Difference between revisions of "Privoxy (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
m (changed category)
Line 21: Line 21:
  
 
==Installazione e setup==
 
==Installazione e setup==
Come utente root installare il pacchetto {{Codeline|privoxy}} da l repository {{Codeline|[community]}}.
+
Come utente root installare il pacchetto {{ic|privoxy}} da l repository {{ic|[community]}}.
 
  # pacman -S privoxy
 
  # pacman -S privoxy
  
 
Prima di tutto, andare su http://whatsmyip.net/ e prendere nota del proprio indirizzo IP. Modificare il file {{filename|/etc/privoxy/config}} e aggiungere questa riga alla fine (sii sicuro di inserire il . alla fine e mantieni il proprietario del file e il gruppo "privoxy"):
 
Prima di tutto, andare su http://whatsmyip.net/ e prendere nota del proprio indirizzo IP. Modificare il file {{filename|/etc/privoxy/config}} e aggiungere questa riga alla fine (sii sicuro di inserire il . alla fine e mantieni il proprietario del file e il gruppo "privoxy"):
 
  forward-socks5 / localhost:9050 .
 
  forward-socks5 / localhost:9050 .
Assicurarsi che {{filename|/etc/hosts}} sia configurato correttamente. Di default in Arch, {{codeline|hostname}} ha il nome {{codeline|localhost}} ma è necessario che abbia il nome usato in {{filename|/etc/rc.conf}}.
+
Assicurarsi che {{filename|/etc/hosts}} sia configurato correttamente. Di default in Arch, {{ic|hostname}} ha il nome {{ic|localhost}} ma è necessario che abbia il nome usato in {{filename|/etc/rc.conf}}.
  
 
Es. nel file {{filename|rc.conf}} di Arch di default HOSTNAME="myhost", così in {{filename|/etc/hosts}} dovrebbe essere:
 
Es. nel file {{filename|rc.conf}} di Arch di default HOSTNAME="myhost", così in {{filename|/etc/hosts}} dovrebbe essere:
Line 48: Line 48:
 
  # rc.d start privoxy
 
  # rc.d start privoxy
  
Aggiungre Privoxy alla serie di {{Codeline|DAEMONS}} in {{filename|/etc/rc.conf}}
+
Aggiungre Privoxy alla serie di {{ic|DAEMONS}} in {{filename|/etc/rc.conf}}
 
  DAEMONS=(... privoxy ...)
 
  DAEMONS=(... privoxy ...)
  
Line 62: Line 62:
  
 
==Risoluzione dei problemi==
 
==Risoluzione dei problemi==
Se appaiono errori quando si accede a {{filename|/var/log/privoxy/}}, l'utente può aggiungere questo dopo {{codeline|/bin/bash}} in {{filename|/etc/rc.d/privoxy}} e poi riavviare Privoxy.
+
Se appaiono errori quando si accede a {{filename|/var/log/privoxy/}}, l'utente può aggiungere questo dopo {{ic|/bin/bash}} in {{filename|/etc/rc.d/privoxy}} e poi riavviare Privoxy.
 
  if [ ! -d /var/log/privoxy ] then
 
  if [ ! -d /var/log/privoxy ] then
 
     mkdir /var/log/privoxy
 
     mkdir /var/log/privoxy

Revision as of 18:07, 12 February 2012

This template has only maintenance purposes. For linking to local translations please use interlanguage links, see Help:i18n#Interlanguage links.


Local languages: Català – Dansk – English – Español – Esperanto – Hrvatski – Indonesia – Italiano – Lietuviškai – Magyar – Nederlands – Norsk Bokmål – Polski – Português – Slovenský – Česky – Ελληνικά – Български – Русский – Српски – Українська – עברית – العربية – ไทย – 日本語 – 正體中文 – 简体中文 – 한국어


External languages (all articles in these languages should be moved to the external wiki): Deutsch – Français – Română – Suomi – Svenska – Tiếng Việt – Türkçe – فارسی

Sommario help replacing me
Questo articolo spiega come installare e configurare Provoxy a fianco del network Tor.
Software richiesto
Tor
Privoxy
Articoli collegati
Tor
Polipo

Ci potrebbero essere delle situazioni in cui vorresti avere un completo anonimato mentre usi Internet. Un modo per averlo è usare Tor e Privoxy.

Introduzione

Privoxy è un proxy di filtraggio per il protocollo HTTP, usato frequentemente in combinazione con Tor. Privoxy è un proxy web con capacità di filtraggio avanzate per proteggere la privacy, filtrare il contenuto di pagine web, gestire i cookies, controllare gli accessi e rimuovere annunci, banner, pop-up ed altro. Supporta sia sistemi a sé stanti sia network multiutenti.

L'uso di Privoxy è necessario perché i browser fanno trapelare le richieste DNS quando usano direttamente un proxy SOCKS, e ciò non è buono per mantenere l'anonimato.

Installazione e setup

Come utente root installare il pacchetto privoxy da l repository [community].

# pacman -S privoxy

Prima di tutto, andare su http://whatsmyip.net/ e prendere nota del proprio indirizzo IP. Modificare il file Template:Filename e aggiungere questa riga alla fine (sii sicuro di inserire il . alla fine e mantieni il proprietario del file e il gruppo "privoxy"):

forward-socks5 / localhost:9050 .

Assicurarsi che Template:Filename sia configurato correttamente. Di default in Arch, hostname ha il nome localhost ma è necessario che abbia il nome usato in Template:Filename.

Es. nel file Template:Filename di Arch di default HOSTNAME="myhost", così in Template:Filename dovrebbe essere:

#<ip-address>   <hostname.domain.org>   <hostname>
127.0.0.1       myhost.localdomain      myhost localhost

Se è necessario rendere disponibile privoxy ad altri computer nella propria rete, è sufficiente aggiungere:

listen-address [SERVER-IP]:[PORT]

Per esempio:

listen-address 192.168.1.1:8118

Ad Blocking con Privoxy

Usare un'estensione per il blocco degli ad in un browser web può aumentare il tempo di caricamento delle pagine. Inoltre, estensioni come AdBlock Plus non sono supportate da tutti i browser. Un'alternativa ragionevole è installare un ad blocking di sistema impostando un indirizzo proxy nel proprio browser preferito.

Una volta che Privoxy è stato installato, scaricare e installare un importatore di easylist di AdBlock Plus da AUR (es. privoxy-blocklist). Altrimenti si può usare AUR Helper per farlo.

Uso

Fare partire il server Privoxy:

# rc.d start privoxy

Aggiungre Privoxy alla serie di DAEMONS in Template:Filename

DAEMONS=(... privoxy ...)

Configurare il proprio programma per usare Privoxy. L'indirizzo predefinito è:

localhost:8118

Per Firefox andare su:

Preferences > Advanced > Network > Settings

Per Chromium è possibile usare:

$ chromium --proxy-server="localhost:8118"

Risoluzione dei problemi

Se appaiono errori quando si accede a Template:Filename, l'utente può aggiungere questo dopo /bin/bash in Template:Filename e poi riavviare Privoxy.

if [ ! -d /var/log/privoxy ] then
   mkdir /var/log/privoxy
   touch /var/log/privoxy/errorfile
   touch /var/log/privoxy/logfile
   chown -R privoxy:adm /var/log/privoxy
fi

Link Esterni