Difference between revisions of "The Arch Way (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
m
(Vedere anche: rm link to deleted article)
(40 intermediate revisions by 15 users not shown)
Line 1: Line 1:
[[Category:About Arch (Italian)]]
+
[[Category:About Arch (Italiano)]]
[[Category:General (Italian)]]
+
[[cs:The Arch Way]]
{{i18n_links_start}}
+
[[da:The Arch Way]]
{{i18n_entry|English|The Arch Way}}
+
[[de:The Arch Way]]
{{i18n_entry|Polski|The Arch Way (Polski)}}
+
[[el:The Arch Way]]
{{i18n_entry|Português de Portugal|À Maneira do Arch}}
+
[[en:The Arch Way]]
{{i18n_entry|Русский|Путь_Arch}}
+
[[es:The Arch Way]]
{{i18n_entry|Česky|Principy a filozofie Arch Linuxu (Česky)}}
+
[[fr:Kiss]]
{{i18n_entry|Italiano|The Arch Way (Italiano)}}
+
[[he:The Arch Way]]
{{i18n_links_end}}
+
[[hr:The Arch Way]]
 +
[[hu:The Arch Way]]
 +
[[id:The Arch Way]]
 +
[[ja:The Arch Way]]
 +
[[ko:The Arch Way]]
 +
[[lt:The Arch Way]]
 +
[[nl:The Arch Way]]
 +
[[pl:The Arch Way]]
 +
[[pt:The Arch Way]]
 +
[[ro:Calea Arch (The Arch Way)]]
 +
[[ru:The Arch Way]]
 +
[[sk:The Arch Way]]
 +
[[sr:The Arch Way]]
 +
[[th:The Arch Way]]
 +
[[tr:Arch_Tarzı]]
 +
[[uk:The Arch Way]]
 +
[[zh-CN:The Arch Way]]
 +
[[zh-TW:The Arch Way]]
 +
I seguenti cinque princìpi costituiscono ciò che è comunemente detto Il Metodo Arch, o la Filosofia Arch, riassunti ancor meglio dall'acronimo KISS che sta per Keep It Simple, Stupid (Italiano: ''Non Complicare le Cose, Stupido'').
  
= I principi e la filosofia di Arch =
+
==Semplicità==
Questa pagina cerca di descrivere i principi e la filosofia di [[ArchLinux|Arch Linux]]. Tempo fa non c'erano documenti scritti riguardo il "metodo Arch"; molto probabilmente non succederà più. In breve, il "metodo Arch" sta per "<b>libertà di scelta, semplicità, apprendimento e controllo da parte dell'utente</b>".
+
  
== Principi ==
+
''La semplicità è la sofisticazione finale'' — Leonardo Da Vinci
Io, Judd Vinet, ho cominciato a costruire Arch per due ragioni:
+
  
# Non trovavo nessun'altra distribuzione che condividesse i miei ideali. Alcune andavano molto vicino a ciò che volevo ma trovavo noiosi cavilli e inutili complessità che spaventavano più che aiutare;
+
La semplicità è in assoluto l'obiettivo principale dello sviluppo di Arch. Molte distribuzioni GNU/Linux si definiscono come "semplici". Tuttavia, la semplicità in sé ha molte definizioni.
# Per divertimento - dare qualcosa all'intera comunità del software libero, dalla quale ho preso così tanto.
+
  
Per sua natura, Arch è:
+
'''Arch Linux definisce la semplicità come una struttura di base UNIX leggera, ''senza inutili aggiunte, modifiche o complicazioni'', che permette al singolo utente di modellare il sistema secondo le proprie esigenze. In breve, un approccio elegante e minimalista.'''
  
* Leggera e semplice. Non significa comunque che sia per chiunque...
+
Una struttura di base leggera costruita con elevati standards di programmazione tenderà ad avere una minor richiesta di risorse di sistema. Il sistema di base è privo di tutta la confusione che rischia di offuscare parti importanti del sistema, o renderne l'accesso difficile e macchinoso. Arch ha un gruppo essenziale di file di configurazione disposti per il rapido accesso e modifica, senza ingombranti strumenti di configurazione con interfaccia grafica che tendono a nascondere le possibilità all'utente. Un sistema Arch Linux è perciò facilmente configurabile fino all'ultimo dettaglio.
  
