Difference between revisions of "Enlightenment (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
(Engage)
(pagina allineata)
Line 22: Line 22:
 
Enlightenment comprende sia il [[Window Manager (Italiano)|window manager]] che  le librerie Enlightenment Foundation Libraries ( EFL), le quali forniscono ulteriori funzionalità desktop dell'ambiente, così come una serie di strumenti, come un toolkit, e gli oggetti astratti. E 'stato in fase di sviluppo dal 2005, ma nel mese di febbraio 2011 le principali librerie EFL videro la loro prima versione stabile 1.0. Il window manager Enlightenment è stato rilasciato come versione 0.17.0 il 21 dicembre 2012, insieme con il rilascio 1.7.4 delle librerie EFL. Molte persone utilizzano ogni giorno Enlightenment come ambiente desktop senza problemi .
 
Enlightenment comprende sia il [[Window Manager (Italiano)|window manager]] che  le librerie Enlightenment Foundation Libraries ( EFL), le quali forniscono ulteriori funzionalità desktop dell'ambiente, così come una serie di strumenti, come un toolkit, e gli oggetti astratti. E 'stato in fase di sviluppo dal 2005, ma nel mese di febbraio 2011 le principali librerie EFL videro la loro prima versione stabile 1.0. Il window manager Enlightenment è stato rilasciato come versione 0.17.0 il 21 dicembre 2012, insieme con il rilascio 1.7.4 delle librerie EFL. Molte persone utilizzano ogni giorno Enlightenment come ambiente desktop senza problemi .
  
{{Attenzione | Questa pagina si riferisce sia pacchetti alla stabile chee di sviluppo. Qualsiasi PKGBUILD che si conclude con {{ic|-svn}} o {{ic|-git}} così come lo script come {{ic|easy_e17.sh}} utilizzerà il codice instabile di sviluppo. Usateli a vostro rischio e pericolo. Dal rilascio delle librerie EFL e di Enlightenment stessa, non è più necessario e anche scoraggiato costruire i programmi di base da SVN o GIT. "A meno che non si sta sviluppando E o si e disposti a correrne il rischio, stare lontano dalla versione svn."([http://sourceforge.net/mailarchive/message.php?msg_id=30310890 fonte]). Purtroppo, molti dei pacchetti software aggiuntivi non sono stati rilasciati e la costruzione da SVN o GIT è l'unico modo che si ha per utilizzarli.}}
+
{{Attenzione | Questa pagina si riferisce sia pacchetti alla stabile chee di sviluppo. Qualsiasi PKGBUILD che si conclude con {{ic|-svn}} o {{ic|-git}} utilizzerà il codice instabile di sviluppo. Usateli a vostro rischio e pericolo. Dal rilascio delle librerie EFL e di Enlightenment stessa, non è più necessario e anche scoraggiato costruire i programmi di base da SVN o GIT. "A meno che non si sta sviluppando E o si e disposti a correrne il rischio, stare lontano dalla versione svn."([http://sourceforge.net/mailarchive/message.php?msg_id=30310890 fonte]). Purtroppo, molti dei pacchetti software aggiuntivi non sono stati rilasciati e la costruzione da SVN o GIT è l'unico modo che si ha per utilizzarli.}}
  
 
=== Installazione===
 
=== Installazione===
Line 37: Line 37:
  
 
I PKGBUILD SVN che scaricheranno e installeranno il codice di sviluppo più recenti sono disponibili su [[AUR (Italiano)|AUR]] come {{AUR|enlightenment17-git}} e dipendenze.
 
I PKGBUILD SVN che scaricheranno e installeranno il codice di sviluppo più recenti sono disponibili su [[AUR (Italiano)|AUR]] come {{AUR|enlightenment17-git}} e dipendenze.
 
====Compilazione tramite easy_e17.sh====
 
 
{{ic|easy_e17.sh}} compila enlightenment17 dai sorgenti e lo installa in {{ic|/opt/e17}}. Non crea pacchetti e quindi non installa automaticamente le dipendenze e non è monitorata da pacman.
 
