Network configuration (Italiano)

From ArchWiki
Revision as of 12:16, 21 February 2008 by Dsagra (Talk | contribs) (New page: == Sommario == Una guida semplice per far funzionare la rete. == Caricare il modulo del dispositivo == Se si utilizza hwdetect dovrebbe riconoscere il modulo della vostra interfaccia...)

(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Jump to: navigation, search

Sommario

Una guida semplice per far funzionare la rete.

Caricare il modulo del dispositivo

Se si utilizza hwdetect dovrebbe riconoscere il modulo della vostra interfaccia di rete (NIC) e caricarlo automaticamente al boot. Altrimenti si deve sapere quale modulo è necessario per la nostra scheda.

Per sapere il nome del modulo necessario, cerca nel Web il modello della tua interfaccia, o prova ad utilizzare un LiveCD e lancia lsmod per mostrare tutti i moduli caricati in fase di avvio.

Adesso che sai quale modulo utilizzare puoi caricarlo con:

 # modprobe <modulename>

Se non vuoi/puoi utilizzare qualche auto-loader come hwdetect puoi aggiungerlo nell' array dei moduli in /etc/rc.conf, in modo tale da non doverlo caricare manualmente ad ogni boot. Ad esempio, se il modulo che ci interessa è tg3:

 MODULES=(!usbserial tg3 snd-cmipci)

Altri moduli comuni sono 8319too per le schede con chipset Realtek e sis900 per quelle con chip Sis.

Configurazione indirizzo IP

DHCP

In questo caso è necessario il pacchetto dhcpd (già disponibile nella maggior parte delle installazioni). Inoltre, è necessario editare /etc/rc.conf in questo modo:

eth0="dhcp"
INTERFACES=(eth0)
ROUTES=(!gateway)

IP Statico

In questo caso è necessario conoscere:

* l'ip statico che ci è stato assegnato,
* la subnet mask,
* l'indirizzo di broadcast,
* l'indirizzo del gateway,
* l'indirizzo dei server DNS,
* il nome del dominio.

Se la rete è privata, è sufficiente utilizzare un indirizzo del tipo 192.168.*.'*, una subnet mask 255.255.0.0 e un indirizzo di broadcast 192.168.255.255. A meno che non si utilizzi un router l'indirizzo del gateway non è necessario. A questo punto, editare /etc/rc.conf in questo modo, sostituendo i propri IP, netmask, broadcast e gateway:

eth0="eth0 82.137.129.59 netmask 255.255.255.0 broadcast 82.137.129.255"
INTERFACES=(eth0)
gateway="default gw 82.137.129.1"
ROUTES=(gateway)

ed il file /etc/resolv.conf, inserendo gli indirizzi dei propri server DNS ed il proprio dominio:

nameserver 61.23.173.5
nameserver 61.95.849.8
search example.com

E' possibile inserire un numero di nameserver a piacere.

Se si utilizza DHCP e non si vuole che i server DNS cambino ogni volta che si avvia la rete, si può aggiungere l'opzione "-R" a DHCPCD_ARGS nel /etc/conf.d/dhcpcd (usato da /etc/rc.d/network). Questo fa si che il DCHP non riscriva ogni volta il file /etc/resolv.conf:

DHCPCD_ARGS="-R -t 30 -h $HOSTNAME"


Altre opzioni

Impostare il nome del PC

Impostare nome pc/IP

Caricare la configurazione

Impostazioni aggiuntive

Troubleshooting