Difference between revisions of "Fan speed control (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
(Allineamento a pag. internazionale)
Line 11: Line 11:
 
Per prima cosa, bisogna configurare lm-sensors. È spiegato [[Lm_sensors|qui]].
 
Per prima cosa, bisogna configurare lm-sensors. È spiegato [[Lm_sensors|qui]].
  
Una volta installato lm-sensors, si possono ottenere delle letture con il comando "sensors".
+
Una volta installato {{codeline |lm-sensors}}, si possono ottenere delle letture con il comando {{codeline |sensors}}.
  
 
<pre>$ sensors
 
<pre>$ sensors
Line 48: Line 48:
 
La prima riga emessa nell'output dei sensori è il chipset usato dalla scheda madre per leggere le velocità, temperature e voltaggi.  
 
La prima riga emessa nell'output dei sensori è il chipset usato dalla scheda madre per leggere le velocità, temperature e voltaggi.  
  
Creare il file di configurazione "libsensors" copiando il file di configurazione di default libsensors in /etc/sensors.d/.
+
Creare il file di configurazione {{codeline |libsensors}} copiando il file di default in {{filename |/etc/sensors.d/}}.
  
 
<pre>sudo cp /etc/sensors3.conf /etc/sensors.d/sensors.conf</pre>
 
<pre>sudo cp /etc/sensors3.conf /etc/sensors.d/sensors.conf</pre>
Line 56: Line 56:
 
<pre>sudo nano /etc/sensors.d/sensors.conf</pre>
 
<pre>sudo nano /etc/sensors.d/sensors.conf</pre>
  
e cercare il chipset esatto. Alcuni nomi di chipset sono simili, quindi assicurarsi che quello che si sta modificando è il proprio. Aggiungere la riga "set fanX_div 4" vicino l'inizio della propria configurazione chipset, sostituendo X con il numero corrispondente di ventole della CPU.
+
e cercare il chipset esatto. Alcuni nomi di chipset sono simili, quindi assicurarsi che quello che si sta modificando è il proprio. Aggiungere la riga {{codeline |set fanX_div 4}} vicino l'inizio della propria configurazione chipset, sostituendo X con il numero corrispondente di ventole della CPU.
  
 
Salvare ed eseguire:
 
Salvare ed eseguire:
Line 62: Line 62:
 
<pre>sudo sensors -s</pre>
 
<pre>sudo sensors -s</pre>
  
che ricaricherà le variabili impostate in sensors.conf.
+
che ricaricherà le variabili impostate in {{filename |sensors.conf}}.
Eseguire "sensors" di nuovo e verificare se c'è una lettura RPM. In caso contrario, aumentare il divisore a 8, 16 o 32.
+
Eseguire {{codeline |sensors}} di nuovo e verificare se c'è una lettura RPM. In caso contrario, aumentare il divisore a 8, 16 o 32.
  
 
=== pwmconfig ===
 
=== pwmconfig ===
Line 69: Line 69:
 
(Gli utenti più smaliziati preferiranno magari saltare questa sezione e scrivere {{filename |/etc/fancontrol}} da soli, risparmiandosi in questo modo di dover ascoltare le ventole a tutta velocità)
 
(Gli utenti più smaliziati preferiranno magari saltare questa sezione e scrivere {{filename |/etc/fancontrol}} da soli, risparmiandosi in questo modo di dover ascoltare le ventole a tutta velocità)
  
Una volta configurato "lm sensor" correttamente, eseguire "pwmconfig" per testare e configurare il controllo della velocità delle ventole:
+
Una volta configurato {{codeline |lm sensor}} correttamente, eseguire {{codeline |pwmconfig}} per testare e configurare il controllo della velocità delle ventole:
 
<pre>pwmconfig</pre>
 
<pre>pwmconfig</pre>
  
Seguire le istruzioni di "pwmconfig" per impostare una velocità di base.
+
Seguire le istruzioni di {{codeline |pwmconfig}} per impostare una velocità di base.
  
 
Le opzioni di configurazione di default dovrebbero creare un nuovo file, {{filename|/etc/fancontrol}}.   
 
Le opzioni di configurazione di default dovrebbero creare un nuovo file, {{filename|/etc/fancontrol}}.   
Line 98: Line 98:
 
</pre>
 
</pre>
  
* <strong>INTERVAL</strong>: how often the daemon should poll cpu temps and adjust fan speeds. Interval is in seconds.
+
* <strong>INTERVAL</strong>: quante volte il demone dovrebbe sondare le temperature della cpu e regolare la velocità delle ventole. L'intervallo è espresso in secondi.
  
