Difference between revisions of "The Arch Way (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
(Commenti)
(Aperto)
(35 intermediate revisions by 15 users not shown)
Line 1: Line 1:
 
[[Category:About Arch (Italiano)]]
 
[[Category:About Arch (Italiano)]]
[[Category:General (Italiano)]]
+
[[cs:The Arch Way]]
{{i18n_links_start}}
+
[[da:The Arch Way]]
{{i18n_entry|English|The Arch Way}}
+
[[de:The Arch Way]]
{{i18n_entry|Polski|The Arch Way (Polski)}}
+
[[el:The Arch Way]]
{{i18n_entry|Português de Portugal|À Maneira do Arch}}
+
[[en:The Arch Way]]
{{i18n_entry|Русский|Путь_Arch}}
+
[[es:The Arch Way]]
{{i18n_entry|Česky|Principy a filozofie Arch Linuxu (Česky)}}
+
[[fr:Kiss]]
{{i18n_entry|Italiano|The Arch Way (Italiano)}}
+
[[he:The Arch Way]]
{{i18n_links_end}}
+
[[hr:The Arch Way]]
 +
[[hu:The Arch Way]]
 +
[[id:The Arch Way]]
 +
[[ja:The Arch Way]]
 +
[[ko:The Arch Way]]
 +
[[lt:The Arch Way]]
 +
[[nl:The Arch Way]]
 +
[[pl:The Arch Way]]
 +
[[pt:The Arch Way]]
 +
[[ro:Calea Arch (The Arch Way)]]
 +
[[ru:The Arch Way]]
 +
[[sk:The Arch Way]]
 +
[[sr:The Arch Way]]
 +
[[th:The Arch Way]]
 +
[[tr:Arch_Tarzı]]
 +
[[uk:The Arch Way]]
 +
[[zh-CN:The Arch Way]]
 +
[[zh-TW:The Arch Way]]
 +
I seguenti cinque princìpi costituiscono ciò che è comunemente detto Il Metodo Arch, o la Filosofia Arch, riassunti ancor meglio dall'acronimo KISS che sta per Keep It Simple, Stupid (Italiano: ''Non Complicare le Cose, Stupido'').
  
= I principi e la filosofia di Arch =
+
==Semplicità==
Questa pagina cerca di descrivere i principi e la filosofia di [[ArchLinux|Arch Linux]]. Tempo fa non c'erano documenti scritti riguardo il "metodo Arch"; molto probabilmente non succederà più. In breve, il "metodo Arch" sta per "<b>libertà di scelta, semplicità, apprendimento e controllo da parte dell'utente</b>".
+
  
== Principi ==
+
''La semplicità è la sofisticazione finale'' — Leonardo Da Vinci
Io, Judd Vinet, ho cominciato a costruire Arch per due ragioni:
+
  
# Non trovavo nessun'altra distribuzione che condividesse i miei ideali. Alcune andavano molto vicino a ciò che volevo ma trovavo noiosi cavilli e inutili complessità che spaventavano più che aiutare;
+
La semplicità è in assoluto l'obiettivo principale dello sviluppo di Arch. Molte distribuzioni GNU/Linux si definiscono come "semplici". Tuttavia, la semplicità in sé ha molte definizioni.
# Per divertimento - dare qualcosa all'intera comunità del software libero, dalla quale ho preso così tanto.
+
  
Per sua natura, Arch è:
+
'''Arch Linux definisce la semplicità come una struttura di base UNIX leggera, ''senza inutili aggiunte, modifiche o complicazioni'', che permette al singolo utente di modellare il sistema secondo le proprie esigenze. In breve, un approccio elegante e minimalista.'''
  
* Leggera e semplice. Non significa comunque che sia per chiunque...
+
Una struttura di base leggera costruita con elevati standards di programmazione tenderà ad avere una minor richiesta di risorse di sistema. Il sistema di base è privo di tutta la confusione che rischia di offuscare parti importanti del sistema, o renderne l'accesso difficile e macchinoso. Arch ha un gruppo essenziale di file di configurazione disposti per il rapido accesso e modifica, senza ingombranti strumenti di configurazione con interfaccia grafica che tendono a nascondere le possibilità all'utente. Un sistema Arch Linux è perciò facilmente configurabile fino all'ultimo dettaglio.
  
* NON è stata creata come una distribuzione per i novellini; è stata pensata per gli utenti più esperti. L'obiettivo è di sviluppare Arch come una base perfetta, per quanto umanamente possibile. Una base non include strumenti elaborati e meccanismi di auto-configurazione ma, piuttosto, contiene strumenti per la configurazione manuale e poche funzioni, in modo che gli utenti possano ulteriormente sviluppare e/o imparare da soli.
+
'''Complessità senza complicazione.'''
  
