Twm (Italiano)

From ArchWiki
Revision as of 01:52, 6 December 2012 by Kynikos.bot (Talk | contribs) (use https for links to archlinux.org)

Jump to: navigation, search

Template:Article summary start Template:Article summary text Template:Article summary end

TWM è un window manager per X11. Si tratta di un piccolo programma, in fase di costruzione contro Xlib invece di usare una libreria di widget, e come tale è molto leggero sulle risorse di sistema. Anche se semplice, è altamente configurabile, caratteri, colori, larghezza dei bordi, barra del titolo e pulsanti possono essere impostati dall'utente

Breve storia di Twm

Twm è stato scritto da Tom LaStrange, uno sviluppatore che era frustrato dalle limitazioni di uwm (Ultrix Window Manager)[1], il primo gestore di finestre che girava su X11 al momento del suo rilascio. TWM ha soppiantato UWM come window manager predefinito fornito con X11 dal rilascio in X11R4 nel 1989 [2].

Twm è sinonimo diTom's Window Manager, Tab Window Manager e più recentemente di Timeless Window Manager[3].

Installazione

Twm si trova nei repository ufficiali di Arch Linux ed è fornito dal pacchetto xorg-twm:

pacman -S xorg-twm

Avviare twm con X

Per fare in modo di avviare twm come vostro gestore delle finestre, modificare il file ~/.xinitrc aggiungendo la seguente stringa:

exec twm

Ora lo si può avviare digitando:

$ startx

al prompt dei comandi, il server X partirà utilizzando twm come window manager.

Se si desidera configurare X (e twm) per avviare al boot (o quando si effettua il login) consultare la pagina del wiki Start X at Login.

Configurazione (modificare il file .twmrc)

Per impostazione predefinita, twm appare molto datato e poco intuitivo. Modificando il file ~/.twmrc è possibile personalizzare twm per renderla più piacevole.

Risorse

  • La pagina man di twm fornisce tutti i dettagli dei comandi che possono essere usati nel file .Twmrc. Lo potete consultare sia online [4] oppure, una volta installato digitando quanto segue nel propt dei comandi:
man twm
  • Molti files .twmrc già modificati si possono reperire online [5]. Il sito xwinman [6] contiene molti file .twmrc comprensivi di immagini a cui potete ispirarvi per le vostre modifiche. Anche una ricerca su Google search per twmrc può essere utile per trovare nuove idee [7].
  • Ulteriori informazioni su twm si possono reperire nella relativa pagina su wikipedia [8].
  • Esiste una versione non patchata, nei repository, con funzionalità aggiornate come la trasparenza. Uno script di descrizione e di compilazione è disponibile sulla mailing list di xorg. [9] Può essere provato con l'installazione di xcompmgr. Eseguire lo script di compilazione, mettendo i file risultanti twm e dot.twmrc in una directory conveniente, e modificare il file ~/.xinitrc in modo che le ultime due righe risultino:
xcompmgr -o 0.3  -c -r 8 -t -10 -l -12 &
/path-to-directory/twm -visual TrueColor -depth 32 -f /path-to-directory/dot.twmrc

Referenze

  1. Proffitt, Brian. "From the Desktop: Tom LaStrange Speaks!", LinuxPlanet, February 6, 2001. Retrieved October 22, 2009.
  2. "UWM (computing)", Wikipedia. Retrieved October 22, 2009.
  3. "Twm", Wikipedia. Retrieved October 22, 2009.
  4. "Pkg: xorg-twm - Arch Linux Package Details", Arch Linux package search. Retrieved October 22, 2009.
  5. "Twm man page", linux.die.net. Retrieved October 22, 2009.
  6. "Sample .twmrc file", physics.wm.edu. Retrieved October 22, 2009.
  7. "Window Managers for X: TWM/VTWM", xwinman.org. Retrieved October 22, 2009.
  8. "Google search for twmrc", Google. Retrieved October 22, 2009.
  9. "Twm", Wikipedia. Retrieved October 22, 2009.
  10. Kask, Eeri. "TWM -- Revised Edition -- Again", xorg mailing list, January 3, 2010.