 
# Prelevare da  [[AUR (Italiano)|AUR]] il pacchetto : {{AUR|easy-e17}}.
 
# Modificare il file {{ic|/etc/easy_e17.conf}} in base alle vostre esigenze.
 
# Avviare lo script come semplice utente, in questo modo verrà scaricato in {{ic|~/e17_src}} e compilato da utente, e successivamente verrà installato (lo script vi richiederà la password di amministrazione al termine dell'esecuzione per poter installare con successo): {{ic|<nowiki> $ easy_e17.sh -i</nowiki>}}
 
# Editare {{ic|/etc/profile}} aggiungendo {{ic|/opt/e17/bin}} nel vostro {{ic|PATH}} . Per esempio, potete aggiungere la seguente linea alla fine del file: {{bc|1=PATH="$PATH:/opt/e17/bin"}}
 
# Se, dopo aver completato l'installazione, xinitrc lamenta che non riesce a trovare enlightenment al momento della partenza, può essere necessario aggiungere anche queste righe alla fine di {{ic|/etc/profile}}:{{bc|1=PYTHONPATH=":$PYTHONPATH"}}{{bc|1=LD_LIBRARY_PATH="$LD_LIBRARY_PATH:/opt/e17/lib"}}
 
 
 
Se si riscontrano errori durante l'installazione di E17 per prima cosa controllare che non sia un problema di dipendenze, in tal caso installare prima le dipendenze richieste e ripetere l'installazione di Enlightenment.
 
 
Per aggiornare tutti i componenti installati EFL/E17, eseguire questo comando come root:
 
 
# easy_e17.sh -u
 
  
 
=== Avvio ===
 
=== Avvio ===

Revision as of 15:57, 25 April 2013

Template:Article summary start Template:Article summary text Template:Article summary end

Tratto dalla documentazione di Enlightenment:

L'ambiente di lavoro Enlightenment fornisce un window manager efficiente e mozzafiato basato sul Enlightenment Foundation Libraries (EFL) insieme ad altri componenti del desktop essenziali, come un file manager, le icone del desktop e widget. Vanta un livello senza precedenti di capacità di eseguire temi grafici, pur essendo in grado di eseguirli con hardware più vecchio o su dispositivi embedded.

Enlightenment Desktop Shell (formalmente E17)

Enlightenment comprende sia il window manager che le librerie Enlightenment Foundation Libraries ( EFL), le quali forniscono ulteriori funzionalità desktop dell'ambiente, così come una serie di strumenti, come un toolkit, e gli oggetti astratti. E 'stato in fase di sviluppo dal 2005, ma nel mese di febbraio 2011 le principali librerie EFL videro la loro prima versione stabile 1.0. Il window manager Enlightenment è stato rilasciato come versione 0.17.0 il 21 dicembre 2012, insieme con il rilascio 1.7.4 delle librerie EFL. Molte persone utilizzano ogni giorno Enlightenment come ambiente desktop senza problemi .

Attenzione: Questa pagina si riferisce sia pacchetti alla stabile chee di sviluppo. Qualsiasi PKGBUILD che si conclude con -svn o -git utilizzerà il codice instabile di sviluppo. Usateli a vostro rischio e pericolo. Dal rilascio delle librerie EFL e di Enlightenment stessa, non è più necessario e anche scoraggiato costruire i programmi di base da SVN o GIT. "A meno che non si sta sviluppando E o si e disposti a correrne il rischio, stare lontano dalla versione svn."(fonte). Purtroppo, molti dei pacchetti software aggiuntivi non sono stati rilasciati e la costruzione da SVN o GIT è l'unico modo che si ha per utilizzarli.

Installazione

Installazione dal repository [extra]

Per utilizzare enlightenment, installare il pacchetto enlightenment17

É possibile installare Font addizionali, è necessario avere almeno un Font True Type installato.

Se si necessità di pacchetti per enlightenment, ancora non disponibili nel repository [extra], controllare se sono presenti su AUR.

Da AUR

I PKGBUILD SVN che scaricheranno e installeranno il codice di sviluppo più recenti sono disponibili su AUR come enlightenment17-gitAUR e dipendenze.

