Difference between revisions of "The Arch Way (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
m
Line 1: Line 1:
 
[[Category:About Arch (Italiano)]]
 
[[Category:About Arch (Italiano)]]
 
[[Category:General (Italiano)]]
 
[[Category:General (Italiano)]]
 +
 
{{i18n_links_start}}
 
{{i18n_links_start}}
 +
{{i18n_entry|Dansk|Arch_Metoden}}
 
{{i18n_entry|English|The Arch Way}}
 
{{i18n_entry|English|The Arch Way}}
 +
{{i18n_entry|Español|El Camino de Arch}}
 +
{{i18n_entry|Lietuviškai|Arch filosofija (Lietuviškai)}}
 
{{i18n_entry|Polski|The Arch Way (Polski)}}
 
{{i18n_entry|Polski|The Arch Way (Polski)}}
 
{{i18n_entry|Português de Portugal|À Maneira do Arch}}
 
{{i18n_entry|Português de Portugal|À Maneira do Arch}}
Line 8: Line 12:
 
{{i18n_entry|Česky|Principy a filozofie Arch Linuxu (Česky)}}
 
{{i18n_entry|Česky|Principy a filozofie Arch Linuxu (Česky)}}
 
{{i18n_entry|Italiano|The Arch Way (Italiano)}}
 
{{i18n_entry|Italiano|The Arch Way (Italiano)}}
 +
{{i18n_entry|Français|The Arch Way (Français)}}
 +
{{i18n_entry|Deutsch|The Arch Way (Deutsch)}}
 +
{{i18n_entry|繁體中文|The Arch Way (繁體中文)}}
 +
{{i18n_entry|简体中文|Arch之道}}
 
{{i18n_links_end}}
 
{{i18n_links_end}}
  
= I principi e la filosofia di Arch =
+
I seguenti quattro principii sono il cardine della filosofia che sta dietro ad Arch, riassunta dall'acronimo KISS: Keep It Simple, Stupid (Non complicarti la vita, stupido).
Questa pagina cerca di descrivere i principi e la filosofia di [[ArchLinux|Arch Linux]]. Tempo fa non c'erano documenti scritti riguardo il "metodo Arch"; molto probabilmente non succederà più. In breve, il "metodo Arch" sta per "<b>libertà di scelta, semplicità, apprendimento e controllo da parte dell'utente</b>".
 
 
 
== Principi ==
 
Io, Judd Vinet, ho cominciato a costruire Arch per due ragioni:
 
 
 
# Non trovavo nessun'altra distribuzione che condividesse i miei ideali. Alcune andavano molto vicino a ciò che volevo ma trovavo noiosi cavilli e inutili complessità che spaventavano più che aiutare;
 
# Per divertimento - dare qualcosa all'intera comunità del software libero, dalla quale ho preso così tanto.
 
 
 
Per sua natura, Arch è:
 
 
 
* Leggera e semplice. Non significa comunque che sia per chiunque...
 
 
 
* NON è stata creata come una distribuzione per i novellini; è stata pensata per gli utenti più esperti. L'obiettivo è di sviluppare Arch come una base perfetta, per quanto umanamente possibile. Una base non include strumenti elaborati e meccanismi di auto-configurazione ma, piuttosto, contiene strumenti per la configurazione manuale e poche funzioni, in modo che gli utenti possano ulteriormente sviluppare e/o imparare da soli.
 
 
 
* Un regalo, ripeto, "...dare qualcosa all'intera comunità del software libero, dalla quale ho preso così tanto." Quando ricevi un regalo da qualcuno, solitamente ci si aspetta qualcosa in cambio. In questo modo, gli utenti sono i benvenuti nel contribuire con le loro idee, strumenti e suggerimenti.
 
 
 
* Cosciente del fatto che ci sono due gruppi di persone che contribuiscono ad Arch Linux: gli sviluppatori e gli utenti. Non vi aspettate che i due gruppi convergano ma che abbiano una relazione di scambio grazie alla quale chiunque può prendere ciò che vuole aggiungere alla propria macchina; I nostri OBIETTIVI sono di:
 
 
 
* NON lasciare che gli strumenti di configurazione / le interfaccie grafiche controllino il sistema ma che siano loro ad essere controllate dall'utente. Non c'è niente di sbagliato nelle interfaccie grafiche fintanto che seguano questo principio.
 