 
Il resto del file di configurazione è diviso in (almeno) due valori per ogni opzione di configurazione.  Ogni opzione di configurazione punta prima ad un dispositivo PWM con le istruzioni per impostare la velocità della ventola.  Il secondo "campo" è il valore effettivo da impostare.  Ciò consente di monitorare e controllare ventole multiple e temperature (se il pc lo supporta).
 
Il resto del file di configurazione è diviso in (almeno) due valori per ogni opzione di configurazione.  Ogni opzione di configurazione punta prima ad un dispositivo PWM con le istruzioni per impostare la velocità della ventola.  Il secondo "campo" è il valore effettivo da impostare.  Ciò consente di monitorare e controllare ventole multiple e temperature (se il pc lo supporta).
Line 104: Line 104:
 
* <strong>FCTEMPS</strong>: Il dispositivo di input della temperatura da leggere per la temperatura della CPU.  L'esempio sopra riportato corrisponde a {{Codeline|/sys/class/hwmon/hwmon0/device/temp1_input}}.
 
* <strong>FCTEMPS</strong>: Il dispositivo di input della temperatura da leggere per la temperatura della CPU.  L'esempio sopra riportato corrisponde a {{Codeline|/sys/class/hwmon/hwmon0/device/temp1_input}}.
 
* <strong>FCFANS</strong>: La velocità della ventola attuale, che può essere letto (come la temperatura) in {{Codeline|/sys/class/hwmon/hwmon0/device/fan1_input}}
 
* <strong>FCFANS</strong>: La velocità della ventola attuale, che può essere letto (come la temperatura) in {{Codeline|/sys/class/hwmon/hwmon0/device/fan1_input}}
* <strong>MINTEMP</strong>: La temperatura (&deg;C) alla quale <em>SHUT OFF</em> la ventola della cpu.  Le CPU efficienti non hanno normalmente bisogno di ventilazione mentre sono al minimo.  Assicurarsi di impostare questo ad una temperatura di sicurezza <em>conosciuta</em>.  Impostare questo valore a 0 non è consigliato, utilizzare un valore più sicuro.
+
* <strong>MINTEMP</strong>: La temperatura (&deg;C) alla quale <em>SPEGNERE</em> la ventola della cpu.  Le CPU efficienti non hanno normalmente bisogno di ventilazione mentre sono al minimo.  Assicurarsi di impostare questo ad una temperatura di sicurezza <em>conosciuta</em>.  Impostare questo valore a 0 non è consigliato, utilizzare un valore più sicuro.
* <strong>MAXTEMP</strong>: The temperature (&deg;C) at which to spin the fan at it's <em>MAXIMUM</em> speedThis should be probably be set to perhaps 10 or 20 degrees (&deg;C) below your CPU's critical/shutdown temperatureSetting it closer to MINTEMP will result in higher fan speeds overall.
+
* <strong>MAXTEMP</strong>: La temperatura (&deg;C) alla quale far girare la ventola alla <em>MASSIMA</em> velocitàQuesto dovrebbe essere impostato, forse 10 o 20 gradi (&deg;C) al di sotto della temperatura critica di spegnimento della CPU.  Impostarla troppo vicina alla MINTEMP si tradurrà in superiore velocità generale della ventola.
* <strong>MINSTOP</strong>: Il valore di PWM con cui il ventilatore si ferma.  Ogni ventola è un po' diversa.  Power tweakers can {{Codeline|cat}} different values (tra 0 e 255) a {{Codeline|/sys/class/hwmon/hwmon0/device/pwm1}} e poi monitorare la ventola della CPU.  Quando si ferma, utilizzare quel valore.
+
* <strong>MINSTOP</strong>: Il valore di PWM con cui il ventilatore si ferma.  Ogni ventola è un po' diversa.  Gli utenti esperti possono impostare valori differenti (tra 0 e 255) a {{Codeline|/sys/class/hwmon/hwmon0/device/pwm1}} e poi monitorare la ventola della CPU.  Quando si ferma, utilizzare quel valore.
 
* <strong>MINSTART</strong>: Il valore di PWM con cui il ventilatore inizia a girare di nuovo.  Questo è spesso un valore superiore a MINSTOP dal momento che è richiesto un maggiore voltaggio per superare l'inerzia.
 
* <strong>MINSTART</strong>: Il valore di PWM con cui il ventilatore inizia a girare di nuovo.  Questo è spesso un valore superiore a MINSTOP dal momento che è richiesto un maggiore voltaggio per superare l'inerzia.
  