* Un regalo, ripeto, "...dare qualcosa all'intera comunità del software libero, dalla quale ho preso così tanto." Quando ricevi un regalo da qualcuno, solitamente ci si aspetta qualcosa in cambio. In questo modo, gli utenti sono i benvenuti nel contribuire con le loro idee, strumenti e suggerimenti.
+
Arch Linux mantiene intatte le complessità proprie di un sistema GNU/Linux, rendendole allo stesso tempo ben organizzate e del tutto trasparenti. Gli sviluppatori e gli utenti Arch Linux ritengono che tentare di nascondere le complessità di un sistema, porti a creare un sistema ancor più complesso e che pertanto, un tale approccio vada evitato.
  
* Coscente del fatto che ci sono due gruppi di persone che contribuiscono ad Arch Linux: gli sviluppatori e gli utenti. Non vi aspettate che i due gruppi convergano ma che abbiano una relazione di scambio grazie alla quale chiunque può prendere ciò che vuole aggiungere alla propria macchina; I nostri OBIETTIVI sono di:
+
==Correttezza del codice oltre la convenienza==
  
* NON lasciare che gli strumenti di configurazione / le interfaccie grafiche controllino il sistema ma che siano loro ad essere controllate dall'utente. Non cniente di sbagliato nelle interfaccie grafiche fintanto che seguano questo principio.
+
''La correttezza è chiaramente la qualità principale. Se un sistema non fa quello che dovrebbe fare, tutto il resto perde di importanza.''  — Bertrand Meyer
  
* NON essere controllati o dipendenti da quello che gli strumenti offrono. Quando si sviluppa o si sceglie uno strumento di utilità, dovrebbe essere scritto in un linguaggio di programmazione leggibile/modificabile per permettere agli utenti di modificarlo, se così scelgono.
+
Il sistema Arch Linux dà la precedenza all'eleganza del design, alla pulizia, alla correttezza e semplicità del codice, piuttosto che ad inutili patch, automatismi, effetti speciali e facilitazioni per i principianti. Le patch per il software sono perciò ridotte al minimo, idealmente non ce ne sono. Un semplice design e l'implementazione sono sempre meglio di una semplice interfaccia utente.
  
* Lo sviluppo centrale di Arch Linux NON fornirà, nel prossimo futuro, nessuna interfaccia grafica o utilità per i novellini.
+
'''Semplicità di ''implementazione'', eleganza del codice e minimalismo rimarranno sempre le priorità dello sviluppo di Arch.'''
  
* Noi umili sviluppatori continueremo a fornire Arch come una base solida per chiunque. Se volete renderla bella, fatene un "rip". Libertà di parola, birra gratis e tutto il resto.
+
Idee, progetti e caratteristiche sono create e implementate usando come guida i princìpi de Il Metodo Arch, senza cedere alle influenze esterne. Il team di sviluppo è risoluto nel proprio impegno e dedizione nel seguire la filosofia de Il Metodo Arch. Se si condivide tale punto di vista, si è accolti ed incoraggiati ad utilizzare Arch.
  
== Filosofia ==
+
==User-centrico==
  
Il Sistema di valori sui quali Arch è sviluppata:
+
Se molte distribuzioni GNU\Linux provano ad essere più ''user-friendly'', Arch Linux è sempre stata e sempre sarà ''user-centrica''.
  
* KISS (acronimo inglese che sta per "Keep It Simple, Stupid", cioè "fai cose semplici, stupido") è la base dello sviluppo di Arch.
+
'''Arch Linux ha l'obiettivo di essere comodo per gli utenti GNU/Linux, dando loro il completo controllo nonchè la ''responsabilità'' del sistema.'''
  
* In Arch, 'semplice' non ha sempre lo stesso significato che ha in altre distribuzioni. La nostra filosofia è che imparare è più importante di riuscire a fare le cose facilmente.
+
Gli utenti di Arch Linux gestiscono il sistema del tutto autonomamente. Il sistema stesso offre una minima assistenza, eccezion fatta per un semplice armamentario di strumenti di manutenzione progettati per eseguire i comandi dell'utente alla lettera. Gli sviluppatori di Arch non spendono energie per re-inventare GUI (interfaccia grafica utente) degli strumenti del sistema; Arch si fonda su una progettazione sensibile e su una documentazione eccellente.
  
