Netcfg (Italiano)

From ArchWiki
Revision as of 16:11, 16 November 2011 by Jstjohn (Talk | contribs) (Installazione: removed reference to [core]; replaced with link to official repos article; updated templates to use new versions)

Jump to: navigation, search

This template has only maintenance purposes. For linking to local translations please use interlanguage links, see Help:i18n#Interlanguage links.


Local languages: Català – Dansk – English – Español – Esperanto – Hrvatski – Indonesia – Italiano – Lietuviškai – Magyar – Nederlands – Norsk Bokmål – Polski – Português – Slovenský – Česky – Ελληνικά – Български – Русский – Српски – Українська – עברית – العربية – ไทย – 日本語 – 正體中文 – 简体中文 – 한국어


External languages (all articles in these languages should be moved to the external wiki): Deutsch – Français – Română – Suomi – Svenska – Tiếng Việt – Türkçe – فارسی

Template:Article summary start Template:Article summary text Template:Article summary heading Template:Article summary text Template:Article summary heading Template:Article summary link Template:Article summary end

Dalla pagina netcfg man:

netcfg viene utilizzato per configurare e gestire le connessioni di rete tramite profili. Ha il supporto plugin per vari tipi di connessione, come il wireless, Ethernet, e ppp. È anche in grado di avviare/arrestare molte connessioni in una, cioè può gestire connessioni multiple all'interno dello stesso profilo, opzionalmente anche con il "bonding".

netcfg è utile a quegli utenti che cercano un mezzo semplice e robusto per gestire configurazioni di rete multiple (ad esempio gli utenti laptop). Per i sistemi che solitamente si connettono ad una rete unica, il demone network potrebbe essere più adatto.

Preparazione

Nei casi più semplici, gli utenti devono conoscere solamente il nome della/e loro interfaccia/e di rete (es. eth0, wlan0). Per la configurazione di indirizzi IP statici, bisogna conoscere anche i gateway e i nomi degli indirizzi dei server.

Per la connessione ad una rete wireless, tenere a portata di mano alcune informazioni di base, ossia quale tipo di protezione viene utilizzato, il nome della rete (ESSID), e le eventuali password o chiavi di crittografia. Assicurarsi inoltre che il driver e il firmware corretti siano installati sul proprio dispositivo wireless, come descritto nella sezione Wireless Setup.

Installazione

Assicurarsi di avere l'ultima versione di netcfg installato. Le versioni più datate sono più soggette a bug e potrebbero non funzionare bene con i driver più recenti. Il pacchetto netcfg è disponibile in repository ufficiali:

# pacman -S netcfg

Dalla versione 2.5.x, le dipendenze opzionali includono wpa_actiond, richiesto per il roaming automatico delle connessioni wireless, e ifplugd, richiesto per la configurazione automatica Ethernet. (Ulteriori informazioni)

# pacman -S wpa_actiond ifplugd

Configurazione

I profili di rete sono memorizzati nella cartella Template:Filename. Per ridurre al minimo il rischio di errori, copiare una configurazione d'esempio da Template:Filename a Template:Filename. Il nome del file è il nome del profilo di rete ("mynetwork" è usato come esempio in questo articolo). Il nome non è una configurazione di rete e non deve necessariamente corrispondere al nome della rete wireless (SSID).

A seconda del tipo di connessione e livello di sicurezza, utilizzare uno dei seguenti esempi da Template:Filename come base. Diffidate dagli esempi trovati su Internet in quanto contengono spesso opzioni deprecate che possono causare problemi.

