Difference between revisions of "BURG (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
(Rilevare altri sistemi operativi)
(Configurazione)
(6 intermediate revisions by 4 users not shown)
Line 2: Line 2:
 
[[en:Burg]]
 
[[en:Burg]]
 
[[es:Burg]]
 
[[es:Burg]]
 +
[[ja:BURG]]
 
[[pt:Burg]]
 
[[pt:Burg]]
 
[[zh-CN:Burg]]
 
[[zh-CN:Burg]]
Line 16: Line 17:
 
* {{AUR|burg-themes}}
 
* {{AUR|burg-themes}}
  
{{Tip|Quando si deve aggiornare, assicurarsi di leggere il changelogche fornito nel tarball. Le nuove caratteristiche e configurazioni possono essere descritte lì.}}
+
{{Tip|Quando si deve aggiornare, assicurarsi di leggere il changelog che è fornito nel tarball. Le nuove caratteristiche e configurazioni possono essere descritte lì.}}
  
 
===Opzioni di compilazione===
 
===Opzioni di compilazione===
Line 31: Line 32:
  
 
== Configurazione ==
 
== Configurazione ==
Poichè burg deriva da grub, la sua configurazione è simile in molti aspetti. Il principale file di configurazione è {{ic|/boot/burg/burg.cfg}} e di solito viene generato automaticamente. È possibile crearne uno manualmente. Tuttavia, ciò può diventare molto noiodo specialmente quando si aggiungono le caratteristiche grafiche. È piu fattibile ottimizzare e modificarrne uno già esistente.
+
Poichè burg deriva da grub, la sua configurazione è simile in molti aspetti. Il principale file di configurazione è {{ic|/boot/burg/burg.cfg}} e di solito viene generato automaticamente. È possibile crearne uno manualmente. Tuttavia, ciò può diventare molto noioso specialmente quando si aggiungono le caratteristiche grafiche. È piu fattibile ottimizzare e modificarrne uno già esistente.
  
 
La creazione è configurata  dal file {{ic|/etc/default/burg}} e dagli script presenti in {{ic|/etc/burg.d/}}.
 
La creazione è configurata  dal file {{ic|/etc/default/burg}} e dagli script presenti in {{ic|/etc/burg.d/}}.
Line 60: Line 61:
 
La prima ragione per usare burg preferendolo ad altri bootloader è il sistema di tematizzazione. Per aggiungere un tema a burg, copiare la sua directory in  {{ic|/boot/burg/themes/}} e quindi aggiornare la configurazione.
 
La prima ragione per usare burg preferendolo ad altri bootloader è il sistema di tematizzazione. Per aggiungere un tema a burg, copiare la sua directory in  {{ic|/boot/burg/themes/}} e quindi aggiornare la configurazione.
  
Per cambiare tema premere {{Keypress|T}} mentre si sta avviando Burg. Verrà mostrata una lista dei temi disponibili. Usare le frecce direzionali per selezionare il tema desiderato e premere invio per effettuare la selezione. Questo può essere fatto all'interno di burg-emu senza dover riavviare.  
+
Per cambiare tema premere {{ic|T}} mentre si sta avviando Burg. Verrà mostrata una lista dei temi disponibili. Usare le frecce direzionali per selezionare il tema desiderato e premere invio per effettuare la selezione. Questo può essere fatto all'interno di burg-emu senza dover riavviare.  
  
 
I pacchetti dei temi si trovano in [https://aur.archlinux.org/packages.php?O=0&K=burg-theme&do_Search=Go AUR]. Al momento sono disponibili soltanto quattro pacchetti:
 
I pacchetti dei temi si trovano in [https://aur.archlinux.org/packages.php?O=0&K=burg-theme&do_Search=Go AUR]. Al momento sono disponibili soltanto quattro pacchetti:
Line 93: Line 94:
 
   ESC - Chiudi la finestra o il menu
 
   ESC - Chiudi la finestra o il menu
  
Per la lista completa delle scorciatoie premi in Burg il tasto {{Keypress|F1}}.
+
Per la lista completa delle scorciatoie premi in Burg il tasto {{ic|F1}}.
  
=== Altri file ===
+
=== File importanti ===
 
Questi file e directory controllano la maggior parte della configurazione di burg.
 
Questi file e directory controllano la maggior parte della configurazione di burg.
 
