Difference between revisions of "Openbox Themes and Apps (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
(Created page with "{{Nota| Questo articolo è un supplemento all'articolo originale Openbox (Italiano). Questo articolo spiega come personalizzare l'aspetto di Openbox su Arch Linux. Sono menz...")
 
m
Line 1: Line 1:
 +
[[Category:Stacking WMs (Italiano)]]
 +
{{i18n|Openbox Themes and Apps}}
 
{{Nota| Questo articolo è un supplemento all'articolo originale [[Openbox (Italiano)]].
 
{{Nota| Questo articolo è un supplemento all'articolo originale [[Openbox (Italiano)]].
  

Revision as of 11:22, 25 October 2011

This template has only maintenance purposes. For linking to local translations please use interlanguage links, see Help:i18n#Interlanguage links.


Local languages: Català – Dansk – English – Español – Esperanto – Hrvatski – Indonesia – Italiano – Lietuviškai – Magyar – Nederlands – Norsk Bokmål – Polski – Português – Slovenský – Česky – Ελληνικά – Български – Русский – Српски – Українська – עברית – العربية – ไทย – 日本語 – 正體中文 – 简体中文 – 한국어


External languages (all articles in these languages should be moved to the external wiki): Deutsch – Français – Română – Suomi – Svenska – Tiếng Việt – Türkçe – فارسی

Nota: Questo articolo è un supplemento all'articolo originale Openbox (Italiano).

Questo articolo spiega come personalizzare l'aspetto di Openbox su Arch Linux. Sono menzionati anche programmi ausiliari come pannelli e tray.

Temi e aspetto

Temi di Openbox

I temi di Openbox controllano l'aspetto dei bordi delle finestre, inclusi la barra del titolo e i tasti della barra. Determinano anche l'aspetto del menu dell'applicazione e dell'on-screen display (OSD). Altri temi sono disponibili nei repository ufficiali:

Template:Cli

Questo pacchetto non è assolutamente definitivo. Esistono anche altre risorse in rete per reperire temi per Openbox, come:

I temi scaricati vanno estratti nella cartella Template:Filename e possono essere installati o selezionati con lo strumento ObConf.

Creare nuovi temi è alquanto semplice e ben documentato.

per un editor grafico dei temi, vedere ObTheme.

Aspetto di X11

Se state eseguendo Openbox a se stante, sarà necessario configurare il file Template:Filename. Salvare una copia in Template:Filename e in Template:Filename per le finestre aperte come root.

Xdefaults è una configurazione dotfile a livello utente, in genere si trova in Template:Filename. Quando è presente, viene analizzato dal Template:Codeline (database delle risorse di Xorg) programma che viene avviato automaticamente con Xorg, e può essere utilizzato per impostare o ignorare le preferenze per le applicazioni X e X. Si possono fare molte operazioni, tra cui:

  • Definire i colori del terminale.
  • Configurare le preferenze del terminale.
  • Impostare DPI, antialiasing, hinting e altre impostazioni dei caratteri in X.
  • Cambiare il tema Xcursor
  • Impostare un tema xscreensaver
  • Modificare le preferenze di basso livello delle applicazioni in Xs (xclock, xpdf, etc.)

Vedere Xdefaults Arch WiKi

Cursori per il mouse in X11

Estrarre il tema dell'Xcursor desiderato o nella cartella Template:Filename (per accesso in tutto il sistema) o Template:Filename (per accesso al solo utente).Ci sono anche un numero limitato di temi disponibili nel repository community che può essere installato utilizzando pacman.

