xrandr, non è corretto .
    • Prima di tutto dovete generare una Modeline. Potete usare il tool amlc,che genearte una Modeline se si introduce alcuni parametri di base.
Esempio: 24" 1920x1080 Monitor
Avviare il tool con amlc -c
Monitor Identifier: Samsung 2494
Aspect Ratio: 2
physical size[cm]: 60
Ideal refresh rate, in Hz: 60
min HSync, kHz: 40
max HSync, kHz: 90
min VSync, Hz: 50
max VSync, Hz: 70
max pixel Clock, MHz: 400

Questa è la sezione Monitor che amlc generato per questo ingresso:

Section "Monitor"
    Identifier     "Samsung 2494"
    ModelName      "Generated by Another Modeline Calculator"
    HorizSync      40-90
    VertRefresh    50-70
    DisplaySize    532 299  # Aspect ratio 1.778:1
    # Custom modes
    Modeline "1920x1080" 174.83 1920 2056 2248 2536 1080 1081 1084 1149             # 174.83 MHz,  68.94 kHz,  60.00 Hz
EndSection  # Samsung 2494

Cambiare xorg.nvidia.conf per includere questa sezione Monitor. È anche possibile tagliare il vostro file in modo che contenga solo ServerLayout, Monitor Device e sezioni Screen. Per riferimento eccovi un esempio:

/etc/X11/xorg.nvidia.conf
Section "ServerLayout"
        Identifier     "X.org Nvidia DP"
        Screen      0  "Screen0" 0 0
        InputDevice    "Mouse0" "CorePointer"
        InputDevice    "Keyboard0" "CoreKeyboard"
EndSection

Section "Monitor"
    Identifier     "Samsung 2494"
    ModelName      "Generated by Another Modeline Calculator"
    HorizSync      40-90
    VertRefresh    50-70
    DisplaySize    532 299  # Aspect ratio 1.778:1
    # Custom modes
    Modeline "1920x1080" 174.83 1920 2056 2248 2536 1080 1081 1084 1149             # 174.83 MHz,  68.94 kHz,  60.00 Hz
EndSection  # Samsung 2494

Section "Device"
        Identifier  "DiscreteNvidia"
        Driver      "nvidia"
        BusID       "PCI:1:0:0"
EndSection

Section "Screen"
        Identifier "Screen0"
        Device     "DiscreteNvidia"
        Monitor    "Samsung 2494"
        SubSection "Display"
                Viewport   0 0
                Depth     24
        EndSubSection
EndSection
  • Collegare entrambi i monitor esterni e avviare con startx. Controllare il proprio /var/log/Xorg.0.log. Verificare che il monitor VGA venga rilevato con le modalità corrette. Si dovrebbe anche vedere un uscita VIRTUAL mostrata con una propria modalità.
  • Avviare xrandr e i tre display dovrebbe essere incluso lì, insieme con le modalità supportate.
  • Se i Modelines elencati per il vostro display virtuale non presenta la risoluzione nativa del proprio monitor, prendere nota del nome esatto dell'uscita. Ad esempio VIRTUAL1. Successivamente ricontrollate il file Xorg.0.log. Si dovrebbe vedere un messaggio del tipo: Output VIRTUAL1 has no monitor section. Cambieremo questo mettendo un file con la sezione Monitor necessaria in /etc/X11/xorg.conf.d. Poi usciremo e riavvieremo X.
/etc/X11/xorg.conf.d/20-monitor_samsung.conf
Section "Monitor"
    Identifier     "VIRTUAL1"
    ModelName      "Generated by Another Modeline Calculator"
    HorizSync      40-90
    VertRefresh    50-70
    DisplaySize    532 299  # Aspect ratio 1.778:1
    # Custom modes
    Modeline "1920x1080" 174.83 1920 2056 2248 2536 1080 1081 1084 1149             # 174.83 MHz,  68.94 kHz,  60.00 Hz
EndSection  # Samsung 2494
  • Accendere la scheda NVIDIA eseguendo: sudo tee /proc/acpi/bbswitch <<< ON
  • Avviare un altro server X per il monitor collegato alla DisplayPort: sudo optirun true
  • Conrollare il file di log per il secondo server X in /var/log/Xorg.8.log
  • Eseguire xrandr per impostare il display VIRTUAL con la giusta dimensione ed il corretto posizionamento, ad esempio: xrandr --output VGA1 --auto --rotate normal --pos 0x0 --output VIRTUAL1 --mode 1920x1080 --right-of VGA1 --output LVDS1 --auto --rotate normal --right-of VIRTUAL1
  • Prendere nota della posizione del display VIRTUAL nella lista delle uscite mostrata da xrandr. Il conteggio parte da zer , vale a dire che se il terzo display è mostrato, è necessario specificare -x 2 come parametro per screenclone
  • Clonare il contenuto del display VIRTUAL dentro il server X creato da Bumblebee, che è collegato al monitor tramite DisplayPort ed il chip NVIDIA : screenclone -d :8 -x 2

