Difference between revisions of "Locale (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
m (Impostare il locale a livello di sistema: aggiunta nota.. etc/locale.conf va creato)
m (aggiunto link internazionale)
Line 5: Line 5:
 
[[es:Locale]]
 
[[es:Locale]]
 
[[fr:Locale]]
 
[[fr:Locale]]
 +
[[ja:Locale]]
 
[[ko:Locale]]
 
[[ko:Locale]]
 
[[nl:Locale]]
 
[[nl:Locale]]

Revision as of 12:51, 1 December 2012


I Locale sono utilizzati in linux per definire la lingua che l'utente utilizza. Così come i Locale definiscono il set di caratteri in uso, impostare il locale corretto è particolarmente importante se il linguaggio contiene caratteri non ASCII.

Il nome dei Locale sono definiti utilizzando il seguente formato:

<lingua>_<territorio>.<codeset>[@<modifificatori>]

Abilitare il Locale necessario

Prima che un locale possa essere utilizzato nel sistema, deve essere attivato. Per elencare tutte le versioni locali disponibili, utilizzare il comando:

$ locale -a

Per abilitare un locale, decommentare il nome del locale nel file /etc/locale.gen. Questo file contiene tutte le variabili locali che possono essere utilizzati sul sistema. Ripristinare il processo per disabilitare un locale. Dopo che i locali necessari sono abilitati, il sistema deve essere aggiornato con le nuove impostazioni locali:

# locale-gen

Per mostrare i locale che sono attualmente in uso, digitare:

$ locale
Suggerimento: Anche se è molto probabile che una sola lingua è utilizzata sul vostro computer, può essere utile o addirittura necessario consentire anche altri locali. Se si sta eseguendo un sistema multi-utente, con gli utenti che non parlano en_US, il loro locale individuale dovrebbe almeno essere supportata dal sistema.

Esempio IT Italiano

Per prima cosa decommentare il seguente locale in /etc/locale.gen:

it_IT.UTF-8 UTF-8

Successivamente aggiornare il sistema come root:

# locale-gen

Impostare il locale a livello di sistema

Per definire il locale a livello di sistema utilizzato sul sistema, impostare la variabile LANG in /etc/locale.conf:

Nota: /etc/locale.conf non esiste per impostazione predefinita e va creato manualmente.
/etc/locale.conf
LANG="it_IT.UTF-8"

Ecco un esempio di configurazione avanzata:

/etc/locale.conf
# Abilitare UTF-8 con impostazioni Italiane.
LANG="it_IT.UTF-8"

# Mantenere l'ordine predefinito (ad esempio i file che iniziano con un '.' 
# dovrebbe apparire all'inizio di un elenco di directory).
LC_COLLATE="C"

# Impostare la data (test con with "date +%c")
LC_TIME="it_IT.UTF-8"

Per usarli, i locali devono essere specificati in /etc/locale.gen e generati usando il comando locale-gen:

/etc/locale.gen
it_IT.UTF-8 UTF-8  
it_IT ISO-8859-1  
it_IT@euro ISO-8859-15
 # locale-gen

Queste modifiche avranno effetto dopo il riavvio del sistema e sarà impostato per le singole sessioni di login .

Impostare un locale di ripiego

Nei programmi che utilizzano gettext per il rispetto traduzioni, l'opzione LANGUAGE è aggiunta alle consuete variabili. Questo permette agli utenti di specificare una lista di localizzazioni che verranno utilizzati in questo ordine. Se una traduzione per il locale preferito non è disponibile, un altro da un locale simile verrà usato al posto di quello di default. Ad esempio, un utente italiano potrebbe voler ricadere sull'ortografia britannica, piuttosto che su quella degli Stati Uniti:

/etc/locale.conf
LANG="it_IT.UTF-8"
export LANGUAGE="it_IT:en_GB:en"

Impostazione dei locali utente

Come abbiamo accennato in precedenza, alcuni utenti potrebbero voler definire un locale diverso da quello a livello di sistema locale. Per fare questo, esportare la variabile LANG con il locale specificato nel file ~/.bashrc. Per esempio, per utilizzare il locale it_IT.UTF-8:

export LANG=it_IT.UTF-8

I locali verranno aggiornati la prossima volta . ~/Bashrc verrà letto. Per aggiornare, si effetti nuovamente il login o lo si ricarichi manualmente con:

$ source ~/.bashrc

Impostare il collation

L'ordinamento (collation), è un po 'diverso. L'ordinamento è una stupida bestia poiché i vari locale si comportano in modo diverso. Per ovviare a potenziali problemi, Arch utilizza impostare LC_COLLATE="C" in /etc/profile. Tuttavia, questo metodo è obsoleto. Per abilitare questo comportamento, è sufficiente aggiungere la seguente variabile in /etc/locale.conf:

LC_COLLATE="C"

Ora il comando ls ordinerà i dotfile per primi, seguito da nomi di file che iniziano con maiuscole e minuscole. Si noti che senza una opzione LC_COLLATE, le applicazioni ripiegano sul valore di locale specificato da LC_ALL o LANG, ma l'impostazione di LC_COLLATE verranno sovrascritti se LC_ALL è impostato. Se ciò crea dei problemi, assicurarsi che LC_ALL non sia impostato aggiungendo quanto segue in /etc/profile :

 export LC_ALL=

Si noti che LC_ALL è l'unica variabile LC che non deve essere impostata in /etc/locale.conf.

Impostare il primo giorno della settimana

In molti paesi il primo giorno della settimana è Lunedì. Per regolare questo comportamento, modificare o aggiungere le seguenti righe nella sezione LC_TIME in /usr/share/i18n/locales/<tuo_locale>:

week            7;19971130;5
first_weekday   2
first_workday   2

E aggiornare il sistema:

# locale-gen
Suggerimento: Se si verifica un qualche tipo di problemi con il proprio sistema e vorreste chiedere aiuto sul forum, mailing list o altro, si prega di includere l'output del comportamento anomale del programma, lanciandolo esportando questa variabile export LC_MESSAGES=C prima di postare. Questo permette di impostare i messaggi emessi (errori e avvisi) in inglese, consentendo in tal modo a più persone di capire che problema potrebbe esserci. Questo non è rilevante se stai scrivendo su un forum non in lingua inglese.

Risoluzione dei problemi

Il mio terminale non supporta UTF-8

Sfortunatamente alcuni terminali non supportano UTF-8. In questo caso dovreste utilizzare un terminale differente. Questa è una lista di alcuni terminali che hanno il supporto per UTF-8:

  • vte-based terminals
  • gnustep-terminal
  • konsole
  • mlterm
  • rxvt-unicode
  • xterm

Xterm non supporta UTF-8

xterm supporta UTF-8 solo se eseguito come uxterm o xterm -u8.

Gnome-terminal o rxvt-unicode non supportano UTF-8

È necessario avviare queste applicazioni da un locale UTF-8 o cadrà il supporto ad UTF-8. Abilitare il en_US.UTF-8 locale (o il vostro locale UTF-8 alternativo) come spiegato precedentemente e impostarlo come la lingua predefinita, quindi riavviare.

Altre Fonti