* NON è stata creata come una distribuzione per i novellini; è stata pensata per gli utenti più esperti. L'obiettivo è di sviluppare Arch come una base perfetta, per quanto umanamente possibile. Una base non include strumenti elaborati e meccanismi di auto-configurazione ma, piuttosto, contiene strumenti per la configurazione manuale e poche funzioni, in modo che gli utenti possano ulteriormente sviluppare e/o imparare da soli.
+
'''Complessità senza complicazione.'''
  
* Un regalo, ripeto, "...dare qualcosa all'intera comunità del software libero, dalla quale ho preso così tanto." Quando ricevi un regalo da qualcuno, solitamente ci si aspetta qualcosa in cambio. In questo modo, gli utenti sono i benvenuti nel contribuire con le loro idee, strumenti e suggerimenti.
+
Arch Linux mantiene intatte le complessità proprie di un sistema GNU/Linux, rendendole allo stesso tempo ben organizzate e del tutto trasparenti. Gli sviluppatori e gli utenti Arch Linux ritengono che tentare di nascondere le complessità di un sistema, porti a creare un sistema ancor più complesso e che pertanto, un tale approccio vada evitato.
  
* Aware there are two sides which contribute to Arch Linux: Developers and Users. Don't expect the two sides to merge, but to have a mutual relationship whereby anyone can pick up what they want to add to their machine; our GOALs are to:
+
==Correttezza del codice oltre la convenienza==
  
* NOT let configure tools / GUIs control the system, but that they be controlled by the user. There is nothing wrong with GUIs as long as they follow this principle.
+
''La correttezza è chiaramente la qualità principale. Se un sistema non fa quello che dovrebbe fare, tutto il resto perde di importanza.''  — Bertrand Meyer
  
* NOT be controlled by or dependent on what tools offer. When developing or selecting a utility tool, it should be written in a hackable/readable programming language (KISS) to enable users to modify it if they so choose.
+
Il sistema Arch Linux dà la precedenza all'eleganza del design, alla pulizia, alla correttezza e semplicità del codice, piuttosto che ad inutili patch, automatismi, effetti speciali e facilitazioni per i principianti. Le patch per il software sono perciò ridotte al minimo, idealmente non ce ne sono. Un semplice design e l'implementazione sono sempre meglio di una semplice interfaccia utente.
  
* The core development of Arch Linux will NOT be providing any "newbie-friendly" GUIs/utilities at any time in the near future.
+
'''Semplicità di ''implementazione'', eleganza del codice e minimalismo rimarranno sempre le priorità dello sviluppo di Arch.'''
  
* We humble developers will continue to provide Arch as a solid base for everyone and anyone. If you guys want to make it pretty, give 'er a rip. Free speech, free beer, and all that.
+
Idee, progetti e caratteristiche sono create e implementate usando come guida i princìpi de Il Metodo Arch, senza cedere alle influenze esterne. Il team di sviluppo è risoluto nel proprio impegno e dedizione nel seguire la filosofia de Il Metodo Arch. Se si condivide tale punto di vista, si è accolti ed incoraggiati ad utilizzare Arch.
  
== Philosophy ==
+
==User-centrico==
  
The System of values by which Arch develops:
+
Se molte distribuzioni GNU\Linux provano ad essere più ''user-friendly'', Arch Linux è sempre stata e sempre sarà ''user-centrica''.
  
* KISS (Keep It Simple, ...) is the basis of Arch development.
+
'''Arch Linux ha l'obiettivo di essere comodo per gli utenti GNU/Linux, dando loro il completo controllo nonchè la ''responsabilità'' del sistema.'''
  
* In Arch, 'simple' doesn't always mean what it does in other distros. It's our philosophy that the learning is more important than getting something easily done.
+
Gli utenti di Arch Linux gestiscono il sistema del tutto autonomamente. Il sistema stesso offre una minima assistenza, eccezion fatta per un semplice armamentario di strumenti di manutenzione progettati per eseguire i comandi dell'utente alla lettera. Gli sviluppatori di Arch non spendono energie per re-inventare GUI (interfaccia grafica utente) degli strumenti del sistema; Arch si fonda su una progettazione sensibile e su una documentazione eccellente.
  