Ecco fatto, tutti e tre gli schermi dovrebbero ora essere funzionanti.

Effettuare lo switch da una scheda integrata all'altra come in Windows

Su Windows, Nvidia Optimus funziona in maniera tale che è possibile avere una whitelist di applicazioni che richiedono l'utilizzo di Optimus, ed è anche possibile aggiungere le applicazioni in questa whitelist se necessario. Quando si avvia l'applicazione, viene deciso automaticamente quale scheda video usare.

Per imitare questo comportamento in Linux , è possibile utilizzare libgl-switcheroo-gitAUR. Dopo l'installazione, è possibile aggiungere quanto segue in basso nel vostro .Xprofile:

~/.xprofile
mkdir -p /tmp/libgl-switcheroo-$USER/fs
gtkglswitch &
libgl-switcheroo /tmp/libgl-switcheroo-$USER/fs &

A tal fine, è necessario aggiungere quanto segue alla shell da cui si intende avviare le applicazioni (ho semplicemente aggiungerlo al file .xprofile)

export LD_LIBRARY_PATH=/tmp/libgl-switcheroo-$USER/fs/\$LIB${LD_LIBRARY_PATH+:}$LD_LIBRARY_PATH

Una volta che questo è stato fatto tutto , ogni applicazione che si avvia da questo shell aprirà una finestra GTK chiedendo con quale scheda si desidera eseguire (potete anche aggiungere un programma alla whitelist nella configurazione). La configurazione si trova in $ XDG_CONFIG_HOME/libgl-switcheroo.conf, di solito ~/.config/libgl-switcheroo.conf.

CUDA senza Bumblebee

Non vi è una chiara documentazione in proposito, ma non è necessario che Bumblebee utilizzi CUDA e può funzionare anche su macchine in cui non riesce optirun. Per una guida su come farlo funzionare con il Lenovo IdeaPad Y580 (che utilizza il GeForce 660M), si veda: https://wiki.archlinux.org/index.php/Lenovo_IdeaPad_Y580#NVIDIA_Card . Queste istruzioni molto probabilmente funzioneranno anche con altre macchine (ad eccezione della parte acpi-manico-hack , che non può essere tralasciata).

Risoluzione dei problemi

Note: Si prega di riportare i bugs al Bumblebee-Project il GitHub tracker come descritto nel Wiki.

[VGL] ERROR: Could not open display :8

Esiste un problema noto con alcune applicazioni che vengono lanciate con wine che si biforcano e uccidono il processo padre senza tenere traccia del problema (per esempio la sessione libera di gioco on-line di "Runes of Magic").

Questo è un problema noto con VirtualGL . Come con bumblebee 3.1, fintanto che lo avete installato, è possibile utilizzare Primus come ponte di rendering :

$ optirun -b primus wine windows program.exe

Se questo non funziona, una soluzione alternativa a questo problema è quanto segue:

$ optirun bash
$ optirun wine windows program.exe

Se state utilizzando il driver NVIDA, una soluzione a questo problema è quello di modificare /etc/bumblebee/xorg.conf.nvidia e cambiare l'opzione ConnectedMonitor su CRT-0.