* <code>/boot/burg/</code>
 
* <code>/boot/burg/</code>
Line 136: Line 137:
 
{{Nota| In un recente aggiornamento del pkgbuild di burg-bzr (vedi sopra) questa caratteristica dovrebbe funzionare senza problemi.}}
 
{{Nota| In un recente aggiornamento del pkgbuild di burg-bzr (vedi sopra) questa caratteristica dovrebbe funzionare senza problemi.}}
  
Se vuoi usare la funzionalità di raggruppamento di burg (divide le categorie in menu, ad es. arch e arch fallback si troveranno in un'unica categoria), premi {{Keypress|F}} una volta caricato Burg. Se non funziona dovrai creare i gruppi nel file '''burg.cfg''' manualmente. Apri il tuo burg.cfg
+
Se vuoi usare la funzionalità di raggruppamento di burg (divide le categorie in menu, ad es. arch e arch fallback si troveranno in un'unica categoria), premi {{ic|F}} una volta caricato Burg. Se non funziona dovrai creare i gruppi nel file '''burg.cfg''' manualmente. Apri il tuo burg.cfg
  
 
<pre>
 
<pre>
Line 162: Line 163:
 
Le icone delle voci saranno impostati in base alla voce '''class'''. Es. '''--class arch''' crea una voce di Arch Linux con il logo di Arch.
 
Le icone delle voci saranno impostati in base alla voce '''class'''. Es. '''--class arch''' crea una voce di Arch Linux con il logo di Arch.
  
=== Personalizzare BURG ===
+
=== Rilevazione di Linux 3.0 ===
  
La prima caratteristica di Burg è che si può personalizzare. Per aggiungere un tema a burg basta copiarlo nella directory /boot/burg/themes/ e aggiornare il file di configurazione (vedi sopra). Per cambiare il tema premi {{Keypress|T}} quando Burg viene caricato. Verrà mostrata una lista dei temi disponibili. Usa le frecce per selezionare il tema che desideri, e premi invio per sceglierlo. Questo passaggio può essere fatto anche tramite burg-emu, senza riavviare. Molti temi aggiuntivi possono essere trovati su [https://aur.archlinux.org/packages.php?O=0&K=burg-theme&do_Search=Go AUR].
+
''burg-mkconfig'' potrebbe non aggiungere una linea initrd per il kernel Linux 3.0 alle voci del menu. È possibile aggiungerla manualmente modificando il file {{ic|/boot/burg/burg.cfg}}, e.g.:
Attualmente i temi disponibili sono:
+
  menuentry 'Arch GNU/Linux, with Linux linux' --class arch --class gnu-linux --class gnu --class os --group group_main {
* [https://aur.archlinux.org/packages.php?ID=38066 burg-themes]
+
  {
* [https://aur.archlinux.org/packages.php?ID=40226 burg-themes-extras]
+
      # ...
* [https://aur.archlinux.org/packages.php?ID=43986 persia-theme-burg]
+
      # ...
* [https://aur.archlinux.org/packages.php?ID=55805 arch-theme-burg]
+
      # ...
 +
      initrd    /boot/initramfs-linux.img # for normal boot entry
 +
      initrd    /boot/initramfs-linux-fallback.img # for fallback boot entry
 +
  }
 +
 
 +
{{Attenzione|Aggiungere solamente una delle linee sopra non entrambe!}}
  
 
== Link esterni ==
 
== Link esterni ==
Line 176: Line 182:
 
* [https://bbs.archlinux.org/viewtopic.php?id=100130&p=1 Discussione su Burg su bbs.archlinux.org]
 
* [https://bbs.archlinux.org/viewtopic.php?id=100130&p=1 Discussione su Burg su bbs.archlinux.org]
 
* [http://code.google.com/p/burg/ Burg su Google Code]
 
* [http://code.google.com/p/burg/ Burg su Google Code]
 +
* [https://help.ubuntu.com/community/Burg BURG - Ubuntu Community Documentation (Wiki)]

Revision as of 18:49, 7 December 2013

Burg, Brand-new Universal loadeR from GRUB, è un boot loader alternativo fork di GRUB2. Utilizza un nuovo formato oggetto che permette di essere compilato in un più vasto range di Sistemi Operativi, inclusi Linux/Windows/OSX/Solaris/FreeBSD, etc. Burg ha caratteristiche di tematizzazione superiore ed ha un menu di sistema altamente configurabile il quale lavora nel processo di boot sia in modalità testuale che grafica.

Installazione

Note: Il repository di Crunick non è più aggiornato e tutti gli utenti devono utilizzare i pacchetti da AUR.

Tutti i pacchetti di burg packages si trovano al momento in AUR e possono essere compilati utilizzando i metodi normnali.

