Difference between revisions of "E17 (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
(Update_e17.sh)
Line 102: Line 102:
  
 
=== Update_e17.sh ===
 
=== Update_e17.sh ===
Un altro pacchetto, lo script update_e17 di OzOs, è utile quando usato insieme a questo script, dato che può ripristinare il ramo svn di E17 (nel caso ci siano stati errori), come anche portarlo indietro ad una versione specifica (sempre in caso di problemi) o anche segnalare quando una nuova revisione è stata rilasciata nel ramo svn. Vedere [http://cafelinux.org/OzOs/content/how-administer-your-ozos-e17-desktop questa pagina] per ulteriori informazioni su questo componente aggiuntivo. Per installarlo, usare uno dei procedimenti descritti sopra. Il pacchetto in AUR si trova [http://aur.archlinux.org/packages.php?ID=23227 qui].
+
Un altro pacchetto, lo script update_e17 di OzOs, è utile quando usato insieme allo script easy_e17.sh, dato che può ripristinare il ramo svn di E17 (nel caso ci siano stati errori), portarlo indietro ad una versione specifica (sempre in caso di problemi) o anche segnalare quando una nuova revisione è stata rilasciata nel ramo svn. Per ulteriori informazioni su questo componente aggiuntivo, vedere [http://cafelinux.org/OzOs/content/how-administer-your-ozos-e17-desktop questa pagina]. Per installarlo, usare uno dei procedimenti descritti sopra. Il pacchetto in AUR si trova [http://aur.archlinux.org/packages.php?ID=23227 qui].
  
 
=== Configurare Entrance ===
 
=== Configurare Entrance ===

Revision as of 10:13, 13 April 2010

This template has only maintenance purposes. For linking to local translations please use interlanguage links, see Help:i18n#Interlanguage links.


Local languages: Català – Dansk – English – Español – Esperanto – Hrvatski – Indonesia – Italiano – Lietuviškai – Magyar – Nederlands – Norsk Bokmål – Polski – Português – Slovenský – Česky – Ελληνικά – Български – Русский – Српски – Українська – עברית – العربية – ไทย – 日本語 – 正體中文 – 简体中文 – 한국어


External languages (all articles in these languages should be moved to the external wiki): Deutsch – Français – Română – Suomi – Svenska – Tiếng Việt – Türkçe – فارسی

E17 è la versione in sviluppo DR17 dell'ambiente desktop Enlightenment.

E17 è attualmente in forte sviluppo, ed è in uno stato di pre-alfa. Anche se è molto giovane, E17 è comunque abbastanza stabile. Molte persone lo usano come ambiente desktop di tutti i giorni.

Le nuove versioni sono disponibili ogni giorno via SVN, ma sono forniti anche degli snapshot per una installazione più semplice. Di seguito ci sono le istruzioni su come installare uno snapshot di SVN dal repository community di Arch.

Installare E17 dal repository community

  • Prima di tutto, modificare il file /etc/pacman.conf e decommenta il repository community rimuovendo il cancelletto all'inizio della linea. Dovrebbe presentarsi più meno così:
[community]
# Add your preferred servers here, they will be used first
Include = /etc/pacman.d/mirrorlist
  • In seguito sincronizzare e aggiornare i repository:
pacman -Syu
  • Installare il gruppo e17:
pacman -S e-svn
  • Installare moduli aggiuntivi ed applicazioni per e17:
pacman -S desktop-file-utils e17-extra-svn
  • Installare font addizionali per evitare alcuni problemi al primo avvio di e17
pacman -S artwiz-fonts ttf-ms-fonts
  • Se c'è bisogno del pacchetto per e17, ancora non disponibile nel repository [community], controllare se ce ne sono su AUR.