Connessione tipo/sicurezza Esempio di profile
Wireless; WEP hex key Template:Filename
Wireless; WEP string key Template:Filename
Wireless; WPA-Personal (passphrase/pre-shared key) Template:Filename
Wireless; WPA-Enterprise Template:Filename (wpa_supplicant configurazione esterna)
Template:Filename (wpa_supplicant configurazione salvata su stringa)
Cavo; DHCP Template:Filename
Cavo; IP statico Template:Filename
Cavo; Configurazione iproute Template:Filename

Successivamente, modificare il nuovo file di configurazione, Template:Filename:

Note: Le configurazioni di Netcfg sono degli script Bash validi. Qualsiasi configurazione che coinvolge caratteri speciali come Template:Codeline o Template:Codeline deve essere quotata correttamente altrimenti verrà interpretata da Bash. Per evitare che questo si verifichi, usare le virgolette singole o i caratteri di escape backslash, in caso.
Note: Le informazioni di connessione (es. wireless passkey) verranno memorizzate in formato testo normale, quindi gli utenti potrebbero preferire cambiare i permessi sul profilo appena creato (es. Template:Codeline per renderlo leggibile solo da root).

Uso

Per connettere un profilo:

# netcfg mynetwork

Per disconnettere un profilo:

# netcfg down <profile-name>

Se stabilita la connessione con successo, gli utenti possono configurare netcfg per la connessione automatica o durante l'avvio. Se la connessione non riesce, consultare #Risoluzione dei problemi per possibili soluzioni o su come ottenere aiuto.

Per altre funzioni, vedere:

$ netcfg help

Connessione automatica

Sono disponibili diversi metodi per coloro che desiderano connettere automaticamente i profili di rete (ad esempio durante l'avvio o in roaming). Si noti che un profilo di rete deve essere prima configurato correttamente nella cartella Template:Filename (consultare #Configurazione).

Tip: Se si abilita uno dei seguenti demoni e non sono state eseguite configurazioni nella stringa Template:Codeline in Template:Filename, si può rimuovere il demone Template:Codeline dalla stringa Template:Codeline. Se si montano condivisioni NFS durante l'avvio, assicurarsi che il demone Template:Codeline sia comunque specificato (altrimenti la rete verrà abbandonata prima dello smontaggio delle condivisioni durante l'arresto).

net-profiles

I Template:Codeline permettono di collegare i profili durante l'avvio.

Per attivare questa funzione bisogna aggiungere Template:Codeline alla stringa Template:Codeline in rc.conf e specificare i profili da connettere nella stringa Template:Codeline:

Template:File

In alternativa, Template:Codeline può essere configurato per visualizzare un menu che consente agli utenti di scegliere un profilo desiderato impostando il contenuto della stringa Template:Codeline a quella del Template:Codeline:

Template:File

È richiesto inoltre il pacchetto Template:Package Official.

Tip: Accedere al menu in qualsiasi momento eseguendo Template:Codeline in un terminale.

net-auto-wireless

Template:Codeline consente agli utenti di connettersi automaticamente alle reti wireless con un'adeguato supporto al roaming.

Per attivare questa funzione, si deve aggiungere Template:Codeline alla stringa Template:Codeline in rc.conf e specificare l'interfaccia wireless desiderata nella variabile Template:Codeline:

Template:File

È richiesto inoltre il pacchetto Template:Package Official. Si noti che i profili wpa-config non funzionano con net-auto-wireless. Convertirli perciò in WPA-configsection.

net-auto-wired

Template:Codeline consente agli utenti di connettersi automaticamente alle reti cablate.

Per attivare questa funzione, bisogna installare prima ifplugd

# pacman -S ifplugd

e aggiungere Template:Codeline alla stringa Template:Codeline in rc.conf e specificare l'interfaccia cablata desiderata nella variabile Template:Codeline:

Template:File

Il demone avvia un processo ifplugd che esegue Template:Filename quando lo stato dell'interfaccia cablata cambia (per esempio quando un cavo è collegato o scollegato). Collegando un cavo, vengono tentati gli avvii di qualsiasi profilo, come CONNECTION = "ethernet" o "ethernet-iproute" e INTERFACE = WIRED_INTERFACE, finchè uno di questi viene eseguito con successo.

Note: I profili DHCP vengono provati prima di quelli statici, il che potrebbe portare, in alcuni casi, a risultati indesiderati.
Note: Il demone net-auto-wired non può avviare processi multipli ifplugd per interfacce multiple (come invece ifplugd /etc/rc.d/ifplugd).