Avvio

startx

Se per avviare la vostra sessione grafica utilizzate il comando startx oppure utilizzando un gestore delle sessioni leggero come XDM o SLIM, è sufficiente aggiungere o de-commentare il seguente comando contenuto in xinitrc.

~/.xinitrc
 exec enlightenment_start

Entrance

Per Enlightenment è ora disponibile un nuovo display manager chiamato Entrance, che è disponibile su AUR tramite il pacchetto entrance-gitAUR. Entrance è piuttosto sofisticato e la sua configurazione è controllata dal file /etc/entrance.conf. Per utilizzare Entrance :

# systemctl enable entrance

Altri gestori

Altri gestori della sessione più avanzati come GDM o KDM riescono ad individuare automaticamente Enlightenment grazie al file /usr/share/xsessions/enlightenment.desktop contenuto nel pacchetto enlightenment17.

Configurare la Rete

ConnMan

Il gestore di rete predefinito di Enlightenment è ConnMan, che è reperibile in [community] con il pacchetto connman. Per la configurazione estesa con il modulo predefinito Enlightenment di Rete, si può anche installare EConnman ( disponibile in AUR come econnmanAUR o econnman-gitAUR), ed è associato come dipendenza.

Infine, configurare systemd per avviare il demone ConnMan all'avvio :

# systemctl enable connman

ConnMan si carica molto velocemente e sembra gestire in modo corretto DHCP. Se si ha installato wpa_supplicant in precedenza, ConnMan aggancia e mostra tutte le connessioni wireless disponibili.

NetworkManager

É possibile anche utilizzare networkmanager per gestire le proprie connessioni di rete.

# pacman -S networkmanager

Seguire le istruzioni riportate sulla pagina NetworkManager per la sua configurazione. Potrebbe essere necessaria l'installazione del pacchetto network-manager-applet per essere facilitati sulla configurazione e scelta delle impostazioni.

# pacman -S network-manager-applet

Si consiglia di aggiungerlo all'avvio della sessione, in modo ogni volta che si avvia Enlightenment appaia sulla barra delle applicazioni.

Impostazioni -> Pannello impostazioni -> Applicazioni -> Applicazioni per l'avvio -> Sistema -> Network

Installare Temi

Sono disponibili diversi temi per personalizzare l'aspetto di Enlightenment e reperibili presso:

É possibile installare i temi (che sono in formato .edj) utilizzando la finestra di dialogo di configurazione del tema o spostandoli in ~/.E/e/themes.

Nota: Nel corso del 2010 ci fu un cambiamento nel modo in cui funzionano i temi, perciò i vecchi temi non funzioneranno a meno che non siano stati aggiornati.Deve essere utilizzato uno strumento edje_convert per fare questo, ma che non è stato più sviluppato da molto tempo (si veda trac.enlightenment.org).

Moduli e gadgets

Module
Nome usato in enlightenment in riferimento al codice "supportato" da un determinato gadget.
Gadget
Front-end o una interfaccia utente che dovrebbe aiutare gli utenti finali di Enlightenment in determinate azioni.

Molti moduli forniscono dei Gadgets che possono essere aggiunti al proprio desktop o sulla mensola (shelf). Alcuni moduli (come CPUFreq) forniscono solamente un singolo Gadget, mentre altri (come Composite) forniscono caratteristiche aggiuntive senza nessun gadgets. Si noti che alcuni gadgets (come ad esempio Systray) possono essere aggiunti solo nella mensola, mentre altri (come il gadget Moon) può essere aggiunto solo sul desktop.

Moduli "Extra"

Attenzione: Si tratta di moduli di terze parti e non ufficialmente supportato dagli sviluppatori di Enlightenment. Essi sono vengono prelevati direttamente dal ramo SVN, questo fa si che il codice può risultare sempre in sviluppo e possono o non possono funzionare in qualsiasi momento. Utilizzare a proprio rischio e pericolo.

Questi moduli sono disponibili su AUR, sia come parte di e-modules-extra-svnAUR, che come singoli pacchetti .