* Affidarsi ad interfacce grafiche per costruire ed utilizzare il proprio sistema alla fine danneggia l'utente. Ad un certo punto l'utente avrà bisogno di conoscere tutto quello che alcune interfacce grafiche nascondono.  
+
Un design user-centrico implica necessariamente un approccio del tipo "fare da soli" per utilizzare la distribuzione Arch. Piuttosto che richiedere l'implementazione di una nuova caratteristica agli sviluppatori, gli utenti di Arch Linux hanno la tendenza a risolvere i problemi per conto loro e a condividere generosamente i risultati con la comunità e con il team di sviluppo -- un approccio alla "Prima si fa, poi si chiede". Questo è specialmente vero per i pacchetti creati dagli utenti stessi nell'Arch User Repository -- il repository ufficiale per i pacchetti mantenuti dalla comunità.
  
* Se provi a nascondere la complessità del sistema, ti ritroverai con un sistema ancora più complesso. Invece, prova a creare un sistema più semplice e più logico.
+
==Aperto==
  
* Prima o dopo, dovrai cercare informazioni sul web e su usenet (se man non è abbastanza). Capire come e dove cercarle sulla rete dovrebbe essere la prima cosa che un novelinno deve imparare.
+
La trasparenza va di pari passo con la semplicità, ed è anche uno dei principi guida dello sviluppo di Arch Linux.
  
* Alcuni utenti dicono "... questa e quest'altra distribuzione non sono come questa e quest'altra", Arch permette all'utente di contribuire nella maniera che si preferisce fintanto che non si vada contro gli ideali di design o della filosofia.
+
'''Arch Linux usa strumenti semplici, che vengono selezionati o costruiti con la trasparenza dei sorgenti.'''
  
* Arch Linux è diversa dalle altre: in Arch, l'utente non è l'unico interesse. Minimizzare lo sviluppo di nuovi strumenti e documenti, massimizzare la comprensione dei meccanismi interni di Linux, manterere un occhio vigile sull'obiettivo del "KISS" e sulla filosofia di Arch Linux in generale è quello che rende il "metodo Arch" veramente diverso.
+
La trasparenza rimuove tutti i confini di astrazione tra l'utente ed il sistema, fornendo un maggiore controllo, ed allo stesso tempo semplificando la manutenzione del sistema stesso.
  
* La cosa migliore del contribuire è che non hai bisogno del permesso di nessuno per farlo. (Vedi?) Nessuno può fisicamente fermarti dallo scrivere qualcosa che tu ritieni (personalmente) utile, anche se "chi di dovere" non vede questo come una benedizione. Scrivilo e mettilo nel forum "Contributi degli utenti" (Contributions forum). Se piacerà ad altra gente, riceverai risposte. Se farà schifo virtualmente a tutti tranne che a te, riceverai sicuramente delle risposte - ma a chi importa? Ci hai messo venti minuti per scriverlo e hai imparato qualcosa strada facendo. Comunque è una situazione vincente.
+
La natura aperta di Arch Linux implica anche una curva di apprendimento abbastanza ripida, ma gli utenti che hanno accumulato esperienza con Arch Linux tendono a trovare gli altri sistemi più restrittivi e maggiormente difficili da gestire.
  
* È ciò che tu crei.
+
Il principio di trasparenza si estende molto bene anche ai membri della comunità, infatti gli utenti Arch Linux sono molto disponibili a dare assistenza ed a contribuire.
  
== Commenti ==
+
==Libero==
  
Cosa hanno detto gli utenti di Arch:
+
Un altro principio cardine su cui si basa lo sviluppo di Arch Linux è la libertà. Agli utenti non è solo permesso di prendere tutte le decisioni relative alla configurazione del sistema, ma anche di scegliere come '''sarà''' il loro sistema.
  
* "Dopo aver speso tanto tempo con altre distribuzioni (debian, gentoo, mandrake, redhat, fedora, slackware) e anche FreeBSD, penso di aver finalmente trovato la distribuzione che stavo cercando."
+
'''Mantenendo il sistema semplice, Arch Linux fornisce la libertà di fare qualsiasi scelta riguardante il sistema stesso.'''
  
* Stessa cosa con (k)ubuntu, Mandriva e molte altre. , openSUSE è bella e semplice (è quella che suggerirei a mia sorella) ma Arch è l'Unica che veramente *rocks*.
+
Un sistema Arch Linux appena installato contiene solo i componenti base privi di ogni configurazione automatica. Gli utenti sono in grado di configurare il sistema come vogliono tramite la linea di comando. Fin dall'inizio, ogni parte del sistema è accessibile per un'immediata rimozione o per essere rimpiazzata da componenti alternative.
  