Suggerimenti utili

Passare argomenti a iwconfig prima di connettersi

È sufficiente aggiungere ad un profilo le seguenti:

IWCONFIG="<arguments>"

Dove Template:Codeline può essere qualsiasi argomento Template:Codeline valido. Lo script poi eseguirà Template:Codeline.

Ad esempio, forzare la scheda a registrare uno specifico punto di accesso dato dall'indirizzo MAC:

IWCONFIG="ap 12:34:56:78:90:12"

Questo sostituisce le opzioni Template:Codeline e Template:Codeline che non erano implementate completamente.

rfkill (abilita/disabilita il wireless)

Netcfg può abilitare/disabilitare l'emissione radio delle schede wireless dotate di software di controllo di tale funzionalità. Per le schede wireless con controlli hardware, netcfg può rilevarne l'eventuale stato di spegnimento o disabilitazione, che talvolta può dare luogo ad errori.

Per abilitare il supporto rfkill, è necessario specificare qual'è il tipo di controllo switch dell'interfaccia wireless, cioè se hardware o software. Questo può essere impostato all'interno di un profilo o a livello di interfaccia (Template:Filename; consultare #Configurazione tramite interfaccia).

RFKILL=soft # può essere sia 'hard' che 'soft'

Per alcuni "kill switch" la voce rfkill in Template:Filename non è puntata sull'interfaccia e la variabile Template:Codeline deve essere impostata con il contenuto del corrispondente Template:Filename.

Per esempio, su un Eee PC:

RFKILL=soft
RFKILL_NAME='eeepc-wlan'

Eseguire comandi prima o dopo che l'interfaccia sia accesa o spenta

Se l'interfaccia richiede azioni speciali prima o dopo l'accesso o abbandono di una connessione, è possibile utilizzare le variabili Template:Codeline, Template:Codeline, Template:Codeline, and Template:Codeline.

Ad esempio, se si desidera configurare la scheda wireless per funzionare in modalità ad-hoc, ma si può cambiare la modalità solo quando l'interfaccia è spenta, si potrebbe usare qualcosa di simile:

PRE_UP="ifconfig wlan0 down; iwconfig wlan0 mode ad-hoc"

Oppure, per il montaggio delle condivisioni di rete a connessione avvenuta, è possibile utilizzare:

POST_UP="sleep 5; mount /mnt/shares/nexus/utorrent 2>/dev/null"

A volte potrebbe essere utile poter eseguire qualcosa da netcfg con un altro utente:

POST_UP="su -c '/you/own/command' username"
Note: Se i comandi specificati restituiscono qualcosa diverso da 0 (successo), netcfg interrompe l'operazione corrente. Quindi, se si vuole montare una condivisione di rete che potrebbe non essere disponibile al momento della connessione (restituendo un errore), è possibile creare uno script Bash separato con i comandi per il montaggio e un Template:Codeline alla fine. In alternativa si può aggiungere Template:Codeline alla fine del comando che potrebbe restituire l'errore.

Errore di connessione intermittente

Alcune combinazioni driver+hardware possono talvolta interrompere la sincronizzazione. Usare i comandi pre e post per aggiungere/rimuovere il driver e utilizzare uno script come il seguente per aggiustare la connessione corrente:

Template:File


Configurazione tramite interfaccia

Le opzioni di configurazione che si applicano a tutti i profili utilizzando un'interfaccia possono essere impostate con Template:Filename. Per esempio:

/etc/network.d/interfaces/wlan0

Può risultare utile per le opzioni Template:Codeline, il supporto switch rfkill, gli script pre/post up/down e Template:Codeline. Queste opzioni vengono caricate prima dei profili in modo che tutte le opzioni basate sui profili abbiano la priorità.

