Readline (Italiano)

From ArchWiki
Revision as of 14:05, 13 October 2011 by Morbin (Talk | contribs) (tolto tag translateme)

Jump to: navigation, search

This template has only maintenance purposes. For linking to local translations please use interlanguage links, see Help:i18n#Interlanguage links.


Local languages: Català – Dansk – English – Español – Esperanto – Hrvatski – Indonesia – Italiano – Lietuviškai – Magyar – Nederlands – Norsk Bokmål – Polski – Português – Slovenský – Česky – Ελληνικά – Български – Русский – Српски – Українська – עברית – العربية – ไทย – 日本語 – 正體中文 – 简体中文 – 한국어


External languages (all articles in these languages should be moved to the external wiki): Deutsch – Français – Română – Suomi – Svenska – Tiếng Việt – Türkçe – فارسی

Template:Article summary start Template:Article summary text Template:Article summary heading Template:Article summary wiki Template:Article summary end

Readline è una libreria del progetto GNU usata da Bash e da altre interfacce per la linea di comando per modificare ed interagire con la linea di comando. Prima di leggere questo articolo fare riferimento alla home page del progetto dato che in questo articolo saranno introdotte solo semplici configurazioni.

Editing della linea di comando

Come default Readline usa le combinazioni da tastiera di Emacs, per interagire con la linea di comando. Comunque, è supportata anche la modalità vi. Nel caso siate utenti appassionati di vi, probabilmente vorrete inserire la seguente linea nel proprio Template:Filename per abilitare le scorciatoie di vi:

set -o vi

Troverete le pagine dei trucchi di vi o emacs molto utili.

Cronologia

Solitamente, premendo la freccia che punta in alto, verrà mostrato l'ultimo comando eseguito anche se sono stati digitati alcuni caratteri. Comunque, gli utenti potrebbero trovare più pratico elencare i comandi digitati che hanno una corrispondenza con quanto digitato.

Ad esempio, se l'utente ha digitato i seguenti comandi:

In questa situazione, se digitiamo Template:Codeline e successivamente premiamo la freccia su, l'attuale input sarà sostituito con Template:Codeline, cioè l'ultimo comando eseguito. Avendo la ricerca nella cronologia abilitata, verranno mostrati invece solo i comandi eseguiti che cominciano con Template:Codeline (l'attuale input), in questo caso Template:Codeline.

Sarà possibile abilitare questa modalità aggiungendo le seguenti linee al file Template:Filename orppure al file Template:Filename:

"\e[A":history-search-backward
"\e[B":history-search-forward

Se si sceglie di inserire le righe sopra al file Template:Filename, è consigliato aggiungere anche la seguente linea all'inizio del file per evitare strani comportamenti come questo:

$include /etc/inputrc

In alternativa, si può utilizzare la reverse-search-history (ricerca incrementale) premendo Template:Keypress+Template:Keypress, che non effettua una ricerca basata sull'input ma sposta il buffer di ricerca mentre i tasti vengono digitati ed utilizzandoli come termini di ricerca. Premendo nuovamente Template:Keypress+Template:Keypress durante questa modalità verrà mostrata la linea precedente nel buffer che corrisponde all'attuale termine di ricerca, mentre premendo Template:Keypress+Template:Keypress (abort) verrà annullata la ricerca e riproposto l'input corrente. Quindi per ricercare tra i precedenti comandi Template:Codeline, sarà necessario premere Template:Keypress+Template:Keypress, digitare 'mount' e continuare a premere Template:Keypress+Template:Keypress finchè non si raggiunge la linea desiderata.

L'equivalente ricerca ma in avanti chiamata forward-search-history è legata alla combinazione Template:Keypress+Template:Keypress di default. Attenzione perché molti terminali sovrappongono la combinazione Template:Keypress+Template:Keypress per sospendere l'esecuzione fino a che non viene premuta la combinazione Template:Keypress+Template:Keypress. (Questo viene chiamato XON/XOFF flow control). Per attivare la forward-search-history, e quindi disabilitare il flow control eseguire il comando:

$ stty -ixon

oppure utilizzare un'altra combinazione di tasti nel file Template:Filename. Ad esempio se si vuole utilizzare Template:Keypress+Template:Keypress che solitamente per default non è legato a nessun evento :

"\es":forward-search-history

Ricerca nella cronologia

Evitare i duplicati

Se si ripetono spesso diversi comandi, essi verranno aggiunti ogni volta alla propria cronologia. Per evitarlo, aggiungere questo al proprio Template:Filename:

export HISTCONTROL=ignoredups

Evitare gli spazi

Per impedire che vengano considerati nella cronologia i comandi vuoti aggiungere questa linea al file Template:Filename:

export HISTCONTROL=ignorespace

Se nel file è già presente

export HISTCONTROL=ignoredups

Sostituirlo con

export HISTCONTROL=ignoreboth

Macro

Readline supporta anche l'assegnazione di combinazioni di tasti a delle macro. Per esempio, eseguire questo comando in Bash:

bind '"\ew":"\C-e # macro"'

o aggiungere la parte contenuta tra apici al file Template:Filename:

"\ew":"\C-e # macro"

Adesso scriviamo una linea e premiamo Template:Keypress+Template:Keypress. Readline si comporterà come se avessimo premuto Template:Keypress+Template:Keypress (spostamento a fine riga) ed aggiungerà 'Template:Codeline'.

Usare ogni possibile combinazione di tasti per una macro tramite readline, può essere molto utile per automatizzare le opreazioni effettuate spesso. Ad esempio questa macro fa si che la combinazione Template:Keypress+Template:Keypress+Template:Keypress aggiunga "| less" alla linea e la esegua (Template:Keypress+Template:Keypress equivale a Template:Keypress):

"\e\C-l":"\C-e | less\C-m"

Il comando successivo inserisce ad inizio riga la stringa 'yes |' quando viene premuta la combinazione Template:Keypress+Template:Keypress+Template:Keypress, utile per confermare ogni domanda di tipo yes/no dal terminale:

"\e\C-y":"\C-ayes | \C-m"

Questo esempio incapsula la linea digitata all'interno di Template:Codeline, se viene premuta la combinazione Template:Keypress+Template:Keypress:

"\es":"\C-a su -c '\C-e'\C-m"

Come ultimo esempio, per avviare facilmente un comando in background con Template:Keypress+Template:Keypress+Template:Keypress, redirigendo ogni tipo di output:

"\e\C-b":"\C-e > /dev/null 2>&1 &\C-m"

Tips and Tricks

Disabilitare la visualizzazione delle combinazioni control

A causa di un aggiornamento di Template:Package Official, il terminale ora visualizza Template:Codeline dopo aver premuto Template:Keypress+Template:Keypress. Per gli utenti che vogliono disabilitare questa visualizzazione, basterà semplicemente aggiungere la seguente linea al file Template:Filename:

set echo-control-characters off

Risorse