Places

Dal README del codice sorgente:Questo modulo gestisce i dispositivi collegati al sistema.

In altre parole, Places è un gadget che ti aiuterà a navigare tra i file su diversi dispositivi che si potrebbero collegare al computer, come i telefoni, macchine fotografiche o altri dispositivi di memorizzazione diversi inseriti nella porta usb.

Disponibile come e17-places-svnAUR

Nota: Questo modulo non è più necessario per l'auto-montaggio dei dispositivi esterni in Enlightenment.
Scale Windows

Il modulo Scale Windows, che richiede che il compositing sia abilitato, aggiunge diverse funzionalità. L' effetto di scala finestre riduce tutte le finestre aperte e li porta tutti in vista. L'effetto "scale pager" effettua uno zoom in fuori e mostra tutti i desktop come un muro, come il plugin compiz expo. Entrambi possono essere aggiunti al desktop come un gadget o legati ad una combinazione di tasti, ad una combinazione del mouse o ad un bordo dello schermo.

A molti utenti piace cambiare la scorciatoia predefinita ALT + Tab usata per selezionare le finestre, a favore del di Scale Windows per selezionare una finestra. Per cambiare questa impostazione, andare su Menu > Impostazioni > Pannello impostazioni > Input > Tasti. Da qui è possibile impostare la combinazione di tasti desiderata.

Per sostituire la funzionalità del tasto di scelta rapida per la selezione delle finestre con Scale Windows, scorrere nel pannello a sinistra fino a trovare la sezione "ALT", e selezionare ALT + Tab. Successivamente scorrere attraverso il pannello di destra fino a trovare la sezione "Scale Windows", e scegliere uno delle seguenti opzioni : Select Next oppure Select Next (All), a seconda se si desidera vedere le finestre da un solo desktop corrente o da tutti i desktop e cliccare su "Apply" per salvare l'associazione.

Disponibile come comp-scaleAUR per la versione Elightenment, e comp-scale-svnAUR per la versione Enlightenment di sviluppo.

Engage

Engage è una dock stile CairoDock/GLX-Dock sia per i lanciatori delle applicazioni che per le applicazioni aperte. Si richiede il compositing per essere attivato e dispone di controlli completi per la trasparenza, dimensioni, livelli di zoom, e altro ancora.

Disponibile come engage-svnAUR

Integrazione con Gnome Keyring

E ' possibile usare gnome-keyring in Enlightenment. Tuttavia, allo stato attuale vi è bisogno di un piccolo hack per farlo funzionare correttamente.

In primo luogo si deve dire a Enlightenment di avviare automaticamente gnome-kering. Per questo si dovrebbe andare in Impostazioni-Pannello->Applicazioni->Applicazioni di avvio e attivare "certificato e memorizzazione delle chiavi ", "Agente password GPG", "Agente di chiavi SSH " e " servizio di archiviazione Secret" .

Successivamente si dovrebbe modificare il file ~/.profile e aggiungere quanto segue :

if [ -n "$GNOME_KEYRING_PID" ]; then
    eval $(gnome-keyring-daemon --start)
    export SSH_AUTH_SOCK
    export GNOME_KEYRING_CONTROL
    export GPG_AGENT_INFO
fi

Questo dovrebbe esportare le variabili necessarie per la gestione delle chiavi al vostro prossimo login.

Risoluzione dei Problemi

Se trovate alcuni comportamenti inaspettati, ci sono alcuni accorgimenti che si possono fare:

  1. provare a vedere se lo stesso comportamento persiste con il tema di default
  2. disattivare tutti i moduli di terze parti eventualmente installati
  3. fare un backup ~/.e e rimuoverlo (e.s. mv ~/.e ~/.e.back).

Se sei sicuro di aver trovato un bug si prega di segnalarlo direttamente agli sviluppatori.

http://trac.enlightenment.org/e/report

Compositing

Quando la configurazione risulta incasinato e la finestre delle impostazioni non può più essere visualizzata correttamente, la configurazione per il modulo comp può essere resettata dalla combinazione di tasti Ctrl + Alt + Shift + Home.