Ci sono anche altre due impostazioni necessarie a fancontrol per verificare che il file di configurazione è ancora aggiornato. Le righe iniziano con il nome dell'impostazione e un segno di uguaglianza, seguiti dai gruppi di hwmon-class-device=setting, separati da spazi. È necessario specificare ogni impostazione per ogni dispositivo di classe hwmon in uso in qualsiasi parte della configurazione, o fancontrol non funzionerà.
+
Ci sono anche altre due impostazioni necessarie a fancontrol per verificare che il file di configurazione è ancora aggiornato. Le righe iniziano con il nome dell'impostazione e un segno di uguaglianza, seguiti dai gruppi di "hwmon-class-device=setting", separati da spazi. È necessario specificare ogni impostazione per ogni dispositivo di classe {{codeline |hwmon}} in uso in qualsiasi parte della configurazione, o {{codeline |fancontrol}} non funzionerà.
  
 
* <strong>DEVPATH</strong>: Consente di impostare il dispositivo fisico. È possibile determinare questo eseguendo il comando
 
* <strong>DEVPATH</strong>: Consente di impostare il dispositivo fisico. È possibile determinare questo eseguendo il comando
Line 118: Line 118:
 
=== fancontrol ===
 
=== fancontrol ===
  
Provare ad eseguire fancontrol:
+
Provare ad eseguire {{codeline |fancontrol}}:
 
<pre>/usr/sbin/fancontrol</pre>
 
<pre>/usr/sbin/fancontrol</pre>
  
Line 125: Line 125:
 
Dovrebbe avviarsi e probabilmente si sentirà rallentare la ventola della CPU.
 
Dovrebbe avviarsi e probabilmente si sentirà rallentare la ventola della CPU.
  
Se tutto funziona correttamente, per ottenere l'avvio al boot basta aggiungere "fancontrol" a DAEMONS in {{filename |/etc/rc.conf}}, dato che uno script init per fancontrol è ora fornito di default!
+
Se tutto funziona correttamente, per ottenere l'avvio al boot basta aggiungere {{codeline |fancontrol}} a DAEMONS in {{filename |/etc/rc.conf}}, dato che uno script init per {{codeline |fancontrol}} è ora fornito di default!
  
 
''La maggior parte di questi howto è tratta da [[http://ubuntuforums.org/ Forum di ubuntu]] e dalla [[http://ubuntuguide.org/ Guida di ubuntu]].''
 
''La maggior parte di questi howto è tratta da [[http://ubuntuforums.org/ Forum di ubuntu]] e dalla [[http://ubuntuguide.org/ Guida di ubuntu]].''

Revision as of 02:07, 13 October 2011

This template has only maintenance purposes. For linking to local translations please use interlanguage links, see Help:i18n#Interlanguage links.


Local languages: Català – Dansk – English – Español – Esperanto – Hrvatski – Indonesia – Italiano – Lietuviškai – Magyar – Nederlands – Norsk Bokmål – Polski – Português – Slovenský – Česky – Ελληνικά – Български – Русский – Српски – Українська – עברית – العربية – ไทย – 日本語 – 正體中文 – 简体中文 – 한국어


External languages (all articles in these languages should be moved to the external wiki): Deutsch – Français – Română – Suomi – Svenska – Tiếng Việt – Türkçe – فارسی

Controllare la velocità (e il rumore!) della ventola della CPU è facile!

Ciò che segue potrebbe danneggiare il proprio hardware. La ventola della CPU serve per raffreddarla e in questa guida verrà spenta per un paio di secondi. Se non si è preparati a questo, non farlo!


lm-sensors

Per prima cosa, bisogna configurare lm-sensors. È spiegato qui.

Una volta installato Template:Codeline, si possono ottenere delle letture con il comando Template:Codeline.

$ sensors
coretemp-isa-0000
Adapter: ISA adapter
Core 0:      +29.0°C  (high = +76.0°C, crit = +100.0°C)  

coretemp-isa-0001
Adapter: ISA adapter
Core 1:      +29.0°C  (high = +76.0°C, crit = +100.0°C)  

coretemp-isa-0002
Adapter: ISA adapter
Core 2:      +31.0°C  (high = +76.0°C, crit = +100.0°C)  

coretemp-isa-0003
Adapter: ISA adapter
Core 3:      +29.0°C  (high = +76.0°C, crit = +100.0°C)  

