Difference between revisions of "Pawm (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
m
m (revisione in corso)
Line 1: Line 1:
 
[[Category:Stacking WMs (Italiano)]]
 
[[Category:Stacking WMs (Italiano)]]
 
{{i18n|Pawm}}
 
{{i18n|Pawm}}
 +
 +
{{out_of_date}}
 +
{{Warning|Questa pagina è in fase di revisione e potrebbe non essere aggiornata. Seguite per ora le istruzioni della versione inglese.}}
 +
 +
 
{{Article summary start|Sommario}}
 
{{Article summary start|Sommario}}
 
{{Article summary text|Una panoramica sul gestore delle finestre Pawm}}
 
{{Article summary text|Una panoramica sul gestore delle finestre Pawm}}

Revision as of 12:26, 29 November 2010

This template has only maintenance purposes. For linking to local translations please use interlanguage links, see Help:i18n#Interlanguage links.


Local languages: Català – Dansk – English – Español – Esperanto – Hrvatski – Indonesia – Italiano – Lietuviškai – Magyar – Nederlands – Norsk Bokmål – Polski – Português – Slovenský – Česky – Ελληνικά – Български – Русский – Српски – Українська – עברית – العربية – ไทย – 日本語 – 正體中文 – 简体中文 – 한국어


External languages (all articles in these languages should be moved to the external wiki): Deutsch – Français – Română – Suomi – Svenska – Tiếng Việt – Türkçe – فارسی

Tango-view-refresh-red.pngThis article or section is out of date.Tango-view-refresh-red.png

Reason: please use the first argument of the template to provide a brief explanation. (Discuss in Talk:Pawm (Italiano)#)
Warning: Questa pagina è in fase di revisione e potrebbe non essere aggiornata. Seguite per ora le istruzioni della versione inglese.


Template:Article summary start Template:Article summary text Template:Article summary heading Template:Article summary text Template:Article summary end

Questo wiki descrive nei dettagli l'installazione e la configurazione del gestore delle finestre PAWM su Arch Linux.

Introduzione

PAWM è un gestore delle finsetre per X11, ed è molto piccolo, veloce e semplice. E 'basato su Xlib e non ha bisogno di altre librerie esterne per essere compilarlo. Esso fornisce un ambiente iniziale minimale di gestione dell finestre per il desktop o per un uso singolo, come:

  • Un browser web per computer usati come terminali.
  • Testare le interfacce grafiche dei programmi.

Cenni storici su PAWM

PAWM è stato scritto da David Gómez e Raúl Núñez de Arenas Coronado. PAWM è stato creato con l'obbiettivo di avere un piccolo gestore di finestre per eseguire tutte le applicazioni di X, ma che mantenesse al tempo stesso un metodo semplice ed intuitivo di utilizzo.

Il nomePAWM significa Puto Amo Window Manager[1]. Il significato di Puto Amo può essere reperita in questa pagina Possibly NSF.

Installazione

PAWM è reperibile nel repository Community di Arch. i686 x86_64. Per installare PAWM, digitare da root:

pacman -S pawm

Avviare PAWM

Per avviare PAWM come gestore delle finestre predefinito bisogna modificare, o creare in caso fosse assente, il file Template:Filename aggiungendo la sequente stringa:

exec pawm

Se ora si digita:

startx

al prompt dei comandi, X partirà utilizzando PAWM come window manager.

Se si desidera configurare X (e PAWM) in modo da avviarsi al boot (o quando si effettua il login) consultare la pagina del wiki Start X at boot.

Configurazione (migliorare PAWM)

Per impostazione predefinita, PAWM risulta blu, piatto e sostanzialmente datato. Modificando il file Template:Filename è possibile personalizzarlo secondo le proprie esigenze.

I colori sono cambiati con i valori esadecimali. I font può essere modificato attraverso i caratteri fondamentali [2] o con caratteri Xft [3].

È possibile regolare anche regolare il comportamento degli pabar, paicons, icona pashut o tutti i moduli aggiunti.

Icone

PAWM supporta soltanto i formati .xpm. Programmi come Gimp possono essere utili per convertire le immagini nel formato appropriato.

  • Le icone per le finestre devono avere la dimensione di 20x20 pixels.
  • Le icone per Pashut devono avere la dimensione di 20x20 pixels.
  • LE icone di Paicon possono avere diverse dimensioni.

Tutte le icone utilizzate da PAWM devono risiedere nel percorso /usr/share/pawm/icons/

Avvio automatico dei programmi

Per prima cosa creare una directory ~/.pawm . Questo permette ad ogni utente di avere il proprio set di applicazioni.

Ci sono 3 diversi metodi per lanciare i programmi in PAWM.

  • Aggiungendoli al file Template:Filename.
  • Eseguire il programma da console seguito dal parametro -display.
  • Utilizzare il lanciatore personalizzato di PAWM.

Questo articolo descriverà la terza opzione.

Come avviare le aplicazioni

Creare un nuovo file nella directory. Per il nostro esempio useremo l'emulatore di terminale Sakura.

Il nome del file deve iniziare con il termine app seguito da un massimo di 20 caratteri dopo di esso.

appSakura

Poi aprite il file con il vostro editor di testo preferito. Per funzionare correttamente il file per lanciare l'applicazione necessita di 4 stringhe, i quali corrispondono :

  1. Il nome dell'immagine icona che si vuole utilizzare.
  2. La posizione iniziale dell'icona. Se la si sposta, PAWM permetterà di modificare le coordinate XY di conseguenza.
  3. Testo sotto l'icona. opzione facoltativa.
  4. comando per lanciare l'applicazione. Si può utilizzare sia il percorso relatico che assoluto.

Alla fine il file dovrebbe risultare come segue:

sakura.xpm
40 40
Sakura
sakura

Al prossimo riavvio PAWM mostrerà l'icona creata, così come ogni icona cambiate, compresa la sua posizione.

Usare PAWM

Così come PAWM è un gestore di finestre minimale, allo stesso modo anche i vari controlli risultato tali.

  • Doppio clic su una barra del titolo della finestra scorre, rispettivamente, verso l'alto o verso il basso.
  • Vi sono i pulsanti Minimizza Ripristina/Massimizza e Chiudi.
  • Vi è la possibilità di trascinare le finestre.
  • Vi è la possibilità di trascinare le icone per il launcher delle applicazioni.
  • Cliccando su una applicazione aperta direttamente sulla PABar, la minimizza o la rispristina.
  • Alt+Tab scorre tra le finestre.
  • Cliccando su un'icona Launcher avvia il programma.
  • Facendo clic sul pulsante di accensione si attiva una finestra di dialogo per uscire da PAWM.
  • Per rendere effettive le modifiche effettuate bisogna ricaricare PAWM.

PAWM Utilities

I seguenti pacchetti complementari possono essere trovati su AUR.

  • Xsri Un semplice strumento per l'impostazione della finestra principale di sfondo con un'immagine o gradiente. L'ideale è farlo partire da Template:Filename
  • thinglaunch è un lanciatore di programmi su X. Lo si può associare a una chiave nel vostro window manager preferito. Quando si vuole avviare un programma, è sufficiente digitare il suo nome. thinglaunch ha un ingombro molto piccolo e dipende solo Xlib.
  • pawmIcons Una semplice utility scritta in Python per la creazione di base senza problemi delle icone di avvio. Non supporta le icone personalizzate.