* Relying on GUIs to build and use your system is just going to hurt a user in the end. At some point in time a user will need to know all that some GUIs hide.
+
Un design user-centrico implica necessariamente un approccio del tipo "fare da soli" per utilizzare la distribuzione Arch. Piuttosto che richiedere l'implementazione di una nuova caratteristica agli sviluppatori, gli utenti di Arch Linux hanno la tendenza a risolvere i problemi per conto loro e a condividere generosamente i risultati con la comunità e con il team di sviluppo -- un approccio alla "Prima si fa, poi si chiede". Questo è specialmente vero per i pacchetti creati dagli utenti stessi nell'Arch User Repository -- il repository ufficiale per i pacchetti mantenuti dalla comunità.
  
* If you try to hide the complexity of the system, you'll end up with a more complex system. Instead, try to make the system simpler and more logical from the inside.
+
==Aperto==
  
* Sooner or later, you'll have to find the information on the web and usenet (if man is not enough). Learning how and where to find it on the net should be the first thing a newbie has to learn.
+
La trasparenza va di pari passo con la semplicità, ed è anche uno dei principi guida dello sviluppo di Arch Linux.
  
* Where some users say "...such and such distro isn't like so and so distro," Arch allows the user to make all the contributions they want as long as it doesn't go against the ideals of the design or philosophy.
+
'''Arch Linux usa strumenti semplici, che vengono selezionati o costruiti con la trasparenza dei sorgenti.'''
  
* Arch Linux is different from the others: at Arch, the user isn't the only concern. Minimizing development of new tools and docs while maximizing understanding of Linux' inner workings, while keeping a watchful eye always on the "KISS" aim and philosophy of Arch Linux in general...is what makes the "Arch Way" truly different.
+
La trasparenza rimuove tutti i confini di astrazione tra l'utente ed il sistema, fornendo un maggiore controllo, ed allo stesso tempo semplificando la manutenzione del sistema stesso.
  
* The great thing about contributions is that you don't need anyone's permission to make them. (See?) No one can physically stop you from writing something that you (personally) find useful, even if the "powers that be" don't see it as a blessing. Write it and put it up in the User Contributions forum. If other people like it, you'll receive feedback. If virtually everyone out there hates it but you, you'll receive feedback, for sure - but who cares? It took you 20 minutes to write, and you learned something along the way. It's a winning situation no matter what.
+
La natura aperta di Arch Linux implica anche una curva di apprendimento abbastanza ripida, ma gli utenti che hanno accumulato esperienza con Arch Linux tendono a trovare gli altri sistemi più restrittivi e maggiormente difficili da gestire.
  
* It is what you make it.
+
Il principio di trasparenza si estende molto bene anche ai membri della comunità, infatti gli utenti Arch Linux sono molto disponibili a dare assistenza ed a contribuire.
  
== Comments ==
+
==Libero==
  
What users have said about Arch:
+
Un altro principio cardine su cui si basa lo sviluppo di Arch Linux è la libertà. Agli utenti non è solo permesso di prendere tutte le decisioni relative alla configurazione del sistema, ma anche di scegliere come '''sarà''' il loro sistema.
  
* "After spending a lot of time with other distributions (debian, gentoo, mandrake, redhat, fedora, slackware) and even FreeBSD. I think that I finally found the distribution I was looking for."
+
'''Mantenendo il sistema semplice, Arch Linux fornisce la libertà di fare qualsiasi scelta riguardante il sistema stesso.'''
  
* Same thing with (k)ubuntu, Mandriva, and several others. Well, openSUSE is nice and easy (that's the one I would advice for my sister); but Arch is the One which really *rocks*.
+
Un sistema Arch Linux appena installato contiene solo i componenti base privi di ogni configurazione automatica. Gli utenti sono in grado di configurare il sistema come vogliono tramite la linea di comando. Fin dall'inizio, ogni parte del sistema è accessibile per un'immediata rimozione o per essere rimpiazzata da componenti alternative.
  
* "I have tried several distro's and even took (tired?) RHCE (took it BACK?), but there was always something I disliked about each."
+
Il gran numero di pacchetti e gli script di compilazione presenti nei vari repository Arch Linux supportano anche la libertà di scelta, offrendo software libero e open source per chi lo preferisce, nonchè pacchetti di software proprietario, per coloro che preferiscono abbracciare la ''funzionalità anzichè l'ideologia''. È l'utente che sceglie.
  