Aggiungere quanto segue al file Template:Filename:

Xcursor.theme:  [nome-tema-cursore]

dove [nome-tema-cursore] è il nome della cartella del tema del cursore. Ad esempio:

Xcursor.theme: Vanilla-DMZ-AA

Per modificarne le dimensioni:

Xcursor.size: [size]

A volte è necessario fare un link simbolico dell'icona nella propria directory utente per fare in modo che il windows manager lo utilizzi:

$ mkdir ~/.icons
$ ln -s /usr/share/icons/[name-of-cursor-theme] ~/.icons/default

Per ulteriori informazioni consultare il wiki Cursori in X11

Temi GTK

GTK2/GTK+

Estrarre il tema desiderato in Template:Filename (per accesso in tutto il sistema) o in Template:Filename (per accesso al solo utente). I temi GTK2 possono essere facilmente gestiti con lxappearance, gtk-chtheme, o switch2:

# pacman -S lxappearance

e/o

# pacman -S gtk-chtheme

e/o

# pacman -S gtk-theme-switch2

Ora basta eseguire il comando Template:Codeline, Template:Codeline o Template:Codeline e scegliere il tema desiderato.

GTK1

Per i vecchi temi GTK1, installare il pacchetto gtk-theme-swithch:

# pacman -S gtk-theme-switch

Dopodiché eseguire il comando Template:Codeline e selezionare il tema desiderato.

Caratteri GTK

Se si vuole cambiare il tipo e la dimensione dei propri caratteri, aggiungere quanto segue al file Template:Filename:

style "user-font"
{
font_name = "[nome-carattere] [dimensione]"
}
widget_class "*" style "user-font"
gtk-font-name = "[nome-carattere] [dimensione]"

Dove [nome-carattere] e [dimensione] sono il carattere desiderato e le dimensioni del testo in pt. Ad esempio:

style "user-font"
{
font_name = "DejaVu Sans 8"
}
widget_class "*" style "user-font"
gtk-font-name = "DejaVu Sans 8"

I campi font_name e gtk-font-name sono entrambi richiesti per compatibilità con vecchie applicazioni.

Icone GTK

Estrarre il tema di icone desiderato nella cartella /usr/share/icons<> (per accesso in tutto il sistema) o <~/.icons (per accesso solo per l'utente).

Aggiungere quanto segue al file ~/.gtkrc.mine:

gtk-icon-theme-name = "[nome-tema-icone]"

dove [nome-tema-icone] è il nome della cartella del tema di icone. Ad esempio:

gtk-icon-theme-name = "Tango"

Assicurarsi che Template:Filename sia configurato per eseguire file Template:Filename:

# ~/.gtkrc-2.0
# -- THEME AUTO-WRITTEN DO NOT EDIT
include "/usr/share/themes/Rezlooks-Gilouche/gtk-2.0/gtkrc"
include "/home/username/.gtkrc.mine"
# -- THEME AUTO-WRITTEN DO NOT EDIT

Potete utilizzare lxappearance per scegliere i temi delle icone GTK. In tal caso si prega di fare riferimento alla sezione precedente.

Si potrebbe utilizzare lxappearance2-git reperibile su AUR per gestire i cursori del mouse, i temi GTK, set di icone e schemi di colore. Se si installa anche il pacchetto facoltativo lxappearance-obconf-git, è possibile configurare le impostazioni del decoratore delle finestre di Openbox direttamente da lxapparence.

Icone sul desktop

Openbox non provvede un modo di mostrare le icone sul desktop. Xfdesktop, ROX, iDesk, o anche Nautilus (e il gnome-settings-daemon) possono provvedere questa funzione. ROX ha il vantaggio aggiuntivo di essere un gestore di file leggero.

Sfondo del desktop

Openbox in sé non include un modo per cambiare lo sfondo del desktop. Questo può essere raggiunto facilmente con programmi come Feh o Nitrogen. Altre opzioni includono ImageMagick, hsetroot e xsetbg. Anche PCManFM e xfdesktop possono provvedere ad impostarlo.

È possibile disattivare il caricamento dello sfondo in gnome-settings-daemon in questo modo:

$ gconftool-2 --set /apps/gnome_settings_daemon/plugins/background/active --type bool False