it8718-isa-0290
Adapter: ISA adapter
Vcc:         +1.14 V  (min =  +0.00 V, max =  +4.08 V)   
VTT:         +2.08 V  (min =  +0.00 V, max =  +4.08 V)   
+3.3V:       +3.33 V  (min =  +0.00 V, max =  +4.08 V)   
NB Vcore:    +0.03 V  (min =  +0.00 V, max =  +4.08 V)   
VDRAM:       +2.13 V  (min =  +0.00 V, max =  +4.08 V)   
fan1:        690 RPM  (min =   10 RPM)
temp1:       +37.5°C  (low  = +129.5°C, high = +129.5°C)  sensor = thermistor
temp2:       +25.0°C  (low  = +127.0°C, high = +127.0°C)  sensor = thermal diode

Se nell'output non viene visualizzato il valore RPM per la ventola della CPU, ma si è sicuri che sia in esecuzione, è necessario aumentare il divisore della ventola. Se la velocità della ventola viene mostrata ed è superiore a 0, ignorare il passaggio successivo.

Incrementare fan_div

La prima riga emessa nell'output dei sensori è il chipset usato dalla scheda madre per leggere le velocità, temperature e voltaggi.

Creare il file di configurazione Template:Codeline copiando il file di default in Template:Filename.

sudo cp /etc/sensors3.conf /etc/sensors.d/sensors.conf

Ora editare Template:Filename

sudo nano /etc/sensors.d/sensors.conf

e cercare il chipset esatto. Alcuni nomi di chipset sono simili, quindi assicurarsi che quello che si sta modificando è il proprio. Aggiungere la riga Template:Codeline vicino l'inizio della propria configurazione chipset, sostituendo X con il numero corrispondente di ventole della CPU.

Salvare ed eseguire:

sudo sensors -s

che ricaricherà le variabili impostate in Template:Filename. Eseguire Template:Codeline di nuovo e verificare se c'è una lettura RPM. In caso contrario, aumentare il divisore a 8, 16 o 32.

pwmconfig

(Gli utenti più smaliziati preferiranno magari saltare questa sezione e scrivere Template:Filename da soli, risparmiandosi in questo modo di dover ascoltare le ventole a tutta velocità)

Una volta configurato Template:Codeline correttamente, eseguire Template:Codeline per testare e configurare il controllo della velocità delle ventole:

pwmconfig

Seguire le istruzioni di Template:Codeline per impostare una velocità di base.

Le opzioni di configurazione di default dovrebbero creare un nuovo file, Template:Filename.

Ottimizzazioni

Second warning: Alcune delle fasi descritte di seguito descrivono come modificare la velocità delle ventole. Prima di fare questo assicurarsi di avere un basso carico della CPU ed essere sicuri di volerlo fare. Se in qualsiasi momento durante i seguenti passaggi si nota la temperatura della CPU salire drammaticamente, fare un Template:Codeline per far girare la ventola a tutta velocità ed ottenere un raffreddamento completo in sicurezza. In sostanza, si dovrebbe sapere cosa si sta facendo prima di giocherellare con il file di configurazione.

Note: Su sistemi diversi, lo script incluso può segnalare errori in quanto cerca di calibrare la ventola al PWM. Si possono tranquillamente ignorare questi errori. Il problema è che lo script non aspetta abbastanza a lungo prima di scalare su o giù il PWM.

Se si desidera un maggiore controllo, si avrà probabilmente bisogno di modificare la configurazione generata. Ecco un file di configurazione d'esempio:

INTERVAL=10

DEVPATH=hwmon0=devices/platform/coretemp.0 hwmon2=devices/platform/w83627ehf.656
DEVNAME=hwmon0=coretemp hwmon2=w83627dhg

FCTEMPS=hwmon0/device/pwm1=hwmon0/device/temp1_input
FCFANS= hwmon0/device/pwm1=hwmon0/device/fan1_input
MINTEMP=hwmon0/device/pwm1=20
MAXTEMP=hwmon0/device/pwm1=55
MINSTART=hwmon0/device/pwm1=150
MINSTOP=hwmon0/device/pwm1=105
  • INTERVAL: quante volte il demone dovrebbe sondare le temperature della cpu e regolare la velocità delle ventole. L'intervallo è espresso in secondi.

Il resto del file di configurazione è diviso in (almeno) due valori per ogni opzione di configurazione. Ogni opzione di configurazione punta prima ad un dispositivo PWM con le istruzioni per impostare la velocità della ventola. Il secondo "campo" è il valore effettivo da impostare. Ciò consente di monitorare e controllare ventole multiple e temperature (se il pc lo supporta).