* "My dream distro was always the simplicity of Slackware with real dependency support like Debian's, and guess what - that's Arch."
+
Come disse Judd Vinet, il fondatore del progetto Arch Linux: "[Arch Linux] is what ''you'' make it." - Italiano: "[Arch Linux] è ciò che ''tu'' lo fai diventare"
 
+
* "I also found Arch my final distro."
+
 
+
* "After trying out almost all the available distributions, I have to agree that Arch is the best."
+
 
+
* "Hi all. I just registered here so I could report all the problems I'm having, and ask for help. Funny thing is, I HAVE NO PROBLEMS!!! I really can't believe this, but everything is just working! I installed Arch today, had a little trouble with xorg and sound setup, but found all the answers I needed in the documentation and the forums!"
+
 
+
* "I tried Mandrake, Yoper, FC3/4, Mepis and Ubuntu. I was looking for the perfect distro. I am glad that I found Arch."
+
 
+
----
+
 
+
= PROS and CONS =
+
 
+
== PROS ==
+
 
+
* i686-optimized
+
* [[pacman]]: 'System Upgrade' is ONE command: "pacman -Suy"
+
* [[pacman]]: Dependency-control, no X/GUI needed
+
* [[ABS]]: the package-building function need only be done once - building another version of a package is extremely easy
+
* [[ABS]]: you can build all the packages on your machine with one command
+
* fully up-to-date packages at your request, and fully customizable
+
* the people behind the scenes are gentle, motivated and able
+
* less than 20 minutes to create a fully functional system
+
* the perfect environment to learn Linux in
+
* not really popular, because not known (still relevant?)
+
 
+
== CONS ==
+
 
+
* [[pacman]]: needs a fast internet connection to stay always up-to-date easily (less of a problem as time marches forward)
+
* some conflicts from using the newest libs ("bleeding edge")
+
* lack of newbie-friendly features
+
* very little hardware detection (relevant?)
+
* info files are almost always way more detailed than man-pages (gcc.info e.g.)
+
* not really popular, because not known
+

Revision as of 03:53, 6 October 2013

I seguenti cinque princìpi costituiscono ciò che è comunemente detto Il Metodo Arch, o la Filosofia Arch, riassunti ancor meglio dall'acronimo KISS che sta per Keep It Simple, Stupid (Italiano: Non Complicare le Cose, Stupido).

Semplicità

La semplicità è la sofisticazione finale — Leonardo Da Vinci

La semplicità è in assoluto l'obiettivo principale dello sviluppo di Arch. Molte distribuzioni GNU/Linux si definiscono come "semplici". Tuttavia, la semplicità in sé ha molte definizioni.

Arch Linux definisce la semplicità come una struttura di base UNIX leggera, senza inutili aggiunte, modifiche o complicazioni, che permette al singolo utente di modellare il sistema secondo le proprie esigenze. In breve, un approccio elegante e minimalista.

Una struttura di base leggera costruita con elevati standards di programmazione tenderà ad avere una minor richiesta di risorse di sistema. Il sistema di base è privo di tutta la confusione che rischia di offuscare parti importanti del sistema, o renderne l'accesso difficile e macchinoso. Arch ha un gruppo essenziale di file di configurazione disposti per il rapido accesso e modifica, senza ingombranti strumenti di configurazione con interfaccia grafica che tendono a nascondere le possibilità all'utente. Un sistema Arch Linux è perciò facilmente configurabile fino all'ultimo dettaglio.

Complessità senza complicazione.

Arch Linux mantiene intatte le complessità proprie di un sistema GNU/Linux, rendendole allo stesso tempo ben organizzate e del tutto trasparenti. Gli sviluppatori e gli utenti Arch Linux ritengono che tentare di nascondere le complessità di un sistema, porti a creare un sistema ancor più complesso e che pertanto, un tale approccio vada evitato.