Template:Filename può contenere qualsiasi opzione di profilo valida, anche se è più probabile l'uso di Template:Codeline/Template:Codeline e Template:Codeline/Template:Codeline (descritto nella sezione precedente) o una delle opzioni elencate di seguito. Ricordarsi che queste opzioni sono impostate per tutti i profili che usano l'interfaccia; ad esempio, se non si desidera effettuare la connessione VPN del proprio ufficio, tenerlo presente, perchè cercherà comunque di connettersi ad ogni connessione wireless!

WPA_GROUP   - Imposta il gruppo dell'interfaccia wpa_ctrl
WPA_COUNTRY - Impone limiti di regolazione locale e permette l'uso di più canali
WPA_DRIVER  - Di default è wext, può essere utile nl80211 per dispositivi mac80211 

Output hooks

netcfg ha un supporto limitato per caricare gli hooks che si occupano dell'output. Di default viene caricato l'hook Template:Filename che fornisce l'output che si visualizza normalmente. Viene fornito inoltre un syslog logging hook. Possono essere trovati in Template:Filename.

ArchAssitant (GUI)

Esiste un'utilità grafica per netfg basata sulle Qt chiamata ArchAssistant. Il proposito è quello di gestire e collegare/scollegare i vari profili da un'icona nel vassoio di sistema. È inoltre disponibileIl il rilevamento automatico delle reti wireless. Questo strumento è particolarmente utile per gli utilizzatori di computer portatili.

Collegamenti:

C'è anche un'interfaccia grafica relativamente nuova per netcfg2 su qt-apps.org che si occupa solo della configurazione di rete. È reperibile qui.

wifi-select

Vi è uno strumento da console per la selezione delle reti wireless in "tempo reale" (in modalità NetworkManager) chiamato Template:Codeline. Lo strumento è utile per l'uso negli Internet café o in altri luoghi che si sta visitando per la prima (e forse l'ultima) volta. Con questo strumento, non è necessario creare un profilo per una nuova rete, basta digitare Template:Codeline e selezionare la rete che si vuole.

Il pacchetto è attualmente disponibile nei repository Template:Codeline. Per installarlo:

# pacman -S wifi-select

Template:Codeline esegue quanto segue:

  • analizza i risultati di Template:Codeline e presenta un elenco delle reti con le relative impostazioni di sicurezza (WPA/WEP/none) usando Template:Codeline
  • Se l'utente seleziona una rete con profilo esistente, basta usare questo profilo per connettersi con Template:Codeline
  • Se l'utente seleziona una nuova rete (per esempio, un hotspot Wi-Fi), Template:Codeline genera automaticamente un nuovo profilo con le Template:Codeline corrispondenti e richiede una password (se necessaria). Utilizza DHCP come Template:Codeline in maniera predefinita
  • poi, se la connessione riesce, il profilo viene salvato per un utilizzo successivo
  • se la connessione non riesce, all'utente viene comunque richiesto se desidera mantenere il profilo generato per un ulteriore uso (ad esempio per cambiare l'Template:Codeline a statico o regolare alcune opzioni aggiuntive)

Collegamenti:

Uso di dhclient al posto di dhcpcd

Aggiungere semplicemente

DHCLIENT=yes

nel profilo desiderato.

Risoluzione dei problemi

Debugging

Per eseguire netcfg con l'output di debug, impostare la variabile Template:Codeline su Template:Codeline, per esempio:

# NETCFG_DEBUG="yes" netcfg <arguments>

Le informazioni di debug per wpa_supplicant possono essere elencate su log usando Template:Codeline all'interno di un profilo, ad esempio:

WPA_OPTS="-f/path/to/log"

Tutto ciò che è inserito sarà aggiunto al comando quando viene richiamato wpa_supplicant.

Rete non disponibile

Questo errore è in genere causato da:

  • Fuori campo; oppure
  • Problemi con i driver.

Associazione wireless non riuscita

Questo errore è in genere causato da:

  • Fuori campo/ricezione;
  • Configurazione errata;
  • Password errata;
  • Problemi con i driver; oppure
  • Tentativo di connessione a una rete nascosta.