Sono richiesti solamente due pacchetti:

Tip: Quando si deve aggiornare, assicurarsi di leggere il changelog che è fornito nel tarball. Le nuove caratteristiche e configurazioni possono essere descritte lì.

Opzioni di compilazione

I parametri sintonizzabili possono essere trovati all'inizio del PKGBUILD per personalizzare il processo di compilazione in aggiuna alle opzioni comuni:

  1. _mk_burg_emu (solo in burg-bios-bzr) (default=y) - Impostando questa su y abilita burg-emu e questo raddoppierà il tempo di compilazione. Gli utenti che non hanno bisogno di burg-emu e desiderano accelerare i tempi potranno impostare l'opzione su n.
  2. _rm_build_dirs (default=n) - Quando settata su y le directory di compilazione vengono cancellate salvando spazio prezioso. Ciò non influenzerà il bazaar checkout tree o qualsiasi altra cosa in ${srcdir}.

Setup iniziale

Il file di configurazione principale burg.cfg non è fornito da nessun pacchetto. Gli utentu lo devono ottenere copiandone uno esistente, creandolo a mano o generandolo in automatico con il comando update-burg (vedi la sessione configuration).

Se si sta installando per la prima volta, inserire il seguente comando per l'installazione nell'MBR,

# burg-install /dev/sda --no-floppy

Sostituire /dev/sda con il nome del device del disco.

Configurazione

Poichè burg deriva da grub, la sua configurazione è simile in molti aspetti. Il principale file di configurazione è /boot/burg/burg.cfg e di solito viene generato automaticamente. È possibile crearne uno manualmente. Tuttavia, ciò può diventare molto noioso specialmente quando si aggiungono le caratteristiche grafiche. È piu fattibile ottimizzare e modificarrne uno già esistente.

La creazione è configurata dal file /etc/default/burg e dagli script presenti in /etc/burg.d/.

Creazione di una configurazione

La creazione di un nuovo burg.cfg viene eseguita dal comando

# burg-mkconfig -o /boot/burg/burg.cfg

Arch Linux fornisce una comoda scorciatoia,

# update-burg
Attenzione: Questi comandi sovrascrivono qualsiasi file preesistente nel path.

Defaults

Il file /etc/default/burg è uno script bash che proviene da burg-mkconfig quando si genera il file di configurazione. Il file di default vuole essere un modo semplice per gli utenti di controllare questo processo. Le voci sono variabili bash e stringhe e sono le stesse di quelle usate in GRUB2.

burg.d scripts

La directory /etc/burg.d/ contiene gli script usati nella creazione di burg.cfg. Essi vengono invocati nell'ordine dei numeri nei nomi dei file.

Gli script possono essere attivati o meno modificando il bit eseguibile nella modalità di permessi del file.

Lo script 40_custom è destinato ad essere modicicabile dall'utente. Gli utenti sono inoltre liberi di creare più script a loro piacimento. Si ricordi che qualsiasi cosa inviata a stderr viene vista nel terminale e qualsiasi cosa inviata a stdout viene aggiunto a burg.cfg parola per parola.

Anteprima e configurazione di runtime

Quando si modifica la configurazione, non è necessario riavviare per visualizzare le modifiche. Se abilitato nel PKGBUILD al momento della compilazione, il comando burg-emu dovrebbe essere disponibile. Avviarlo da root per vedere come si presenterebbe burg al boot. burg-emu permette all'utente di fare la maggior parte delle cose che si possono fare al boot (eccetto che ovviamente il boot stesso).

Burg inoltre permette la configurazione runtime, come il cambiare tema, attraverso i menu e la riga di comandoo di burg. Le impostazioni sono settate come variabili salvate in /boot/burg/burgenv.

Temi

La prima ragione per usare burg preferendolo ad altri bootloader è il sistema di tematizzazione. Per aggiungere un tema a burg, copiare la sua directory in /boot/burg/themes/ e quindi aggiornare la configurazione.

Per cambiare tema premere T mentre si sta avviando Burg. Verrà mostrata una lista dei temi disponibili. Usare le frecce direzionali per selezionare il tema desiderato e premere invio per effettuare la selezione. Questo può essere fatto all'interno di burg-emu senza dover riavviare.

I pacchetti dei temi si trovano in AUR. Al momento sono disponibili soltanto quattro pacchetti:

È stato pubblicato un invito alla creazione di temi Arch Linux. Non c'è nessun eroe in queste terre che possa darci quello che ci serve?

