Kernels (Italiano)

From ArchWiki
Revision as of 10:43, 28 March 2012 by Love89 (Talk | contribs) (-rt)

Jump to: navigation, search

This template has only maintenance purposes. For linking to local translations please use interlanguage links, see Help:i18n#Interlanguage links.


Local languages: Català – Dansk – English – Español – Esperanto – Hrvatski – Indonesia – Italiano – Lietuviškai – Magyar – Nederlands – Norsk Bokmål – Polski – Português – Slovenský – Česky – Ελληνικά – Български – Русский – Српски – Українська – עברית – العربية – ไทย – 日本語 – 正體中文 – 简体中文 – 한국어


External languages (all articles in these languages should be moved to the external wiki): Deutsch – Français – Română – Suomi – Svenska – Tiếng Việt – Türkçe – فارسی

Template:Article summary start Template:Article summary text Template:Article summary heading Template:Article summary wiki Template:Article summary wiki Template:Article summary wiki Template:Article summary wiki Template:Article summary end

Da Wikipedia:

il kernel è la componente più importante del sistema operativo; è un ponte tra le applicazioni e l'elaborazione dei dati eseguita a livello hardware. Le responsabilità del kernel comprendono la gastione delle risorse del sistema (la comunicazione tra le componenti hardware e software).

Esistono diversi kernel alternativi per Arch Linux oltre a quello principale. Questo articolo elenca alcune delle opzioni disponibili nei repository con una breve descrizione per ognuna. È anche presente una descrizione delle patch che possono essere applicate al kernel del sistema. L'articolo termina con una panoramica sulla compilazione dei kernel personalizzati con link ai vari metodi.

Kernel precompilati

Pacchetti ufficiali

linux
Il kernel Linux e i moduli dal repository [core]. Kernel vanilla con più tre patch (dalla versione 3.1.3-1).
linux-lts
Il kernel linux e i moduli supportati a lungo termine (LTS) dal repository [core].

Pacchetti AUR

linux-bfsAUR
Il kernel Linux e i moduli con il Brain Fuck Scheduler (BFS) - creato da Con Kolivas per computer desktop con meno di 4096 cores, con scheduler I/O BFQ opzionale.
linux-ckAUR
Il kernel Linux compilato con il patchset di Con Kolivas.
Le opzioni aggiuntive che possono essere abilitate/disabilitate dal PKGBUILD includono: scheduler BFQ, nconfig, localmodconfig utilizzo del config del kernel in esecuzione.
Queste sono patch progettate per migliorare la reattività del sistema con particolare enfasi nei desktop, ma adattabili a qualsiasi carico di lavoro. Le patch ck includono il BFS.
Per ulteriori informazioni ed istruzioni per l'installazione, si prega di leggere l'articolo linux-ck.
linux-fbcondecorAUR
Il kernel Linux e i moduli con supporto fbcondecor.
linux-grsecAUR
Il kernel Linux e i moduli con le patch grsecurity e PaX per una maggiore sicurezza.
linux-iceAUR
Il kernel Linux e i moduli con il patchset dai sorgenti gentoo e il supporto TuxOnIce.
linux-lqxAUR
Liquorix è una distribuzione kernel sostitutiva costruita usando la migliore configurazione e i migliori sorgenti kernel per utilizzo desktop, multimediale e ludico, spesso usato per ottenere migliori prestazioni su Debian Linux. damentz, il mantenitore del patchset Liquorix, è anche sviluppatore del patchset Zen, quindi molti di quei miglioramenti possono essere trovati in questo patchset.
linux-paxAUR
Il kernel Linux e i moduli con le patch PaX per aumentare la sicurezza.
linux-pfAUR
Il kernel linux e i moduli con il patchset del pf-kernel [patchset -ck (incluso BFS), TuxOnIce, BFQ], aufs2 e squashfs-lzma.
linux-vanillaAUR
Il kernel Linux vanilla e i moduli senza le patch di Arch Linux.
linux-aircrackAUR
Il kernel Linux e gli header - patchato per rendere funzionante la suite aircrack-ng.
zen-kernelAUR
Il Kernel Zen è il risultato della colaborazione tra kernel hacker per fornire il miglior kernel Linux possibile per i sistemi attuali.
kernel-netbookAUR
Kernel statico per netbook con Intel Atom N270/N280/N450/N550 come l'Eee PC con l'aggiunta di firmware (broadcom-wlAUR) e patchset (BFS + TuxOnIce + BFQ optional) esterni - Solo GPU Intel

Patch e Patchset

Ci sono diverse ragioni per patchare il proprio kernel, le principali riguardano le prestazioni o il supporto per caratteristiche secondarie come il supporto per il file system reiser4. Altre ragioni possono essere il divertimento e il vedere come funziona e quali sono i miglioramenti.

Comunque è importante notare che il modo migliore per aumentare la velocità del sistema è innanzitutto quello di ottimizzare il kernel per il proprio sistema, specialmente per l'architettura e il tipo del processore. Per queste ragioni usando è sconsigliato utilizzare versioni pacchetti di kernel personalizzati già pronti con impostazioni per un'architettura generica. Un ulteriore miglioramento può essere il ridurre la grandezza dell'immagine del proprio kernel (e quindi il tempo di compilazione) escludendo il supporto per ciò che non si possiede o non si usa.