[ERROR]Cannot access secondary GPU

Nessun dispositivo rilevato

In alcuni casi, l'esecuzione di optirun ritorna il seguente errore:

[ERROR]Cannot access secondary GPU - error: [XORG] (EE) No devices detected.
[ERROR]Aborting because fallback start is disabled.

In questo caso sarà necessario spostare il file /etc/X11/xorg.conf.d/20-intel.conf da qualche altra parte, o rimuoverlo se non utilizzato. Riavviare il demone bumblebeed e l'errore non dovrebbe più ripresentarsi. Se si ha bisogno di modificare alcune caratteristiche su modulo Intel , una soluzione è spostare il vostro /etc/X11/xorg.conf.d/20-intel.conf in /etc/X11/xorg.conf.

Potrebbe anche essere necessario commentare la linea riguardante il driver nel file /etc/X11/xorg.conf.d/10-monitor.conf.

Se si sta utilizzando il driver nouveau si potrebbe provare a passare al driver nVidia.


Potrebbe essere necessario definire la scheda nvidia da qualche parte, (ad esempio un file in /etc/X11/xorg.conf.d), e ricordarsi di cambiare il BusID usando lspci.

Section "Device"
    Identifier "nvidiagpu1"
    Driver "nvidia"
    BusID "PCI:0:1:0"
EndSection

NVIDIA(0): Failed to assign any connected display devices to X screen 0

Se ottenete un errore simile nella console:

[ERROR]Cannot access secondary GPU - error: [XORG] (EE) NVIDIA(0): Failed to assign any connected display devices to X screen 0
[ERROR]Aborting because fallback start is disabled.


Potete cambiare questa linea in /etc/bumblebee/xorg.conf.nvidia da:

Option "ConnectedMonitor" "DFP"

a

Option "ConnectedMonitor" "CRT"

ERROR: ld.so: object 'libdlfaker.so' from LD_PRELOAD cannot be preloaded: ignored

Probabilmente si desidera avviare una applicazione a 32 bit con bumblebee su un sistema a 64 bit. Si veda la "nota" nella sezione Installazione

Fatal IO error 11 (Risorsa temporaneamente non disponibile) sul server X

Cambiare KeepUnusedXServer in /etc/bumblebee/bumblebee.conf da false a true. Bumblebee non era in grado di riconoscere i vostri programmi forzati in background.

Video tearing

Problemi di tearing video sono piuttosto comuni utilizzando Bumblebee. Per risolvere il problema, è necessario attivare vsync. Dovrebbe essere abilitato per impostazione predefinita sulla scheda Intel, ma verificarlo dai log di Xorg. Per verificare se sia o non sia abilitato per nvidia, eseguire:

$ optirun nvidia-settings -c :8

Le voci X Server XVideo Setings -> Sync to VBlank e OpenGL Settings -> Sync to VBlank dovrebbero essere entrambi attivati. La scheda Intel ha in generale meno problemi di tearing, in questo modo potrebbe essere utilizzata per la riproduzione video. In particolare utilizzando VA-API per la decodifica video (ad esempio mplayer-vaapi e con il parametro -vsync). Fare riferimento all'articolo Intel su come risolvere i problemi di tearing sulla scheda Intel. Se non è ancora risolto, provate a disabilitare il compositing dal proprio ambiente desktop. Una ulteriore soluzione , potrebbe essere quella di disabilitare il triple buffering.

Bumblebee non può collegarsi al Socket

Si potrebbe ottenere qualcosa di simile:

$ optirun glxspheres
[ 1648.179533] [ERROR]You've no permission to communicate with the Bumblebee daemon. Try adding yourself to the 'bumblebee' group
[ 1648.179628] [ERROR]Could not connect to bumblebee daemon - is it running?

Se siete già nel gruppo bumblebee ($ groups | grep bumblebee), si può provare a rimuovere il socket /var/run/bumblebeed.socket.

Ulteriori risorse

Potete unirvi al canale #bumblebee su freenode.net