* "Ho provato molte distribuzioni e sono anche tornato (stanco?) ad RHCE ma c'era sempre qualcosa che non mi piaceva di ognuna.
+
Il gran numero di pacchetti e gli script di compilazione presenti nei vari repository Arch Linux supportano anche la libertà di scelta, offrendo software libero e open source per chi lo preferisce, nonchè pacchetti di software proprietario, per coloro che preferiscono abbracciare la ''funzionalità anzichè l'ideologia''. È l'utente che sceglie.
  
* "La distribuzione dei miei sogni ha la semplicità di Slackware con il supporto alle reali dipendenze come Debian e, sapete cosa? È Arch."
+
Come disse Judd Vinet, il fondatore del progetto Arch Linux: "[Arch Linux] is what ''you'' make it." - Italiano: "[Arch Linux] è ciò che ''tu'' lo fai diventare"
  
* "Anch'io ho trovato in Arch la mia distribuzione definitiva."
+
==Vedere anche==
  
* "Dopo aver provato quasi tutte le distribuzioni disponibili, devo convenire che Arch è la migliore."
+
[[The Arch Way v2.0 (Italiano)]]
 
+
* "Ciao a tutti. Mi sono appena registrato quì, così posso riferire tutti i problemi che stò avendo e chiedere aiuto. La cosa divertente è che NON HO ALCUN PROBLEMA!!! Non ci posso veramente credere ma tutto funziona! Oggi ho installato Arch, ho avuto un piccolo problema con xorg e la configurazione audio ma ho trovato tutte le risposte di cui avevo bisogno nella documentazione e nei forum!"
+
 
+
* "Ho provato Mandrake, Yoper, FC3/4, Mepis e Ubuntu. Stavo cercando la distribuzione perfetta. Sono felice di aver trovato Arch."
+
 
+
----
+
 
+
= Prò e Contro =
+
 
+
== Prò ==
+
 
+
* i686-optimized
+
* [[pacman]]: 'System Upgrade' is ONE command: "pacman -Suy"
+
* [[pacman]]: Dependency-control, no X/GUI needed
+
* [[ABS]]: the package-building function need only be done once - building another version of a package is extremely easy
+
* [[ABS]]: you can build all the packages on your machine with one command
+
* fully up-to-date packages at your request, and fully customizable
+
* the people behind the scenes are gentle, motivated and able
+
* less than 20 minutes to create a fully functional system
+
* the perfect environment to learn Linux in
+
* not really popular, because not known (still relevant?)
+
 
+
== Contro ==
+
 
+
* [[pacman]]: needs a fast internet connection to stay always up-to-date easily (less of a problem as time marches forward)
+
* some conflicts from using the newest libs ("bleeding edge")
+
* lack of newbie-friendly features
+
* very little hardware detection (relevant?)
+
* info files are almost always way more detailed than man-pages (gcc.info e.g.)
+
* not really popular, because not known
+

Revision as of 09:18, 6 September 2012

I seguenti cinque princìpi costituiscono ciò che è comunemente detto Il Metodo Arch, o la Filosofia Arch, riassunti ancor meglio dall'acronimo KISS che sta per Keep It Simple, Stupid (Italiano: Non Complicare le Cose, Stupido).

Semplicità

La semplicità è la sofisticazione finale — Leonardo Da Vinci

La semplicità è in assoluto l'obiettivo principale dello sviluppo di Arch. Molte distribuzioni GNU/Linux si definiscono come "semplici". Tuttavia, la semplicità in sé ha molte definizioni.

Arch Linux definisce la semplicità come una struttura di base UNIX leggera, senza inutili aggiunte, modifiche o complicazioni, che permette al singolo utente di modellare il sistema secondo le proprie esigenze. In breve, un approccio elegante e minimalista.

Una struttura di base leggera costruita con elevati standards di programmazione tenderà ad avere una minor richiesta di risorse di sistema. Il sistema di base è privo di tutta la confusione che rischia di offuscare parti importanti del sistema, o renderne l'accesso difficile e macchinoso. Arch ha un gruppo essenziale di file di configurazione disposti per il rapido accesso e modifica, senza ingombranti strumenti di configurazione con interfaccia grafica che tendono a nascondere le possibilità all'utente. Un sistema Arch Linux è perciò facilmente configurabile fino all'ultimo dettaglio.

Complessità senza complicazione.

Arch Linux mantiene intatte le complessità proprie di un sistema GNU/Linux, rendendole allo stesso tempo ben organizzate e del tutto trasparenti. Gli sviluppatori e gli utenti Arch Linux ritengono che tentare di nascondere le complessità di un sistema, porti a creare un sistema ancor più complesso e che pertanto, un tale approccio vada evitato.