Come installare

Il processo d'installazione dei pacchetti del kernel personalizzato si affida all'Arch Build System (AUR). Riguardo la creazione di pacchetti personalizzati, consultare i seguenti articoli: Arch_Build_System_(Italiano) e Creating_Packages_(Italiano).

Vedere #Compilazione.

Patchset principali

Prima di tutto è importante notare che i patchset sono sviluppati da diverse persono. Alcuni sono fanno effettivamente parte della produzione del kernel Linux, altri sono hobbisti, il che può riflettere il loro livello di affidabilità e stabilità.

È anche importante notare che alcuni patchset sono costruiti dietro altri patchset (il può o meno influenzare la validità della patch). I patchset (e gli aggiornamenti del kernel) possono essere rilasciati molto frequentemente e spesso non vale la pena seguirli TUTTI per non impazzire, a meno che non diventi un hobby!

Si possono anche cercare altri patchset tramite google - ricordarsi di utilizzare le virgolette "-nitro" per esempio altrimenti google NON mostrerà deliberatamente i risultati voluti!

Note: Questa sezione è solo per informazione - chiaramente in questa pagina non sono incluse garanzie di stabilità e affidabilità.

-ck

Queste sono patch progettate per migliorare la reattività del sistema, in particolar modo per i desktop, ma utilizzabile in ogni sistema. Le patch sono create e mantenute da Con Kolivas, il suo sito internet è http://users.on.net/~ckolivas/kernel/. Con mantiene un set completo, ma fornisce anche singolarmente le patch così da poter aggiungere solo quelle desiderate.

Le patch -ck possono essere trovate su http://ck.kolivas.org/patches/3.0/

-rt

Questo patchset è mantenuto da un piccolo gruppo di sviluppatori core, con a capo Ingo Molnar. Questa patch permette a quasi tutto il kernel di essere prevaricato, ad eccezione di un parte molto piccola di codice ("raw_spinlock critical regions"). Ciò è ottenuto sostituendo la maggior parte degli spinlock con mutex che supportano l'eredità della priorità, ma anche spostando gli interrupt e i software interrupt nelle istanze del kernel.

Inoltre sono presenti timer ad alta risoluzione - un patchset, mantenuto indipendentemente.

[come scritto sulla Real-Time Linux Wiki]

patch su http://www.kernel.org/pub/linux/kernel/projects/rt/

-bld

BLD is best described as a O(1) CPU picking technique. Which is done by reordering CPU runqueues based on runqueue loads. In other words, it keeps the scheduler aware of the load changes, which helps scheduler to keep runqueues in an order. This technique doesn't depend on scheduler ticks. The two most simple things in this technique are: load tracking and runqueue ordering; these are relatively simpler operations. Load tracking will be done whenever a load change happens on the system and based on this load change runqueue will be ordered. So, if we have an ordered runqueue from lowest to highest, then picking the less (or even busiest) runqueue is easy. Scheduler can pick the lowest runqueue without calculation and comparison at the time of placing a task in a runqueue. And while trying to distribute load at sched_exec and sched_fork our best choice is to pick the lowest busiest runqueue of the system. And in this way, system remains balanced without doing any load balancing. At the time of try_to_wake_up picking the idlest runqueue is topmost priority but it has been done as per domain basis to utilize CPU cache properly and it's an area where more concentration is requires.

Google code Webpage: http://code.google.com/p/bld/

Actually only patch for 3.3-rc3 is available

Warning: This scheduler is highly in development.

-grsecurity

Grsecurity is a security focused patchset. It adds numerous security related features such as Role-Based Access Control and utilizes features of the PaX project. It can be used on a desktop but a public server would receive the greatest benefit. Some applications are incompatible with the additional security measures implemented by this patchset. If this occurs, consider using a lower security level.

The -grsecurity patches can be found at http://grsecurity.net

Tiny-Patches

The goal of Linux Tiny is to reduce its memory and disk footprint, as well as to add features to aid working on small systems. Target users are developers of embedded system and users of small or legacy machines such as 386s.

Patch releases against the mainstream Linux kernel have been discontinued. The developers chose to focus on a few patches and spend their time trying to get them merged into the mainline kernel.

Individual patches

These are patches which can be simply included in any build of a vanilla kernel or incorporated (probably with some major tweaking) into another patchset. I have included some common ones for starters.

Reiser4

Reiser4

Gensplash/fbsplash

Gensplash - http://dev.gentoo.org/~spock/projects/

Compilation

Arch Linux provides for several methods of kernel compilation.

Using the Arch Build System (recommended)

Using the Arch Build System is recommended to take advantage of the high quality of the existing linux PKGBUILD and the benefits of package management. The PKGBUILD is structured so that you can stop the build after the source is downloaded and configure the kernel.

See Kernels/Compilation/Arch Build System.

Traditional

Alternatively, you can compile a kernel without the Arch Build System (the traditional method). This method involves manually downloading a source tarball, and building in your home directory as normal user. Once configured, two compilation/installation methods are offered; the traditional manual method as well as makepkg/pacman.

An advantage of the traditional method is that it will work on other Linux distributions.

See Kernels/Compilation/Traditional.

A script is available which automates the traditional non-Arch Build System compilation method. See Kernels/Compilation/Script.

Proprietary NVIDIA driver

See NVIDIA#Alternate install: custom kernel for instructions on using the proprietary NVIDIA driver with a custom kernel.

See also