MATE (Italiano)

From ArchWiki
Revision as of 09:43, 29 July 2012 by Twentyone (Talk | contribs) (Complete traductionof the english page.)

Jump to: navigation, search


Il MATE Desktop Environment è un derivato di GNOME2 con lo scopo di creare un desktop attraente e intuitivo utilizzando modelli tradizionali e quindi adatti ad un utenza più vasta. Per maggior informazioni è consigliata la lettura di questa discussione sul forum inglese.

Preparazione

MATE è attualmente sviluppato qui ed è possibile installarlo tramite due mirror di pacman:

I pacchetti non ancora stabili sono disponibili anche su (mate-desktop-environmentAUR).

Attenzione: È disponibile nei repository una nuova serie di pacchetti del 10 Febbraio 2012 con una diversa numerazione basata sulla versione. Per un aggiornamento sicuro del sistema è necessario digitare da terminale:
# pacman -Syuu

Altrimenti Pacman vi avviserà della disponibilità di nuovi pacchetti locali più nuovi rispetto a quelli disponibili nei repository. I vecchi pacchetti sono ora considerati instabili e saranno aggiornati sporadicamente! Se si vogliono tenere è necessario modificare pacman.conf come segue:

[mate]
Server = http://packages.mate-desktop.org/repo/archlinux/development/$arch

Installazione

Per installare la versione stabile di MATE tramite pacman aggiungere le seguenti linee al vostro /etc/pacman.conf:

[mate]
Server = http://repo.mate-desktop.org/archlinux/$arch

Digitare

# pacman -Syy

e successivamente

# pacman -S mate


Per installare anche i pacchetti del gruppo mate-extra (molti sono i corrispettivi del gruppo gnome-extra:

Nota: Attualmente, sono presenti due gruppi extra nel repository: mate-extra e mate-extras. È consigliato controllare il contenuto di entrambi per ottenere tutte le applicazioni desiderate finchè non verranno uniti in un unico pacchetto extra.
# pacman -S mate-extra

oppure

# pacman -S mate-extras

Probabilmente si riceveranno messaggi di conflitto durante l'installazione. Si rinominino i file in questione oppure si installi con l'opzione --force. È necessario dbus.

Nota: Attualmente, molti pacchetti di MATE non vanno in conflitto e non sostituiscono alcun pacchetto di GNOME.

Lanciare Mate

Accertarsi di avere dbus tra i DAEMONS in rc.conf (Italiano) prima di lanciare MATE.

Manualmente

Per lanciare Mate manualmente è necessario aggiungere

exec ck-launch-session mate-session

al proprio ~/.xinitrc file e successivamente digitare

$ startx
Nota: Se si hanno problemi di autorizzazione (Come nel montaggio dei dischi), si provi ad aggiungere dbus-launch dopo ck-launch-session.

Automaticamente all'avvio

È consigliata la lettura di Display Manager (Italiano) e Start X at Boot (Italiano) per maggiori dettagli.

GDM (vecchio)

Se si sta usando gdm-oldAUR da AUR, si scelga semplicemente la sessione MATE dalla Sessions list. La prima volta che si lancia MATE, accertarsi di cliccare "Just this session" quando indicato.

LXDM

È sufficiente selezionare MATE dalla Sessions list.

MATE Display Manager

Il MATE Display Manager (MDM) è il corrispetto di MATE del GNOME Display Manager (GDM). Il pacchetto 'mate-display-manager' è presente nel gruppo mate-extra oppure nel pacchetto AUR mate-display-managerAUR. Funzionava abbastanza bene, ma sfortunatamente il sottoprogetto è stato abbandonato e attualmente MDM non è più disponibile (01/07/2012).

KDM (Italiano)

Per lanciare MATE con KDM (Italiano), il Display Manager di KDE (Italiano) , è necessario modicare la configurazione di KDM. Da root, modificare il file di configurazione /usr/share/config/kdm/kdmrc . Aggiungere /usr/share/xsessions alla lista del paramentro SessionsDir. Dovrebbe essere simile a questo:

SessionsDirs=/usr/share/config/kdm/sessions,/usr/share/apps/kdm/sessions,/usr/share/xsessions

riavvia KDM e seleziona MATE dalla lista.

SLiM (Italiano)

Si segua il tutorial di SLiM (Italiano) per installazione e modifica del file .xinitrc. Si aggiunga solo la seguente linea al file .xinitrc:

exec mate-session

Applicazioni

Applicazioni Base

È fondamentale notare che molte applicazioni di GNOME sono rinnovate per MATE, come i termini della licenza. Queste sono le applicazioni più importanti riprese da GNOME:


  • Nautilus rinominato caja
  • Metacity rinominato marco
  • Gconf rinominato mate-conf

Altre applicazioni e componenti fondamentali aventi GNOME come prefisso (GNOME panel,GNOME terminal..) hanno semplicemente il prefisso cambiato in MATE.

Applicazioni Extra

Not tutte le applicazioni extra di GNOME sono disponibili per ora. Sono disponibili le seguenti: Not all of the GNOME extra applications (built for GTK2) have been forked yet. The following extra applications are available in MATE:

  • Totem (mate-video-player)
  • Eye of GNOME (mate-image-viewer)
  • Gedit (mate-text-editor)
  • File Roller (mate-file-archiver)
  • GNOME Panel applets (mate-applets)
  • GNOME Terminal (mate-terminal)

Se si usa NetworkManager per la connessione, è possibile installare network-manager-applet-gtk2AUR da AUR per nm-applet. È necessario modificare il PKGBUILD affinchè dipenda da mate-bluetooth al posto di gnome-bluetooth per evitare dipendenze recursive.

Usare Compiz Fusion sans Emerald

Se si volesse usare Marco con Compiz (Italiano), installare e lanciare Compiz Fusion normalmente,installare il pacchetto gtk-window-decorator e digitare il seguente comando per creare un symlink:

# ln -s /usr/lib/libmarco-private.so.0 /usr/lib/libmetacity-private.so.0

Abilitare il Window Decoration plugin nelle impostazioni di Compiz e usare

gtk-window-decorator --replace

come comando. Senza ricompilare gtk-window-decorator, le chiavi metaconf necessarie non saranno create e si rimarrà bloccati alle decorazioni di base Cairo. È possibile creare autonomamente le chiavi.

Problemi Frequenti

Generazione continua di richieste del gestore di file

È possibile trovare questo errore appena loggati, il file manager Caja continua a generare richeste senza fine. Una riparazione temporanea la si ottiene con il seguente comando:

# ln -s /usr/lib/libgnutls.so /usr/lib/libgnutls.so.26

Riloggarsi dopo aver digitato il comando.

Questo comando può risolvere anche il problema dell'orologio che non appare sul pannello.

Applicazioni QT

Le applicazioni Qt4 potrebbero non ereditare il tema GTK2. Questo problema si può sistemare facilmente installando libgnomeui con l'opzione --force. Se il problema persiste, lancia qtconfig e assicurarsi che lo stile GUI selezionato sia GTK+.


Evolution Email non funziona

si guardi Evolution#Using_Evolution_Outside_Of_Gnome.

Sticky Notes persi durante riavvio

Dalla versione 1.1.0, l'applet Sticky Notes non salva le note create. Per risolvere il problema, digitare questi due comandi:

$ mkdir /home/username/.config/mate/
$ touch /home/username/.config/mate/stickynotes_applet

Per maggiori informazioni, consulate questa discussione sul forum ufficiale di MATE.