Difference between revisions of "Desktop environment (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
m (segnato come "out of date" per prevista revisione)
Line 2: Line 2:
 
[[Category:General (Italiano)]]
 
[[Category:General (Italiano)]]
 
{{i18n|Desktop Environment}}
 
{{i18n|Desktop Environment}}
 +
 +
{{out_of_date}}
 +
{{Warning|Questa pagina è in fase di revisione e potrebbe non essere aggiornata. Seguite per ora le istruzioni della versione inglese.}}
 +
 
{{Article summary start|Sommario}}
 
{{Article summary start|Sommario}}
 
{{Article summary text| Una panoramica sui vari Ambienti Desktop.}}
 
{{Article summary text| Una panoramica sui vari Ambienti Desktop.}}

Revision as of 13:17, 1 December 2010

This template has only maintenance purposes. For linking to local translations please use interlanguage links, see Help:i18n#Interlanguage links.


Local languages: Català – Dansk – English – Español – Esperanto – Hrvatski – Indonesia – Italiano – Lietuviškai – Magyar – Nederlands – Norsk Bokmål – Polski – Português – Slovenský – Česky – Ελληνικά – Български – Русский – Српски – Українська – עברית – العربية – ไทย – 日本語 – 正體中文 – 简体中文 – 한국어


External languages (all articles in these languages should be moved to the external wiki): Deutsch – Français – Română – Suomi – Svenska – Tiếng Việt – Türkçe – فارسی

Tango-view-refresh-red.pngThis article or section is out of date.Tango-view-refresh-red.png

Reason: please use the first argument of the template to provide a brief explanation. (Discuss in Talk:Desktop environment (Italiano)#)
Warning: Questa pagina è in fase di revisione e potrebbe non essere aggiornata. Seguite per ora le istruzioni della versione inglese.

Template:Article summary start Template:Article summary text Template:Article summary heading Template:Article summary wiki | E17 Template:Article summary wiki | Xfce Template:Article summary wiki | KDEmod Template:Article summary wiki | Openbox | Fluxbox Template:Article summary wiki | Compiz Stand-alone Template:Article summary end

Un Desktop Environment (DE) è un insieme di strumenti grafici (in pratica, una GUI) per gestire un sistema operativo .

In genere, un Desktop Environments include tra le varie componenti :

  • Widgets
  • Toolbars/Pannelli (per esempio, per visualizzare le finestre attive)
  • Applets
  • Applicazioni
  • Icone
  • Sfondi
  • Un gestore di finestre

The X Server

Per installare DE, per prima cosa devi avere installato X(org). Se stai leggendo questa wiki tramite un browser grafico come Firefox o Konqueror, significa che già hai installato X e un DE. Invece, se hai installato Arch Linux in versione base e stai leggendo questa wiki tramite un browser testuale come links2, probabilmente non hai X installato. Per installare X, digita i seguenti comandi in un terminale:

# pacman -S xorg

Per avere più informazioni su X e la sua installazione, leggiti la pagina Xorg.

Come installare un Desktop Environment

Ci sono molti DE disponibili per Linux; eccone alcuni:

Come installare KDE da un terminale

Ti basta digitare il seguente comando in un terminale di root:

# pacman -S kde

Per prima cosa, ti chiederà se vuoi installare l'intero gruppo di pacchetti KDE (cioè il core più pacchetti opzionali come audio, ecc.). Dovrebbero essere all'incirca 280MB di pacchetti (stimato con KDE 4.4.3). Se non vuoi installare tutto, digita 'n', e ti verrà chiesto quali pacchetti vuoi installare. Sotto c'è una lista dettagliata dei pacchetti di KDE.

KDE Packages

  • Phonon – KDE Sound Engine , il gestore audio
  • gwenview – il visualizzatore di immagini
  • kdesdk – alcuni pacchetti utili per sviluppatori KDE
  • kdeaccessibility – i pacchetti per chi ha problemi di vista o di udito
  • kdeplasma-addons – serie di plasmoidi aggiuntivi per plasma
  • kdeadmin – pacchetti d' amministrazione, tra cui un gestore utenti
  • kdeartwork – I file per l'aspetto (Colori, temi, immagini, splash screens, etc.)
  • kdebase – I pacchetti base. FONDAMENTALE
  • kdeedu – strumenti educativi e per le scuole
  • kdegames – giochi
  • kdegraphics – librerie grafiche ed editor
  • kdelibs – KDE Libraries. FONDAMENTALE
  • kdemultimedia – pacchetti multimediali, come lettori audio/video
  • kdenetwork – pacchetti per la gestione della rete
  • kdepim – Personal Information Management; Korganiser, KMail, etc.
  • kdesdk – il pacchetto di sviluppo di KDE
  • kdetoys – i giocattoli di KDE
  • kdeutils – alcuni accessori utili (calcolatrice, gestore pacchetti compressi, ecc.)
  • kdewebdev – alcuni accessori per sviluppatori web

Per approfondire, leggi KDE. Inoltre ora kde è fornito anche tramite meta-pacchetti diventando quindi una soluzione modulare di installazione. Per sapere quali siano i meta-pacchetti basta digitare:

 $ pacman -Sg kde-meta

Installare GNOME da terminale

Puoi installare Gnome, digitando in un terminale di root

# pacman -S gnome

Come per KDE, anche in questo caso ti sarà chiesto se vuoi installare l' intero gruppo dei pacchetti GNOME. La dimensione totale è 80MB (2010). Se non vuoi (come per KDE) puoi decidere quali pacchetti installare :