 
 
* NON essere controllati o dipendenti da quello che gli strumenti offrono. Quando si sviluppa o si sceglie uno strumento di utilità, dovrebbe essere scritto in un linguaggio di programmazione leggibile/modificabile per permettere agli utenti di modificarlo, se così scelgono.
 
 
 
* Lo sviluppo centrale di Arch Linux NON fornirà, nel prossimo futuro, nessuna interfaccia grafica o utilità per i novellini.
 
 
 
* Noi umili sviluppatori continueremo a fornire Arch come una base solida per chiunque. Se volete renderla bella, fatene un "rip". Libertà di parola, birra gratis e tutto il resto.
 
 
 
== Filosofia ==
 
 
 
Il Sistema di valori sui quali Arch è sviluppata:
 
 
 
* KISS (acronimo inglese che sta per "Keep It Simple, Stupid", cioè "fai cose semplici, stupido") è la base dello sviluppo di Arch.
 
 
 
* In Arch, 'semplice' non ha sempre lo stesso significato che ha in altre distribuzioni. La nostra filosofia è che imparare è più importante di riuscire a fare le cose facilmente.
 
  
* Affidarsi ad interfacce grafiche per costruire ed utilizzare il proprio sistema alla fine danneggia l'utente. Ad un certo punto l'utente avrà bisogno di conoscere tutto quello che alcune interfacce grafiche nascondono.
+
==Semplice==
  
* Se provi a nascondere la complessità del sistema, ti ritroverai con un sistema ancora più complesso. Invece, prova a creare un sistema più semplice e più logico.
+
Molte distribuzioni GNU\Linux si definiscono come "semplici". Tuttavia, la semplicità stessa può avere molte definizioni diverse.
  
* Prima o dopo, dovrai cercare informazioni sul web e su usenet (se man non è abbastanza). Capire come e dove cercarle sulla rete dovrebbe essere la prima cosa che un novelinno deve imparare.
+
'''Arch Linux considera semplicità una struttura di base non oppressiva priva di aggiunte non necessarie, di modifiche o di complicazioni che permette a ciascun utente di modellare il sistema in accordo alle proprie necessità. In parole povere, un approccio elegante e minimalistico.'''
  
* Alcuni utenti dicono "... questa e quest'altra distribuzione non sono come questa e quest'altra", Arch permette all'utente di contribuire nella maniera che si preferisce fintanto che non si vada contro gli ideali di design o della filosofia.
+
Una struttura di base leggera e non oppressiva non significa che il sistema base sia ridotto. Piuttosto, il sistema base è privo di tutta l'accozzaglia che potrebbe nascondere parti importanti del sistema, o rendere il loro accesso difficile e complesso. Esso ha un set di files di configurazione efficiente, velocemente accessibile e facile da modificare, senza la necessita' di ingombranti interfacce grafiche di configurazione che tendono a nascondere varie possibilita' all'utente. Per questo motivo un sistema Arch Linux è modificabile fino all'ultimo dettaglio senza difficoltà.
  
* Arch Linux è diversa dalle altre: in Arch, l'utente non è l'unico interesse. Minimizzare lo sviluppo di nuovi strumenti e documenti, massimizzare la comprensione dei meccanismi interni di Linux, manterere un occhio vigile sull'obiettivo del "KISS" e sulla filosofia di Arch Linux in generale è quello che rende il "metodo Arch" veramente diverso.
+
D'altra parte, Arch Linux mantiene intatta l'inerente complessità di un ambiente GNU\Linux, al tempo stesso esponendola all'utente. Gli sviluppatori e gli utenti Arch Linux ritengono che il tentativo di nascondere la complessità di un sistema sia destinato a creare un sistema ancor più complesso e che, pertanto, un tale approccio vada evitato.
  