Correttezza del codice oltre la convenienza

La correttezza è chiaramente la qualità principale. Se un sistema non fa quello che dovrebbe fare, tutto il resto perde di importanza. — Bertrand Meyer

Il sistema Arch Linux dà la precedenza all'eleganza del design, alla pulizia, alla correttezza e semplicità del codice, piuttosto che ad inutili patch, automatismi, effetti speciali e facilitazioni per i principianti. Le patch per il software sono perciò ridotte al minimo, idealmente non ce ne sono. Un semplice design e l'implementazione sono sempre meglio di una semplice interfaccia utente.

Semplicità di implementazione, eleganza del codice e minimalismo rimarranno sempre le priorità dello sviluppo di Arch.

Idee, progetti e caratteristiche sono create e implementate usando come guida i princìpi de Il Metodo Arch, senza cedere alle influenze esterne. Il team di sviluppo è risoluto nel proprio impegno e dedizione nel seguire la filosofia de Il Metodo Arch. Se si condivide tale punto di vista, si è accolti ed incoraggiati ad utilizzare Arch.

User-centrico

Se molte distribuzioni GNU\Linux provano ad essere più user-friendly, Arch Linux è sempre stata e sempre sarà user-centrica.

Arch Linux ha l'obiettivo di essere comodo per gli utenti GNU/Linux, dando loro il completo controllo nonchè la responsabilità del sistema.

Gli utenti di Arch Linux gestiscono il sistema del tutto autonomamente. Il sistema stesso offre una minima assistenza, eccezion fatta per un semplice armamentario di strumenti di manutenzione progettati per eseguire i comandi dell'utente alla lettera. Gli sviluppatori di Arch non spendono energie per re-inventare GUI (interfaccia grafica utente) degli strumenti del sistema; Arch si fonda su una progettazione sensibile e su una documentazione eccellente.

Un design user-centrico implica necessariamente un approccio del tipo "fare da soli" per utilizzare la distribuzione Arch. Piuttosto che richiedere l'implementazione di una nuova caratteristica agli sviluppatori, gli utenti di Arch Linux hanno la tendenza a risolvere i problemi per conto loro e a condividere generosamente i risultati con la comunità e con il team di sviluppo -- un approccio alla "Prima si fa, poi si chiede". Questo è specialmente vero per i pacchetti creati dagli utenti stessi nell'Arch User Repository -- il repository ufficiale per i pacchetti mantenuti dalla comunità.

Aperto

La trasparenza va di pari passo con la semplicità, ed è anche uno dei principi guida dello sviluppo di Arch Linux.

Arch Linux usa strumenti semplici, che vengono selezionati o costruiti con la trasparenza dei sorgenti.

La trasparenza rimuove tutti i confini di astrazione tra l'utente ed il sistema, fornendo un maggiore controllo, ed allo stesso tempo semplificando la manutenzione del sistema stesso.

La natura aperta di Arch Linux implica anche una curva di apprendimento abbastanza ripida, ma gli utenti che hanno accumulato esperienza con Arch Linux tendono a trovare gli altri sistemi più restrittivi e maggiormente difficili da gestire.

Il principio di trasparenza si estende molto bene anche ai membri della comunità, infatti gli utenti Arch Linux sono molto disponibili a dare assistenza ed a contribuire.

Libero

Un altro principio cardine su cui si basa lo sviluppo di Arch Linux è la libertà. Agli utenti non è solo permesso di prendere tutte le decisioni relative alla configurazione del sistema, ma anche di scegliere come sarà il loro sistema.

Mantenendo il sistema semplice, Arch Linux fornisce la libertà di fare qualsiasi scelta riguardante il sistema stesso.

Un sistema Arch Linux appena installato contiene solo i componenti base privi di ogni configurazione automatica. Gli utenti sono in grado di configurare il sistema come vogliono tramite la linea di comando. Fin dall'inizio, ogni parte del sistema è accessibile per un'immediata rimozione o per essere rimpiazzata da componenti alternative.

Il gran numero di pacchetti e gli script di compilazione presenti nei vari repository Arch Linux supportano anche la libertà di scelta, offrendo software libero e open source per chi lo preferisce, nonchè pacchetti di software proprietario, per coloro che preferiscono abbracciare la funzionalità anzichè l'ideologia. È l'utente che sceglie.

Come disse Judd Vinet, il fondatore del progetto Arch Linux: "[Arch Linux] is what you make it." - Italiano: "[Arch Linux] è ciò che tu lo fai diventare"