CPU frequency scaling (Italiano)

From ArchWiki
Revision as of 21:54, 13 October 2008 by 4javier (Talk | contribs) (New page: '''La variazionde della frequenza della CPU''' è una tecnologia rivolta principalmente ai notebook che consente al sistema operativo di variare la velocità di funzionamento della CPU in ...)

(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Jump to: navigation, search

La variazionde della frequenza della CPU è una tecnologia rivolta principalmente ai notebook che consente al sistema operativo di variare la velocità di funzionamento della CPU in base al sistema ed al consumo di energia. Per esempio, rallentando la CPU quando un notebook è alimentato dalla batteria, preserva la durata della batteria stessa. Intel definisce questa tecnologia SpeedStep. L'equivalente tecnologia di AMD è detta PowerNow! o Cool'n'Quiet.


Steps

1. Installare cpufrequtils

# # pacman -S cpufrequtils

2.Caricare i moduli del kernel

Intel:

# modprobe acpi-cpufreq

AMD:

# modprobe powernow-k{6,7,8}

3. Caricare i gestori della variazione

# modprobe cpufreq_ondemand
# modprobe cpufreq_powersave

Per caricare tutto automaticamente all'avvio, aggiungi i driver appropriati all'elenco MODULES all'interno di/etc/rc.conf. Per esempio:

 MODULES=( acpi-cpufreq cpufreq_ondemand cpufreq_powersave vboxdrv fuse fglrx iwl3945 ... )

4. Modificare /etc/conf.d/cpufreq come root, selezionando i gestori desiderati:

#configuration for cpufreq control
# valid governors:
#  ondemand, performance, powersave,
#  conservative, userspace
governor="ondemand"

# valid suffixes: Hz, kHz (default), MHz, GHz, THz
min_freq="1GHz"
max_freq="2GHz"

Nota: le linee min_freq e max_freq possono essere commentate, dato che i driver presenti nel kernel possono rilevare i loro valori automaticamente. Per esserne certi, lanciare:

# cpufreq-info

e controllarne l'output.

5. Avviare il demone cpufreq

# /etc/rc.d/cpufreq start

Aggiungere cpufreq alla lista DAEMONS in /etc/rc.conf.

6. (Opzionale) Installare e configurare un'interfaccia grafica nel proprio Ambiente Desktop. Per KDE si può scegliere tra KLaptop e KPowersave. Quest'ultimo è reperibile tramite AUR ed è più completo. La versione in sviluppo (devel-version) è raccomandata, visto che non dipende più da powersave.

Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina cpufrequtils.
Nota per processori MultiCore: 1. La variazione sarà applicata solo al primo core cpu0. Aggiungere queste linee al proprio /etc/rc.local per applicare la variazione ad ogni core.

  1. echo "ondemand" > /sys/devices/system/cpu/cpu0/cpufreq/scaling_governor
  2. echo "ondemand" > /sys/devices/system/cpu/cpu1/cpufreq/scaling_governor

...e così via fin a quando necessario, in base al numero di core.

2. Se il secondo core non segue le regole di variazione impostate dopo un "suspend to ram" (Stand by), modificare /usr/lib/hal/scripts/linux/hal-system-power-suspend-linux ed aggiungere le linee necessarie, per esempio:

# echo "ondemand">/sys/devices/system/cpu/cpu1/cpufreq/scaling_governor

prima della riga finale ("exit$RET").

Altre risorse

cpufrequtils - informazioni per utenti esperti