* La cosa migliore del contribuire è che non hai bisogno del permesso di nessuno per farlo. (Vedi?) Nessuno può fisicamente fermarti dallo scrivere qualcosa che tu ritieni (personalmente) utile, anche se "chi di dovere" non vede questo come una benedizione. Scrivilo e mettilo nel forum "Contributi degli utenti" (Contributions forum). Se piacerà ad altra gente, riceverai risposte. Se farà schifo virtualmente a tutti tranne che a te, riceverai sicuramente delle risposte - ma a chi importa? Ci hai messo venti minuti per scriverlo e hai imparato qualcosa strada facendo. Comunque è una situazione vincente.
+
==Aperto==
  
* È ciò che tu crei.
+
L'aperura va a braccetto con la semplicità ed è anche uno dei principi che guidano lo sviluppo di Arch Linux.
  
== Commenti ==
+
'''Arch Linux usa semplici strumenti selezionati o costruiti basandosi sull'apertura delle fonti e sul loro risultato.'''
  
Cosa hanno detto gli utenti di Arch:
+
Mentre l'apertura potrebbe sopraffare molti nuovi utenti di GNU\Linux, gli utenti esperti di Arch Linux la trovano gradita e pratica. Essa rimuove tutte le barriere tra un utente e il sistema, consentendogli di avere un maggiore controllo sul sistema e contemporaneamente semplificando la manutenzione.
  
* "Dopo aver speso tanto tempo con altre distribuzioni (debian, gentoo, mandrake, redhat, fedora, slackware) e anche FreeBSD, penso di aver finalmente trovato la distribuzione che stavo cercando."
+
La natura aperta di Arch Linux implica quindi una curva di apprendimento piuttosto scoscesa, anche se utenti esperti tendono a trovare altri sistemi più chiusi molto più difficili da controllare.
  
* Stessa cosa con (k)ubuntu, Mandriva e molte altre. Sì, openSUSE è bella e semplice (è quella che suggerirei a mia sorella) ma Arch è l'Unica che veramente *rocks*.
+
Il principio di apertura è esteso a tutti i membri della comunità. Gli utenti Arch Linux sono conosciuti per essere molto inclini a condividere i loro consigli e le loro soluzioni ai problemi, così come a condividere i propri pacchetti con la comunità tramite i contributi all'Arch User Repository.
  
* "Ho provato molte distribuzioni e sono anche tornato (stanco?) ad RHCE ma c'era sempre qualcosa che non mi piaceva di ognuna.
+
==User-centrico==
  
* "La distribuzione dei miei sogni ha la semplicità di Slackware con il supporto alle reali dipendenze come Debian e, sapete cosa? È Arch."
+
Se molte distribuzioni GNU\Linux provano ad essere più 'user-friendly', Arch Linux è sempre stata e sempre sarà 'user-centrica'.
  
* "Anch'io ho trovato in Arch la mia distribuzione definitiva."
+
'''Arch Linux mette l'utente al centro del sistema dandogli il completo e assoluto controllo.'''
  
* "Dopo aver provato quasi tutte le distribuzioni disponibili, devo convenire che Arch è la migliore."
+
Gli utenti di Arch Linux gestiscono il sistema del tutto autonomamente. Il sistema stesso offre una minima assistenza, eccezion fatta per un semplice armamentario di strumenti di manutenzione progettati per eseguire i comandi dell'utente alla lettera.
  
* "Ciao a tutti. Mi sono appena registrato quì, così posso riferire tutti i problemi che stò avendo e chiedere aiuto. La cosa divertente è che NON HO ALCUN PROBLEMA!!! Non ci posso veramente credere ma tutto funziona! Oggi ho installato Arch, ho avuto un piccolo problema con xorg e la configurazione audio ma ho trovato tutte le risposte di cui avevo bisogno nella documentazione e nei forum!"
+
Un design user-centrico porta con sé la necessità di sapersi arrangiare. Piuttosto che richiedere l'implementazione di una nuova caratteristica agli sviluppatori, gli utenti di Arch Linux hanno la tendenza a risolvere i problemi per conto loro e a condividere i risultati con la comunità e con il team di sviluppo -- un approccio alla "Prima si fa, poi si chiede". Questo è specialmente vero per i pacchetti contribuiti dagli utenti stessi all'Arch User Repository -- il repository ufficiale per i pacchetti mantenuti dalla comunità.
  