Se il problema di connessione è dovuto ad una cattiva ricezione, aumentare la variabile Template:Codeline in Template:Filename, come segue:

TIMEOUT=60

Se viene usato un AP con SSID nascosto, provare:

PRE_UP='iwconfig $INTERFACE essid $ESSID'

Impossibile ottenere l'indirizzo IP con DHCP

Questo errore è in genere causato da:

  • Fuori campo/ricezione

Provare ad incrementare la variabile Template:Codeline nella propria rete Template:Filename.

Connessione non valida, controllo ortografico o guardare gli esempi

È necessario impostare Template:Codeline a uno dei tipi di connessione elencati nella cartella Template:Filename. In alternativa, utilizzare una delle configurazioni d'esempio fornite in Template:Filename.

Driver quirks

Note: Quasi sicuramente non si avrà bisogno dei quirks (arguzie); per prima cosa assicurarsi che la configurazione sia corretta prima di farne uso. I quirks sono destinati ad una ridotta gamma di driver con problemi insoliti, molti dei quali sono obsoleti. Questi sono rimedi alternativi, non soluzioni.

Alcuni driver si comportano stranamente e hanno bisogno di soluzioni alternative per funzionare. I quirks devono essere abilitati manualmente. Le migliori soluzioni sono determinate dalla lettura nei forum, traendo spunto da quello che altri hanno sperimentato, e, se non funziona , riprovare ancora. I quirks possono essere anche vari.

Template:Codeline
Eseguire Template:Codeline prima di tentare la connessione (broadcom)
Template:Codeline
Eseguire Template:Codeline prima di tentare la connessione (ipw3945, broadcom e Intel PRO/Wireless 4965AGN)
Template:Codeline
Come sopra, eseguire prima dell'avvio Template:Codeline. Non più supportato - usare invece
IWCONFIG="essid $ESSID"
(ath9k).
Template:Codeline
Neutralizzare l'interfaccia (down) prima dell'associazione e ripristinarla solo in seguito (madwifi)
Template:Codeline
Aspettare un momento prima di verificare se l'associazione è riuscita
Template:Codeline
Eseguire Template:Codeline dopo l'associazione

Aggiungere i quirks richiesti al file di configurazione di netcfg Template:Filename, per esempio:

QUIRKS=(prescan preessid)

Se si ottengono gli errori "Wireless network not found", "Association failed" avendo provato le soluzioni descritte sopra, o se è usato un AP con un SSID nascosto, consultare la sezione precedente #Associazione wireless non riuscita.

Ralink legacy driver rt2500, rt2400 usando iwpriv

Non ci sono soluzioni per aggiungere il supporto WPA per questi driver. rt2x00 è comunque supportato, e andrà a sostituire questi.

Se è necessario utilizzarli, creare uno script che esegue i comandi necessari Template:Codeline e mettere il suo percorso in Template:Codeline.

Nel caso di: "/var/run/network//suspend/": No such file or directory

Se si riceve questo messaggio di errore non preoccuparsi, perché è un bug noto. Creare la directory a mano.

Ancora non funziona, che cosa devo fare?

Se questo articolo non ha aiutato a risolvere il problema, il miglior posto per chiedere aiuto è il forum o la mailing list.

Per essere in grado di determinare il problema, abbiamo bisogno di informazioni. Quando richiesto, fornire il seguente output:

  • ALL OUTPUT FROM netcfg
  • ALL OUTPUT FROM netcfg
  • ALL OUTPUT FROM netcfg
    • Questo è assolutamente fondamentale per poter determinare cosa sia andato storto. Il messaggio potrebbe essere breve o inesistente, ma può significare molto.
  • Template:Filename network profiles
    • Questo è anche importante, in quanto molti problemi sono semplici errori di configurazione.
  • netcfg version
  • Template:Codeline
  • Template:Codeline

Domande frequenti

Template:FAQ

Template:FAQ

Template:FAQ