Pacchetti di GNOME

  • gnome-icon-theme – Il tema icone di base di GNOME
  • epiphany – il browser di GNOME
  • gnome-applets – gli applet del pannello
  • gnome-backgrounds – sfondi del desktop
  • gnome-control-center – il centro di controllo di GNOME
  • gnome-desktop – Il desktop di GNOME
  • gnome-icon-theme – Il tema icone di base di GNOME
  • gnome-media – i tool multimediali
  • gnome-mime-data – Mime Data for GNOME
  • gnome-panel – Il pannello di GNOME
  • gnome-screensaver – Serie di screensaver
  • gnome-session – gli strumenti per gestire la sessioni in GNOME
  • gnome-themes – Temi di GNOME
  • gnome2-user-docs – La documentazione di GNOME
  • metacity – Il gestore finestre di GNOME
  • nautilus – Il gestore file (e desktop) di GNOME
  • notification-daemon – sistema di notifiche di GNOME
  • yelp – GNOME Help browser

Per approfondire, leggiti GNOME.

Installare Xfce dal terminale

Come per KDE e Gnome, puoi installare Xfce semplicemente digitando in un terminale root :

# pacman -S xfce4

Come per gli altri due DE, ti sarà richiesto se installare l' intero gruppo di pacchetti, la cui dimensione totale è di circa 18MB (2010). Se decidi di scegliere manualmente i pacchetti, ecco la loro lista con descrizione.

Xfce Packages

  • exo –
  • gtk-xfce-engine – Il motore grafico di Xfce-GTK
  • libxfce4menu – menù per gestione delle impostazione di XFCE (librerie).
  • libxfce4util – Funzioni (senza GUI) di Xfce
  • libxfcegui4 – GTK widgets per Xfce
  • mousepad – semplice editor di testo
  • orage – Xfce Calendar
  • squeeze – gestore di archivi compressi per XFCE
  • terminal – un emulatore di terminale per XFCE
  • thunar – File manager
  • xfce-utils – startxfce4 script, run dialog, etc.
  • xfce4-appfinder – Elenca tutte (o quasi :) ) le applicazioni installate nella tua Linux Box
  • xfce4-mixer – Questo plugin per il pannello controlla il volume
  • xfce4-panel – Xfce Panel
  • xfce4-session – gestione della sessione
  • xfce4-settings – Il gestore delle impostazioni di XFCE
  • xfconf – un semplice client-server, storage e configurazione del sistema di interrogazione
  • xfdesktop – Consente di avere un desktop con menu, icone e sfondi
  • xfprint – il gestore stampanti
  • xfwm4 – il gestore finestre
  • xfwm4-themes – Themes for Xfce Window Manager

Per approfondire, leggiti Xfce.

Installare Enlightenment da terminale

Enlightenment ha due versioni di riferimenti:

  • DR16, la vecchia e stabile versione, rilasciata la prima volta nel 2000 e la cui release più recente è del 2003.
  • DR17, la nuova versione, è nello stadio pre-alpha (sebbene piuttosto stabile).

Enlightenment Development Release 16

Puoi installare Enlightenment DR16 digitando in un terminale di root :

# pacman -S enlightenment

A voler essere pignoli, Enlightenment DR16 è un semplice Window Manager e non un DE, quindi non avremo tutte le funzionalità presenti in KDE, Gnome e XFCE; Leggiti Window Manager per approfondire.

Enlightenment Development Release 17

Puoi installare Enlightenment DR17 dal community repository, digitando in un terminale root:

# pacman -S e17-svn

Installa i pacchetti aggiuntivi con:

# pacman -S e17-extra-svn

Enlightenment DR17 un gruppo di pacchetti analoghi a quelli di KDE, GNOME e Xfce. Ecco la lista del gruppo E17.

(lascio le descrizioni inglesi sperando che qualcuno sappia tradurle meglio di me)

E17 Packages

  • e – Il gestore finestre
  • ecore – Event Abstraction and Modular Convenience
  • edb-devel – E Database Development package
  • edje – Interface Abstraction Library & Tools
  • eet – Distribution Container Libraries & Tools
  • embryo – Embeddable scripting language for enlightenment
  • emotion – Video smart-object library for evas
  • entice – An Image Viewer
  • entrance – The E Display Manager
  • epeg – For thumbnailing JPEGs
  • epsilon – Freedesktop.org thumbnailing library
  • esmart – A collection of evas smart objects
  • etox – Text Layout and Manipulation
  • evas – Canvas Library
  • ewl – Enlightenment Widget Library
  • imlib2-devel – Image Rendering and Manipulation Library
  • imlib2_loaders – Loaders for the Image Rendering and Manipulation Library

Per approfondire, leggiti la pagina Enlightenment e/o la pagina E17.

Configurazioni dei Desktop Environment

Sotto KDE

Dopo avere installato kdeadmin, dalla konsole, digita 'kcontrol' (kde3mod), oppure vai nel K Menu → System Settings (KDE 4).

Sotto GNOME

Per personalizzare un componente (per esempio lo sfondo o i pannelli), clicca sul tasto destro su di esso. Dovrebbe esserci una voce "Impostazioni"

Sotto Xfce

Clic col tasto destro sul desktop e vai nel menu impostazioni. Da qui puoi richiamare il gestore di impostazioni.

Sotto E17

Dal menu di E17 (oppure cliccando col tasto sinistro sul desktop), andiamo in Settings → Configuration Panel.

External Resources