Correttezza del codice oltre la convenienza

La correttezza è chiaramente la qualità principale. Se un sistema non fa quello che dovrebbe fare, tutto il resto perde di importanza. — Bertrand Meyer

Il sistema Arch Linux dà la precedenza all'eleganza del design, alla pulizia, alla correttezza e semplicità del codice, piuttosto che ad inutili patch, automatismi, effetti speciali e facilitazioni per i principianti. Le patch per il software sono perciò ridotte al minimo, idealmente non ce ne sono. Un semplice design e l'implementazione sono sempre meglio di una semplice interfaccia utente.

Semplicità di implementazione, eleganza del codice e minimalismo rimarranno sempre le priorità dello sviluppo di Arch.

Idee, progetti e caratteristiche sono create e implementate usando come guida i princìpi de Il Metodo Arch, senza cedere alle influenze esterne. Il team di sviluppo è risoluto nel proprio impegno e dedizione nel seguire la filosofia de Il Metodo Arch. Se si condivide tale punto di vista, si è accolti ed incoraggiati ad utilizzare Arch.

User-centrico

Se molte distribuzioni GNU\Linux provano ad essere più user-friendly, Arch Linux è sempre stata e sempre sarà user-centrica.

Arch Linux ha l'obiettivo di essere comodo per gli utenti GNU/Linux, dando loro il completo controllo nonchè la responsabilità del sistema.

Gli utenti di Arch Linux gestiscono il sistema del tutto autonomamente. Il sistema stesso offre una minima assistenza, eccezion fatta per un semplice armamentario di strumenti di manutenzione progettati per eseguire i comandi dell'utente alla lettera. Gli sviluppatori di Arch non spendono energie per re-inventare GUI (interfaccia grafica utente) degli strumenti del sistema; Arch si fonda su una progettazione sensibile e su una documentazione eccellente.

Un design user-centrico implica necessariamente un approccio del tipo "fare da soli" per utilizzare la distribuzione Arch. Piuttosto che richiedere l'implementazione di una nuova caratteristica agli sviluppatori, gli utenti di Arch Linux hanno la tendenza a risolvere i problemi per conto loro e a condividere generosamente i risultati con la comunità e con il team di sviluppo -- un approccio alla "Prima si fa, poi si chiede". Questo è specialmente vero per i pacchetti creati dagli utenti stessi nell'Arch User Repository -- il repository ufficiale per i pacchetti mantenuti dalla comunità.

Aperto

La trasparenza va di pari passo con la semplicità, ed è anche uno dei principi guida dello sviluppo di Arch Linux.

Arch Linux usa strumenti semplici, che vengono selezionati o costruiti con la trasparenza dei sorgenti.

La trasparenza rimuove tutti i confini di astrazione tra l'utente ed il sistema, fornendo un maggiore controllo, ed allo stesso tempo semplificando la manutenzione del sistema stesso.

La natura aperta di Arch Linux implica anche una curva di apprendimento abbastanza ripida, ma gli utenti che hanno accumulato esperienza con Arch Linux tendono a trovare gli altri sistemi più restrittivi e maggiormente difficili da gestire.

Il principio di trasparenza si estende molto bene anche ai membri della comunità, infatti gli utenti Arch Linux sono molto disponibili a dare assistenza ed a contribuire.

Libero

Un altro principio cardine su cui si basa lo sviluppo di Arch Linux è la libertà. Agli utenti non è solo permesso di prendere tutte le decisioni relative alla configurazione del sistema, ma anche di scegliere come sarà il loro sistema.

Mantenendo il sistema semplice, Arch Linux fornisce la libertà di fare qualsiasi scelta riguardante il sistema stesso.

Un sistema Arch Linux appena installato contiene solo i componenti base privi di ogni configurazione automatica. Gli utenti sono in grado di configurare il sistema come vogliono tramite la linea di comando. Fin dall'inizio, ogni parte del sistema è accessibile per un'immediata rimozione o per essere rimpiazzata da componenti alternative.

Il gran numero di pacchetti e gli script di compilazione presenti nei vari repository Arch Linux supportano anche la libertà di scelta, offrendo software libero e open source per chi lo preferisce, nonchè pacchetti di software proprietario, per coloro che preferiscono abbracciare la funzionalità anzichè l'ideologia. È l'utente che sceglie.

Come disse Judd Vinet, il fondatore del progetto Arch Linux: "[Arch Linux] is what you make it." - Italiano: "[Arch Linux] è ciò che tu lo fai diventare"

Vedere anche

The Arch Way v2.0 (Italiano)