Difference between revisions of "Wicd (Italiano)"

From ArchWiki
Jump to: navigation, search
(Avvio)
(GUI)
Line 85: Line 85:
  
 
== GUI ==
 
== GUI ==
Se l'applicazione non si avvia premendo sull'icona presente nel system tray, assicuratevi di premere solo una volta col mouse (single-click). Il doppio click non funziona; apre e chiude istantaneamente l'applicazione.
+
Se l'applicazione non si avvia premendo sull'icona presente nel system tray, assicurarsi di premere solo una volta col mouse (single-click). Il doppio click non funziona; apre e chiude istantaneamente l'applicazione.
  
 
== Tray Icon ==
 
== Tray Icon ==

Revision as of 13:50, 6 April 2009

Template:I18n links start Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n entry Template:I18n links end

Introduzione

Wicd è un gestore di connessioni di rete utile alla gestione e cofigurazione di schede wireless (come Wifi Radar) o ethernet, simile e alternativo a NetworkManager. Wicd è scritto in Python e GTK+. E' presente nel repository extra per architettura i686 e x86_64.

Installazione

Versione Ufficiale

E' necessario avere abilitato in /etc/pacman.conf, il repository [extra] (e/o [testing] a seconda della versione desiderata).

# nano /etc/pacman.conf

Scaricare il pacchetto (verranno automaticamente installate le dipendeze relative a python e gtk se non sono già installate).

# pacman -Sy wicd

Probabilmente si desidera installare anche DHCP, secure wireless management e icone per l'interfaccia grafica.

# pacman -Sy dhclient wpa_supplicant hicolor-icon-theme

AUR

E' presente un PKGBUILD in users' repository per installare la versione SVN. Potete segnalarla come out-of-date se non viene installata correttamente.

Configurazione

Dato che Wicd è una applicazione front-end per la gestione degli script di base GNU/Linux di gestione della rete, è necessario disabilitare il demone network. Inoltre bisogna fermare ulteriori gestori quali ad esempio networkmanager.

# /etc/rc.d/network stop
# /etc/rc.d/dhcdbd stop
# /etc/rc.d/networkmanager stop

Editare /etc/rc.conf da root:

# nano /etc/rc.conf

Disabilitare nella riga INTERFACES (anteponendovi un punto esclamativo !) tutti i device che si vogliono gestire con Wicd, per esempio:

INTERFACES=(!eth0 !wlan0)

Disabilitare nella riga DAEMONS tutti i demoni di gestione della rete, inclusi "network", "dhcdbd" e "networkmanager".

Poi, nella stessa riga, aggiungere dbus e wicd (in questo ordine) in quanto wicd necessita di dbus già avviato per funzionare correttamente.

Alla fine, L'array dei DAEMONS dovrebbe essere qualcosa del tipo

DAEMONS=(syslog-ng dbus !network !dhcdbd !networkmanager wicd netfs)

Nota: Se si usa hal, sostituire dbus con hal nell'array dei DAEMONS, in quanto il demone hal avvia automaticamente dbus.

Ora tutto dovrebbe funzionare; rimane solo da avviare i demoni dbus wicd (in questo ordine) prima di far partire l'applicazione.

# /etc/rc.d/dbus start
# /etc/rc.d/wicd start

Salvare /etc/rc.conf.

Aggiungere quindi il proprio utente al gruppo network (sostituire $USERNAME col nome utente)

# gpasswd -a $USERNAME network

Avvio

Per avviare l'applicazione grafica digitare come utente semplice:

$ wicd-client

Oppure, se il proprio ambiente grafico non ha un'area di notifica:

$ wicd-client -n

Si può aggiungere wicd-client all'avvio automatico del proprio DE/WM per avviare l'applicazione iconificata ad ogni login.

Possibili problemi

D-BUS

Se il demone dbus è già avviato, ma wicd non riesce ad interagirvi, riavviare entrambi. Attenzione: è consigliabile stoppare dbus da una console, non farlo con ancora il server X attivo. Prima di stoppare il server dbus, entrare in una console con CTRL+ALT+F1, loggarsi come root (o come utente, usando poi sudo) e stoppare prima il server grafico con

/etc/rc.d/gdm stop

(mettete kdm al posto di gdm se siete utenti kde)

assicurarsi poi che il comando

ps -A | grep Xorg

non restituisca niente a video (si sarà così certi che il server grafico è stato disattivato) procedere poi con

# /etc/rc.d/dbus stop
# /etc/rc.d/wicd stop
# /etc/rc.d/dbus start
# /etc/rc.d/wicd start

e infine riavviare il server grafico col comando usato per disattivarlo, mettendo però start al posto di stop.

GUI

Se l'applicazione non si avvia premendo sull'icona presente nel system tray, assicurarsi di premere solo una volta col mouse (single-click). Il doppio click non funziona; apre e chiude istantaneamente l'applicazione.

Tray Icon

Se avete impostato wicd per avviarsi automaticamente, e notate un quadratino bianco al posto dell'icona nel system tray, create un collegamento sul desktop al posto di un link simbolico. Questo sembra succedere in KDE dove un file .desktop è sempre una buona idea..

Inanzitutto, assicuratevi che non siano già presenti link simbolici/shortcuts.

# for i in `find /{opt,usr/share,home} -type l -print0 | xargs -r0 file | grep wicd/tray*.py | sed -e 's/^\|:.*//g'`; do rm -iv $i; done

Questo comando cerca link simbolici che puntano a una directorywicdcontenente tray.py in /opt, /usr/share e /home, dopodichè vi chiede conferma per eliminarli. E' ovviamente possibile fare questo manualmente.

Ora create il desktop file. In KDE, potete posizionarlo globalmente in /opt/kde/share/autostart o localmente in ~/.kde/Autostart:

[Desktop Entry]
Encoding=UTF-8
Name=Wicd
Exec=/usr/lib/wicd/tray.py
Icon=
Type=Application
StartupNotify=false

Link Collegati