Ora si può avviare e17 aggiungendo la riga 'enlightenment_start' al proprio ~/.xinitrc

...
# exec gnome-session
# exec startkde
# exec startxfce4
# ...or the Window Manager of your choice
exec enlightenment_start

Se si vuole il login manager entrance (per sostituire KDM/GDM) si potrà avviarlo via

  • /etc/rc.conf - Si otterrà il login manager solo all'avvio; non si riavvierà alla chiusura di X (ad esempio, con CTRL+ALT+BACKSPACE)
...
DAEMONS=(... entranced)
...

oppure via

  • /etc/inittab - Raccomandato
...
## Only one of the following two lines can be uncommented!
# Boot to console                                         
#id:3:initdefault:                                        
# Boot to X11                                             
id:5:initdefault:

# Example lines for starting a login manager
#x:5:respawn:/usr/bin/xdm -nodaemon
#x:5:respawn:/usr/sbin/gdm -nodaemon
#x:5:respawn:/usr/bin/kdm -nodaemon
#x:5:respawn:/usr/bin/slim >& /dev/null
#x:5:once:/bin/su johndoe -l -c "/bin/bash --login -c startx >/dev/null 2>&1"
x:5:respawn:/usr/sbin/entranced --nodaemon >& /dev/null

NB: e17 è un software ancora in stato di alpha. Ad un certo punte le cose potrebbero non funzionare come voluto. Anche se tutti i pacchetti sono testati prima di essere aggiunti nel repository [community], le cose potrebbero smettere di funzionare. E' consigliabile tenere i pacchetti della versione precedente sul computer, in modo che, se necessario, sia possibile effettuare una retrocessione di versione.

Se si riscontra un comportamento indesiderato, ci sono un pò di cose che si possono fare. Prima di tutto, provare se lo stesso comportamento si presenta con il tema di default. In secondo luogo, provare a rimuovere ~/.e (magari facendone un backup prima). Se si è sicuri di aver trovato un bug, è consigliabile riportarlo direttamente agli svilupatori. Se non si è sicuri se sia un bug del software o del pacchetto, riportarlo nel bug tracker di [community].

Avere i pacchetti di e17 aggiornati più spesso

Si possono compilare i proprio pacchetti di e17 per Arch Linux grazie un piccolo script in python, chiamato ArchE17. Per maggiori informazioni e per scaricare l'ultima versione dello script, vedere http://dev.archlinux.org/~ronald/e17.html

Installare E17 usando easy_e17.sh

Il motivo per usare quest'altro metodo rispetto a quello menzionato sopra è in funzioni di ciò che si vuole fare, anche se questo script è più semplice da usare (assieme ad altri tool) perchè fornisce un maggior controllo di quando E17 viene aggiornato con lo script in python sopra menzionato. Questo script permette di installare componenti dal repository di E17 senza dovere rifare un nuovo PKGBUILD. Con questo script, quando si disinstalla il pacchetto, tutto ciò che è stato installato con lo script verrà eliminato. Per maggiori informazione, vedere il thread su ubuntuforums.org.

Per installare E17 usando questo script, scaricare il tarball da AUR, estrarlo in una nuova directory e lanciare makepkg. Quindi lanciare come utente root:

 pacman -U *.pkg.tar.gz.

Verranno poste un pò di domande, e poi verrà installato. Per far partire E17 sarà necessario mettere questa riga nel proprio ~/.xinitrc:

exec /opt/e17/bin/enlightenment_start

Potrebbe inoltre essere comodo mettere /opt/e17/bin nel proprio PATH, così da non dover mettere /opt/e17/bin davanti a ogni programma da far partire. Per fare ciò, modifica questa linea nel /etc/profile:

PATH="/bin:/usr/bin:/sbin:/usr/sbin"

In modo da farla diventare:

PATH="/bin:/usr/bin:/sbin:/usr/sbin:/opt/e17/bin"