  • FCTEMPS: Il dispositivo di input della temperatura da leggere per la temperatura della CPU. L'esempio sopra riportato corrisponde a Template:Codeline.
  • FCFANS: La velocità della ventola attuale, che può essere letto (come la temperatura) in Template:Codeline
  • MINTEMP: La temperatura (°C) alla quale SPEGNERE la ventola della cpu. Le CPU efficienti non hanno normalmente bisogno di ventilazione mentre sono al minimo. Assicurarsi di impostare questo ad una temperatura di sicurezza conosciuta. Impostare questo valore a 0 non è consigliato, utilizzare un valore più sicuro.
  • MAXTEMP: La temperatura (°C) alla quale far girare la ventola alla MASSIMA velocità. Questo dovrebbe essere impostato, forse 10 o 20 gradi (°C) al di sotto della temperatura critica di spegnimento della CPU. Impostarla troppo vicina alla MINTEMP si tradurrà in superiore velocità generale della ventola.
  • MINSTOP: Il valore di PWM con cui il ventilatore si ferma. Ogni ventola è un po' diversa. Gli utenti esperti possono impostare valori differenti (tra 0 e 255) a Template:Codeline e poi monitorare la ventola della CPU. Quando si ferma, utilizzare quel valore.
  • MINSTART: Il valore di PWM con cui il ventilatore inizia a girare di nuovo. Questo è spesso un valore superiore a MINSTOP dal momento che è richiesto un maggiore voltaggio per superare l'inerzia.

Ci sono anche altre due impostazioni necessarie a fancontrol per verificare che il file di configurazione è ancora aggiornato. Le righe iniziano con il nome dell'impostazione e un segno di uguaglianza, seguiti dai gruppi di "hwmon-class-device=setting", separati da spazi. È necessario specificare ogni impostazione per ogni dispositivo di classe Template:Codeline in uso in qualsiasi parte della configurazione, o Template:Codeline non funzionerà.

  • DEVPATH: Consente di impostare il dispositivo fisico. È possibile determinare questo eseguendo il comando
readlink -f /sys/class/hwmon/<hwmon-device>/device | sed -e 's/^\/sys\///'
  • DEVNAME: Imposta il nome del dispositivo. Provare con
cat /sys/class/hwmon/<hwmon-device>/device/name | sed -e 's/[[:space:]=]/_/g'

fancontrol

Provare ad eseguire Template:Codeline:

/usr/sbin/fancontrol

Si noti anche questo bug: [1] (Initscript outputs FAIL when it should be DONE)

Dovrebbe avviarsi e probabilmente si sentirà rallentare la ventola della CPU.

Se tutto funziona correttamente, per ottenere l'avvio al boot basta aggiungere Template:Codeline a DAEMONS in Template:Filename, dato che uno script init per Template:Codeline è ora fornito di default!

La maggior parte di questi howto è tratta da [Forum di ubuntu] e dalla [Guida di ubuntu].

Per i portatili Dell Latitude/Inspiron, si consiglia di utilizzare i8kutils/i8kmon.

Semplice script bash per regolazione fine delle ventole

Esegui questo come root per fare in modo che diversi valori pwm si convertano in RPM. Come si può vedere, questo script presuppone che "fancontrol" sia in esecuzione e lo disabilita automaticamente, per poi riattivarlo quando si ha terminato.

#!/bin/bash
clear

#################################################
# change the following lines to match your system
#################################################
pwmcontrol=/sys/class/hwmon/hwmon4/device/pwm1
fanrpmread=/sys/class/hwmon/hwmon4/device/fan1_input

# do not edit below this line
#################################################
log=`pwd`/fandata.log
echo "PWM,RPM" > $log

echo "This script will set your PWM to values from full power down to 0 decreasing in"
echo "approx 5 % steps and pausing 10 sec between steps to allow the fan RPM to catch"
echo "up to the new settings.  Data are logged to ${log}"
echo "which can be used to generate a graph or use as-is."

collectdata() {
array=( 255 242 230 217 204 191 178 165 152 139 126 113 100 87 74 48 22 0 )
for item in ${array[*]}
do
echo $item > $pwmcontrol
sleep 10s
rpm=`cat ${fanrpmread}`
echo $item,$rpm >> $log
echo "PWM: ${item} RPM: ${rpm}"
done
}

/etc/rc.d/fancontrol stop
echo "1" > ${pwmcontrol}_enable

collectdata

echo "0" > ${pwmcontrol}_enable
/etc/rc.d/fancontrol start