Trucchi

Scorciatoie

 F1 / h - Aiuto
 F2 / t - Cambia tema
 F3 / r  - Cambia risoluzione
 F5 / ctrl-x - Termina modifica
 F6 - Prossima finestra
 F7 - Mostra oggetti raggruppati
 F8 - Scegli tra modalità grafica e modalità testuale
 F9 - Spegni
 F10 - Riavvia
 f - Scegli tra modalità raggruppata e modalità non raggruppata
 c - Apri terminale
 2 - Apri due terminali
 e - Modifica comando selezionato
 q - Esci dalla modalità grafica
 i - Mostra informazioni sul tema corrente
 n - Prossimo oggetto della stessa categoria
 w - Prossimo elemento Windows
 u - Prossimo elemento Ubuntu
 ESC - Chiudi la finestra o il menu

Per la lista completa delle scorciatoie premi in Burg il tasto F1.

File importanti

Questi file e directory controllano la maggior parte della configurazione di burg.

  • /boot/burg/
  • /boot/burg/burg.cfg
  • /boot/burg/burgenv
  • /etc/default/burg
  • /etc/burg.d/

Rilevare altri sistemi operativi

In alcuni casi potresti avere un altro sistema operativo su un altro disco o un'altra partizione, e probabilmente vorresti elencarli in burg. Puoi farlo manualmente aggiungendo in /etc/burg.d/40_custom qualcosa simile a questo:

Per Windows :

 menuentry "Windows 7" --class windows --class os {
 	insmod ntfs
 	set root='(hd0,1)'
 	search --no-floppy --fs-uuid --set f28620c186208865
 	chainloader +1
 }

Per Debian con Plymouth

 menuentry 'Debian' --class debian --class gnu-linux --class gnu --class os --group group_main {
 	insmod ext2
 	set root='(hd0,4)'
 	search --no-floppy --fs-uuid --set c5e0fb03-5cbe-4b79-acdc-518e33e814ac
 	echo	'Loading Linux 2.6.35-trunk-amd64 ...'
 	linux	/boot/vmlinuz-2.6.35-trunk-amd64 root=UUID=c5e0fb03-5cbe-4b79-acdc-518e33e814ac ro quiet splash
 	echo	'Loading initial ramdisk ...'
 	initrd	/boot/initrd.img-2.6.35-trunk-amd64
 }

Oppure puoi installare os-prober e generare il file /boot/burg/burg.cfg

# burg-mkconfig -o /boot/burg/burg.cfg

Adesso Burg dovrebbe mostrare anche le icone degli altri sistemi operativi.

Raggruppamento

Nota: In un recente aggiornamento del pkgbuild di burg-bzr (vedi sopra) questa caratteristica dovrebbe funzionare senza problemi.

Se vuoi usare la funzionalità di raggruppamento di burg (divide le categorie in menu, ad es. arch e arch fallback si troveranno in un'unica categoria), premi F una volta caricato Burg. Se non funziona dovrai creare i gruppi nel file burg.cfg manualmente. Apri il tuo burg.cfg

### BEGIN /etc/burg.d/10_linux ###
menuentry "Arch, with Linux vmlinuz26" --class arch --class gnu-linux --class gnu --class os --group arch {
	savedefault
	insmod ext2
	...
}
menuentry "Arch, with Linux vmlinuz26 Fallback" --class arch --class gnu-linux --class gnu --class os --group arch {
	savedefault
	insmod ext2
	...
}
menuentry "Arch, with Linux vmlinuz26 Fallback (recovery mode)" --class arch --class gnu-linux --class gnu --class os --group arch {
	savedefault
	insmod ext2
	...
}
### END /etc/burg.d/10_linux ###

Presta attenzione a --group parameter alla prima linea di ogni voce. Le voci che hanno lo stesso gruppo saranno raggruppate solo quando la funzionalità verrà attivata.

Le icone delle voci saranno impostati in base alla voce class. Es. --class arch crea una voce di Arch Linux con il logo di Arch.

Rilevazione di Linux 3.0

burg-mkconfig potrebbe non aggiungere una linea initrd per il kernel Linux 3.0 alle voci del menu. È possibile aggiungerla manualmente modificando il file /boot/burg/burg.cfg, e.g.:

 menuentry 'Arch GNU/Linux, with Linux linux' --class arch --class gnu-linux --class gnu --class os --group group_main {
 {
     # ...
     # ...
     # ...
     initrd    /boot/initramfs-linux.img # for normal boot entry
     initrd    /boot/initramfs-linux-fallback.img # for fallback boot entry
 }
Attenzione: Aggiungere solamente una delle linee sopra non entrambe!

Link esterni