Se si riscontrano errori installando E17, prima di tutto controllare che non sia un errore di dipendenze. Se lo è, installare le dipendenze e continuare ad installare E17 lanciando questo comando da root:

easy_e17.sh -i

Per installare una delle tante applicazioni dal repository SVN di E17, semplicemente rimuovere il nome di quel programma da /etc/easy_e17.conf e lanciare questo comano da root (scambiando name e name2 con il nome del programma che è stato rimosso da easy_e17.conf):

easy_e17.sh -i --only=name,name2

Per aggiornare E17 senza usare il programma sotto descritto, lanciare da root questo comando:

easy_e17.sh -u

Update_e17.sh

Un altro pacchetto, lo script update_e17 di OzOs, è utile quando usato insieme allo script easy_e17.sh, dato che può ripristinare il ramo svn di E17 (nel caso ci siano stati errori), portarlo indietro ad una versione specifica (sempre in caso di problemi) o anche segnalare quando una nuova revisione è stata rilasciata nel ramo svn. Per ulteriori informazioni su questo componente aggiuntivo, vedere questa pagina. Per installarlo, usare uno dei procedimenti descritti sopra. Il pacchetto in AUR si trova qui.

Configurare Entrance

Se si è installato e17 attraverso l'uso dello script easy_e17.sh si dovranno fare ulteriori modifiche alla configurazione per far funzionare entrance.

Per impostare entrance come login manager fare come sopra. Il percorso giusto di entranced che deve essere messo in Template:Filename è certamente:

x:5:respawn:/usr/sbin/entranced --nodaemon >& /dev/null

Se si vuole lanciare entrance come demone, mettereentranced da Template:Package Official in Template:Filename e aggiungerlo nell'array DAEMONS di Template:Filename.

All'inizio dovrete permettere l'autenticazione via PAM. Quindi scaricate il pacchetto entrance.pam da Template:Package Official e salvarlo come Template:Filename.

I seguenti due paragrafi sono solo informazioni generali, si possono saltare se si ha fretta.

Ora l'avvio di entrance e l'autenticazione dell'utente dovrebbero funzionare a dovere. Ma come si potrà notare, dopo l'autenticazione entrance dissolverà per poi riapparire. La ragione sta nel fatto che non si è detto ad entrance cosa lanciare dopo l'autenticazione. Questo viene fatto attraverso il file Template:Filename (può essere impostato al momento della compilazione tramite ENTRANCE_XSESSION) e il file .desktop nella directory xsessions. Entrance analizzerà le seguenti directory xsessions: Template:Filename (impostata al momento della compilazione attraverso ENTRANCE_SESSIONS_DIR), Template:Filename e tutte le directory xsessions elencate in $XDG_DATA_DIRS.

Entrance permette di scegliere tra sessioni multiple che possono essere configurate tramite i file .desktop nelle directory xsessions. Dopo che l'utente si è correttamente autenticato, entrance eseguirà questo file e passerà una stringa come parametro. Se si sceglie la sessione di Default, questa stringa sarà vuota oppure "default", mentre se si sceglie la sessione Failsafe la stringa sarà "failsafe". Per ogni altra sessione la stringa sarà la riga exec del file .desktop della sessione.

Quindi si deve configurare la sessione X11. Prima di tutto creare il file Template:Filename e renderlo eseguibile:

touch /etc/X11/Xsession
chmod +x /etc/X11/Xsession  # importante!

Io uso una versione modificata dello script Xsession di KDM (si può ottenere la versione originale dal bug tracker di gentoo): Template:File

E' tutto. Al prossimo avvio entrance si dovrebbe avviare e dopo l'autenticazione alla sessione di Default si entrerà in E.

Installare i temi

Per modificare l'aspetto di E17 sono repoeribili diversi temi presso exchange.enlightenment.org. Controllare anche e17-stuff.org.

I temi (in formato .edj) possono essere installati nella finestra di configurazione.

E' anche possibile cambiare il tema per il toolkit etk (quello usate da exhibit). Far partire la finestra di configurazione per cambiare il toolkit etk lanciando /usr/bin/etk_prefs

temi per e17 (pacchetto di aur), automatizza il download e l'installazione di molti temi da exchange.enlightenment.org

Risoluzione dei problemi

  • Se X manda errori sulla non disponibilità del cursore, installare il pacchetto 'libxcursor'.
  • Se il blocca schermo non accetta la password, aggiungere la seguente stringa in /etc/pam.d/enlightenment:
auth required pam_unix_auth.so

Link esterni