* "Ho provato Mandrake, Yoper, FC3/4, Mepis e Ubuntu. Stavo cercando la distribuzione perfetta. Sono felice di aver trovato Arch."
+
==Libero==
  
----
+
Un altro principio cardine su cui si basa lo sviluppo di Arch Linux è la libertà di scelta. Agli utenti non è solo permesso di fare tutte le decisioni relative alla configurazione del sistema, ma anche si scegliere come il loro sistema verrà fuori.
  
= Pro e Contro =
+
'''Mantenendo il sistema semplice, Arch Linux fornisce la libertà di fare qualsiasi scelta sul sistema.'''
  
== Pro ==
+
Un sistema Arch Linux appena installato contiene solo i componenti base privi di ogni configurazione automatica. Gli utenti sono in grado di configurare il sistema come vogliono tramite la linea di comando. Fin dall'inizio, ogni componente del sistema è accessibile per un'immediata rimozione o rimpiazzo da parte di componenti alternative.
  
* Ottimizzata per processori 686
+
Il grande numero di pacchetti nei vari repository di Arch Linux consente di essere liberi di scegliere. Inoltre, rispetto ad altre distribuzioni GNU\Linux, la stessa creazione di un nuovo pacchetto è un processo semplice, aperto, user-centrico e libero. Nuovi pacchetti possono venire creati facilmente e con poco studio usando l'Arch Build System ([[ABS]]).
* [[pacman]]: l'aggiornamento del sistema è un UNICO comando: "pacman -Syu"
 
* [[pacman]]: Controllo delle dipendenze, nessun'interfaccia grafica necessaria
 
* [[ABS]]: la funzione di costruzione dei pacchetti necessita di essere fatta una sola volta - costruire un'altra versione di un pacchetto è estremamente facile
 
* [[ABS]]: puoi costruire tutti i pacchetti sulla tua macchina con un comando
 
* pacchetti completamente aggiornati a tua richiesta e totalmente personalizzabili
 
* le persone "dietro le quinte" sono gentili, motivate e competenti
 
* meno di venti minuti per creare un sistema completamente funzionante
 
* l'ambiente perfetto nel quale imparare Linux
 
* non molto popolare perché non conosciuta (ancora rilevante?)
 
  
== Contro ==
 
  
* [[pacman]]: necessita di una connessione ad internet veloce per stare sempre aggiornati facilmente (meno di un problema visto che il tempo marcia velocemente)
+
"It (Arch Linux) is what you make it."
* alcuni conflitti dovuti all'utilizzo delle librerie più nuove ("bleeding edge")
+
~ Judd Vinet, fondatore del progetto Arch Linux
* mancanza di caratteristiche "amiche" dei novellini
 
* pochissimo rilevamento hardware (rilevante?)
 
* i file info sono quasi sempre molto più dettagliati delle pagine di man (ad es. gcc.info)
 
* non molto popolare perché non conosciuta
 

Revision as of 19:15, 18 April 2008

Template:I18n links start Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n links end

I seguenti quattro principii sono il cardine della filosofia che sta dietro ad Arch, riassunta dall'acronimo KISS: Keep It Simple, Stupid (Non complicarti la vita, stupido).

Semplice

Molte distribuzioni GNU\Linux si definiscono come "semplici". Tuttavia, la semplicità stessa può avere molte definizioni diverse.

Arch Linux considera semplicità una struttura di base non oppressiva priva di aggiunte non necessarie, di modifiche o di complicazioni che permette a ciascun utente di modellare il sistema in accordo alle proprie necessità. In parole povere, un approccio elegante e minimalistico.

