NetworkManager (Italiano)

From ArchWiki
Revision as of 23:22, 10 November 2008 by Pikiweb (talk | contribs) (fine traduzione + correzioni)
Jump to navigation Jump to search


Template:I18n links start Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n links end


Introduzione

NetworkManager è un gestore delle connessioni di rete, via cavo e wireless. Effettuare una connessione con NetworkManager è semplicissimo, inoltre può anche connettersi automaticamente all'ultima rete alla quale ci si è connessi.

Installazione

Assicuratevi di aver installato wireless_tools altrimenti NetworkManager non funzionerà.

Gnome

# pacman -S gnome-network-manager

KDE

# pacman -S knetworkmanager

Xfce

Xfce usa gli stessi pacchetti di GNOME, comunque richiede il plugin xfapplet, che permette agli applet per GNOME di essere visualizzati in xfce4-panel:

# pacman -S gnome-network-manager xfce4-xfapplet-plugin

Fluxbox e Altri WM

Avrete bisogno di hicolor theme per poter eseguire nm-applet:

# pacman -S gnome-network-manager hicolor-icon-theme

Dopo aver configurato il sistema per utilizzare NetworkManager, per avviare automaticamente l'applet di NetworkManager bisogna andare su settings --> Autostarted Applications quindi aggiungere, "nm-applet --sm-disable", Questo permetterà all'applet di partire all'avvio e l'opzione "--sm-disable option" è usata per prevenire più istanze di nm-applet, potreste metterlo solo se più istanze di nm-applet vengono eseguite all'avvio.

Configurazione

Se volete usare NetworkManager su un'interfaccia dovrete disabilitarla in /etc/rc.conf. Potete farlo aggiungendo un ! davanti all'identificativo dell'interfaccia, per esempio:

INTERFACES=(lo !eth0 !ath0)

NetworkManager analizza /etc/rc.conf per vedere se si utilizza un IP statico o dinamico.

Scegliete il metodo che preferite.

esempio di un IP statico:

 eth0="eth0 172.19.3.18 netmask 255.255.255.0 broadcast 172.19.3.255"

esempio di un IP dinamico:

 eth0="dhcp"

Bisogna anche "disabilitare" il demone network e aggiungere i demoni dhcdbd e networkmanager in questo ordine:

DAEMONS=( ... !network dhcdbd networkmanager ... )

Nota: Se utilizzate il demone fam questo deve comparire dopo networkmanager, lo stesso per portmap. Bisogna avere hal nell'array DAEMONS.

Infine, bisogna aggiungersi al gruppo network (sostituite USERNAME con il proprio username):

# gpasswd -a USERNAME network

Nota: Se avete problemi nell'ottenere un IP via DHCP provate ad aggiungere ciò che segue al vostro /etc/dhclient.conf:

 interface "eth0" {
   send dhcp-client-identifier 01:aa:bb:cc:dd:ee:ff;
 }

Dove aa:bb:cc:dd:ee:ff è l'indirizzo MAC di questo nic.

Sbloccare automaticamente il portachiavi dopo il login in GNOME

Così si eviterà che nm-applet richieda la password per il portachiavi. Notare che la procedura funziona solo eseguendo il login con GDM.

In /etc/pam.d/gdm, aggiungete le seguenti righe alla fine dei blocchi 'auth' e 'session':

auth            optional        pam_gnome_keyring.so
session         optional        pam_gnome_keyring.so  auto_start

In /etc/pam.d/passwd, add this line to the 'password' block:

password    optional    pam_gnome_keyring.so

Al prossimo login, vi dovrebbe essere chiesto se si vuole sbloccare la password automaticamente al login.

Vedere http://live.gnome.org/GnomeKeyring/Pam.

Risorse