Non funziona lo sblocco dello schermo

Se lo sblocco dello schermo non accetta la vostra password aggiungere quanto segue in /etc/pam.d/enlightenment:

auth required pam_unix_auth.so

Caratteri illeggibili

Se i caratteri sono troppo piccoli e lo schermo è illeggibile, assicurarsi i seguenti pacchetti font sono installati:

pacman -S ttf-dejavu ttf-bitstream-vera

Impossibile montare le partizioni interne

Controllare che l'utente sia nel gruppo storage:

# groups <user>

Se l'utente non è nel gruppo storage, aggiungerlo:

# groupadd storage 
# gpasswd -a <user> storage

Successivamente, come utente root, creare il seguente file:

# nano /etc/polkit-1/localauthority/50-local.d/10-storage-group-mount-override.pkla

E immettere quanto segue:

[storage group mount override]
Identity=unix-group:storage
Action=org.freedesktop.udisks2.filesystem-mount-system
ResultAny=yes
ResultInactive=yes
ResultActive=yes

Per maggiori informazioni, si veda http://bbs.archbang.org/viewtopic.php?id=2720

Enlightenment DR16

Il primo rilascio di sviluppo di Enlightenment DR16 è avvenuto nel 2000, e la versione 1.0 è stata rilasciata nel 2009. In origine, il nome DR16 si riferiva alla versione 0.16 del progetto Enlightenment. Ora lo si trova semplicemente come "Enlightenment" nei repository [extra] di Arch, Si può affermare che è ancora oggi in fase di sviluppo. Regolarmente aggiornata dal suo sviluppatore Kim 'kwo' Woelders comprende l'uso del compositing, ombre e trasparenze. DR16 ha conservato tutta la velocità originale, come quando fu presentato dal suo fondatore Carsten "Rasterman" Haitzler, ma con rifiniture moderne.

Installare E16

Per installare :

# pacman -S enlightenment

Enlightenment può risultare molto differente dagli altri gestori delle finestre, leggere /usr/share/doc/e16/e16.html dopo l'installazione per maggiori dettagli. La pagina manuale è 'man e16' , non 'man enlightenment', ed analizza solo le opzioni di avvio.

Configurazione di base

La maggior parte dei file di configurazione di E DR16 risiede in ~/.e16 sotto forma di testo semplice, modificabili a piacimento. Essi includo anche il Menu.

I tasti di scelta rapida, possono essere modificati manualmente o tramite il programma e16keyedit reperibile come sorgenti dalla pagina sourceforge del progetto e16, o installando e16keyeditAUR da AUR.

Immagini di sfondo

Copiate l'immagine di sondo desiderata in ~/.e16/backgrounds/

Premendo il tasto centrale del mouse od il tasto destro, in un punto qualsiasi del desktop, accedere al menu delle impostazioni e selezionate /Desktop/Backgrounds/

Ogni nuova immagine sarà copiata nella cartella ~/.e16/backgrounds/ che aggiornerà automaticamente automaticamente la lista degli sfondi disponibili. Selezionate lo sfondo desiderato dal menu a discesa. All'interno della scheda appropriata nelle impostazioni globali di E16 è possibile regolare l'affiancamento dell'immagine di sfondo, il riempimento dello schermo e così via.

Script di Avvio/Riavvio/Stop

Create una cartella Init , Start e Stop in ~/.e16: qualsiasi script .sh script inserito verrà eseguito all'avvio (se presente nella cartella Init), al riavvio (se presente nella cartella Start), o allo spegnimento (se presente nella cartella Stop); a condizione che siano stati resi eseguibili con il comando chmod +x yourscript.sh' e abilitati tramite l'apposito menu /settings/session/ <enable scripts> raggiungibile premendo il tasto centrale del mouse. Esempi tipici sono l'inizializzazione di blueman o di un applet per il vostro gestore di rete preferito.

Composite

Ombre ed effetti di trasparenza sono abilitabili nella voce Composite nel menu /Setings, raggiungibile col tasto centrale del mouse o col tasto destro.

Link Esterni