Una struttura di base leggera e non oppressiva non significa che il sistema base sia ridotto. Piuttosto, il sistema base è privo di tutta l'accozzaglia che potrebbe nascondere parti importanti del sistema, o rendere il loro accesso difficile e complesso. Esso ha un set di files di configurazione efficiente, velocemente accessibile e facile da modificare, senza la necessita' di ingombranti interfacce grafiche di configurazione che tendono a nascondere varie possibilita' all'utente. Per questo motivo un sistema Arch Linux è modificabile fino all'ultimo dettaglio senza difficoltà.

D'altra parte, Arch Linux mantiene intatta l'inerente complessità di un ambiente GNU\Linux, al tempo stesso esponendola all'utente. Gli sviluppatori e gli utenti Arch Linux ritengono che il tentativo di nascondere la complessità di un sistema sia destinato a creare un sistema ancor più complesso e che, pertanto, un tale approccio vada evitato.

Aperto

L'aperura va a braccetto con la semplicità ed è anche uno dei principi che guidano lo sviluppo di Arch Linux.

Arch Linux usa semplici strumenti selezionati o costruiti basandosi sull'apertura delle fonti e sul loro risultato.

Mentre l'apertura potrebbe sopraffare molti nuovi utenti di GNU\Linux, gli utenti esperti di Arch Linux la trovano gradita e pratica. Essa rimuove tutte le barriere tra un utente e il sistema, consentendogli di avere un maggiore controllo sul sistema e contemporaneamente semplificando la manutenzione.

La natura aperta di Arch Linux implica quindi una curva di apprendimento piuttosto scoscesa, anche se utenti esperti tendono a trovare altri sistemi più chiusi molto più difficili da controllare.

Il principio di apertura è esteso a tutti i membri della comunità. Gli utenti Arch Linux sono conosciuti per essere molto inclini a condividere i loro consigli e le loro soluzioni ai problemi, così come a condividere i propri pacchetti con la comunità tramite i contributi all'Arch User Repository.

User-centrico

Se molte distribuzioni GNU\Linux provano ad essere più 'user-friendly', Arch Linux è sempre stata e sempre sarà 'user-centrica'.

Arch Linux mette l'utente al centro del sistema dandogli il completo e assoluto controllo.

Gli utenti di Arch Linux gestiscono il sistema del tutto autonomamente. Il sistema stesso offre una minima assistenza, eccezion fatta per un semplice armamentario di strumenti di manutenzione progettati per eseguire i comandi dell'utente alla lettera.

Un design user-centrico porta con sé la necessità di sapersi arrangiare. Piuttosto che richiedere l'implementazione di una nuova caratteristica agli sviluppatori, gli utenti di Arch Linux hanno la tendenza a risolvere i problemi per conto loro e a condividere i risultati con la comunità e con il team di sviluppo -- un approccio alla "Prima si fa, poi si chiede". Questo è specialmente vero per i pacchetti contribuiti dagli utenti stessi all'Arch User Repository -- il repository ufficiale per i pacchetti mantenuti dalla comunità.

Libero

Un altro principio cardine su cui si basa lo sviluppo di Arch Linux è la libertà di scelta. Agli utenti non è solo permesso di fare tutte le decisioni relative alla configurazione del sistema, ma anche si scegliere come il loro sistema verrà fuori.

Mantenendo il sistema semplice, Arch Linux fornisce la libertà di fare qualsiasi scelta sul sistema.

Un sistema Arch Linux appena installato contiene solo i componenti base privi di ogni configurazione automatica. Gli utenti sono in grado di configurare il sistema come vogliono tramite la linea di comando. Fin dall'inizio, ogni componente del sistema è accessibile per un'immediata rimozione o rimpiazzo da parte di componenti alternative.

Il grande numero di pacchetti nei vari repository di Arch Linux consente di essere liberi di scegliere. Inoltre, rispetto ad altre distribuzioni GNU\Linux, la stessa creazione di un nuovo pacchetto è un processo semplice, aperto, user-centrico e libero. Nuovi pacchetti possono venire creati facilmente e con poco studio usando l'Arch Build System (ABS).


"It (Arch Linux) is what you make it." ~ Judd Vinet, fondatore del progetto Arch Linux